centocchio

Il Centocchio

Il Centocchio è una piccola pianta appartenente alla famiglia delle Caryophyllaceae. Il suo nome scientifico è Stellaria, nome che deriva dal latino e fu dato alla pianta per la caratteristica forma a stella dei suoi fiori. I fiori, infatti, sono pentameri e pentaciclici: si compongono di calice costituito da cinque sepali e di corolla composta da cinque petali bianchi. La pianta produce dei frutti dalla forma ovale, che possono essere aperti attraverso sei valve i cui semi, dalla forma arrotondata, sono normalmente di colore bruno o rossastro; il suo fusto ha pochi rami e poche foglie, dal colore verde e dalla forma lanceolata. Il Centocchio cresce in zone dal clima temperato ed è molto diffuso nelle zone nordiche. Sul territorio italiano, tuttavia, è possibile trovare questa pianta in numerose zone, sparse su tutta la penisola, che offrono umidità sufficiente per la crescita della pianta; la sua crescita è spontanea e ricopre spazi molto estesi crescendo più in larghezza che in altezza, tanto da essere considerata un problema in quanto rallenta la crescita di altri tipi di piante da giardino. I più considerano il Centocchio esclusivamente come cibo di larve, polli e oche, sottovalutando le sue numerose proprietà e i suoi usi popolari in ambito culinario e farmaceutico. Per quanto riguarda la cucina, la pianta può essere consumata sia cruda che cotta; il suo gusto è perfetto per essere abbinato a quello della lattuga e dei pomodori, nonché per insaporire delle minestre di verdure. Il potere medicamentoso della pianta, invece, sta soprattutto nei sali alcalini e nelle saponine, dei glicosidi terpenici ai quali è stato riconosciuto un potere antinfiammatorio e cicatrizzante.
centocchio

DICOTIL EXTRA DA 500 ML

Prezzo: in offerta su Amazon a: 25€


Le sostanze presenti nel Centocchio

tisana centocchio Il Centocchio, pur essendo una pianta piccola e poco conosciuta, contiene diverse sostanze che fanno bene all'organismo. Tra queste, ci sono le già citate saponine, i sali alcalini, i tannini e le vitamine B e C. Come accennato, le saponine conferiscono alla pianta principalmente un effetto antinfiammatorio e cicatrizzante; inoltre, hanno un'azione antiedemigena, favorendo quindi la riduzione di edemi. Tali effetti hanno fatto si che la pianta del Centocchio fosse utilizzata largamente in ambito dermatologico. I sali alcalini agiscono sull'accumulo di scorie acide prodotte dal metabolismo in seguito a stress e cattiva alimentazione. I tannini sono sostanze contenute in numerosi estratti vegetali, oltre a quello di Centocchio; gli effetti benefici dei tannini sono di tipo antibatterico, antifungino, antidiarroico, vasocostrittore e cicatrizzante. Grazie ai suoi numerosi effetti, il tannino è largamente utilizzato in ambito farmacologico. Infine, il Centocchio contiene le vitamine B e C, entrambe essenziali per l'organismo. Le vitamine B sono coinvolte nel buon funzionamento del sistema nervoso e gastrointestinale; inoltre, favoriscono il mantenimento del tono muscolare, il buon funzionamento del fegato, proteggono il cuoio capelluto e la cute, agiscono sul metabolismo trasformando in glucosio i carboidrati, in modo da assicurare all'organismo l'energia di cui ha bisogno. Per quanto riguarda la vitamina C, essa ha prima di tutto un potere antiossidante. La sua azione, però, si estende alla protezione del sistema immunitario e alla sintesi del collagene che ha importanti effetti nel rafforzamento di muscoli e ossa, nonché nella protezione della pelle.

  • centocchio Nome: Stellaria media Vill.Raccolta: Tutto l'anno tranne che durante i mesi invernali.Proprietà: Demineralizzante, tonico, antiemorragico, astringente.Famiglia: Cariofillacee.Nomi com...
  • centocchio Il Centocchio, il cui nome scientifico è Stellaria media, è una piccola pianta erbacea spontanea alta fino a 40-50 cm., generalmente biennale, appartenente alla famiglia delle Caryophyllaceae, molto d...
  • cardo dei lanaioli Questa pianta erbacea, oggi è vista come una semplice erbacea che si staglia tra i magnifici campi di fiori. Tuttavia, in pochi ormai sapranno che l’impiego del cardo dei lanaioli affonda le sue radic...
  • cece Il cece, il cui nome scientifico è "cicer arietinum", è una pianta erbacea appartenente alla famiglia delle Fabaceae. I suoi semi sono i ceci, legumi ricchi di proteine largamente usati in cucina.La...

Antika Officina Botanika - K-Equiseto Biologico 250gr

Prezzo: in offerta su Amazon a: 9,9€


Effetti benefici del Centocchio

Grazie a tutte le sostanze in essa contenute, la pianta del Centocchio ha conosciuto un uso esteso per quanto riguarda la cura della salute e della bellezza già nel XVI secolo. In passato, il suo utilizzo si fermava, però, a quello per la cura della infiammazioni, soprattutto cutanee. Col tempo, il Centocchio e le sue proprietà sono state sempre più conosciute e si è giunti a creare pillole, lozioni, tinture e creme con l'estratto di questa ricca pianta. A scopi terapeutici, i preparati a base di Centocchio possono servire non solo con effetto antinfiammatorio. Essi, infatti, sono utili per la cura delle infezioni e delle irritazioni degli occhi, per sistemare le funzioni gastrointestinali e aumentare il metabolismo, per curare patologie dell'apparato respiratorio come tosse, bronchite e catarro. Questi sono solo alcuni dei suoi effetti benefici. Non bisogna dimenticare, infatti, che il Centocchio ha anche un effetto diuretico, aiuta a liberarsi dalle tossine e, allo stesso tempo, protegge l'organismo dai radicali liberi. Le creme a base di Centocchio, infine, sono ottime per la cura della bellezza grazie al loro effetto tonificante, depurativo e ricostituente.


centocchio: L'uso casalingo del Centocchio

foglie centocchio Ricorrere al Centocchio ed usufruire dei suoi benefici è facile, basta recarsi in erboristeria e acquistare qualche foglia essiccata della pianta. Avendo a disposizione la pianta, sarà infatti semplice preparare infusi e altri rimedi fai da te. Per contrastare il raffreddore e la tosse, ad esempio, basterà preparare un infuso unendo 250 ml di acqua bollente con due cucchiaini di foglie di Centocchio essiccate; dopo circa 10 minuti, quando le foglie avranno rilasciato le sostanze da esse contenute in acqua, sarà necessario filtrare il liquido. Una volta pronto, l'infuso sarà un ottimo alleato per contrastare il catarro se bevuto un paio di volte al giorno. Per la cura della pelle, invece, la soluzione migliore è immergersi in un bagno caldo arricchito da 100 ml di infuso ottenuto con sei cucchiaini di foglie. Per combattere l'arrossamento della pelle è utile associare le proprietà della pianta con quelle del cetriolo: mescolando il succo di Centocchio fresco con quello di cetriolo e con un goccio di latte si otterrà un ottimo decongestionante.



COMMENTI SULL' ARTICOLO