stili di bonsai

vedi anche: bonsai

stili di bonsai:

stili bonsai

La coltivazione dei bonsai è un’arte nota da secoli. In quest’arte gli stili che si sono man mano sviluppati nel tempo sono circa una trentina, raggruppati in cinque stili principali. I cinque stili principali dei bonsai sono stati classificati in relazione alle diverse angolazioni e forme che può assumere e che si possono dare al tronco: - Eretto formale; - Eretto informale; - Inclinato; - A semi-cascata; - A cascata. Una delle prime cose che bisogna fare quindi, non appena si decide di coltivare un bonsai è decidere che stile si vuole adottare. La scelta dello stile dipende anche dal tipo di pianta e della conformazione naturale che questa pianta ha. La pianta bonsai va “educata” allo stile che il suo coltivatore sceglie, ma è essenziale che lo stile non vada contro la natura della pianta. La regola migliore è sempre quella di scegliere lo stile più adatto a riprodurre le forme spontanee ed armoniose della natura. Alcuni esempi: - CHOKKAN: stile eretto formale; - MOYOGI: stile eretto informale o casuale; - SHAKAN: stile inclinato; - FUKINAGASHI: stile battuto dal vento - KENGAI: stile a cascata - HAN-KENGAI: stile a semicascata - YOSE-UE: stile boschetto - BUNJIINGI: stile dei letterati - IKADA: stile a zattera - SOKAN: stile a doppio tronco - HOKIDACHI: stile a scopa - ISHI-ZUKE: stile su roccia.


Guarda il Video




COMMENTI SULL' ARTICOLO