centaurea

La centaurea

Appartenente alla famiglia delle Compositae o Asteraceae. la centaura comprende circa 500 specie e mentre qualcuna è coltivata come semplice pianta ornamentale, molte altre sono considerate piante officinali per le loro virtù terapeutiche. La centaurea è una pianta annuale, biennale o perenne ed ha i fiori che nascono avvolti in un involucro di brattee. I fiori si aprono in cinque grandi lobi ed il loro colore varia dal rosa al violetto e le bratteee sono ciliate ma anche spinose. Essendoci una grande varietà di questa pianta, occorre un’attenta osservazione per capire di che sottospecie si tratti.Tra le innumerevoli specie di centaurea, la Centaurea minore è quella che più si presta nella fitoterapia.
centaurea

Hot Collection Seeds

Prezzo: in offerta su Amazon a: 23,51€
(Risparmi 10,08€)


Proprietà della centaurea minore

estratto secco centaureaLa Farmacopea, predilige questa pianta perché ha numerose virtù tra cui quella di stimolare l’appetito e di favorire la digestione. Entra persino a far parte di composti che possono essere utilizzati per i liquori cosiddetti digestivi. La Centaurea si utilizza in fitoterapia sotto forma di infuso o tisana ed ha un sapore amarognolo facilmente correggibile con del dolcificante (meglio se miele grezzo). In Erboristeria le tisane sono molto richieste soprattutto dai familiari di quelle persone che soffrono di gravi forme di anoressia. La pianta ha inoltre delle proprietà depurative epatico biliari e la tradizione popolare annovera la pianta come curativa dell’ittero ed iperuricemia. Nell’antichità, la centaurea, veniva usata per combattere i pidocchi. Gli estratti di centaurea, le tisane e le varie capsule vendute in erboristeria, non vanno usate in casi di ulcera peptica o di gastrite e conviene sempre domandare il parere di un medico curante o del professionista. Se presa in dosi anomale, la centaurea, provoca gastrite forte, dolori addominali e vomito

  • barba di becco E’ una pianta con un ciclo biennale e questo significa che un anno sviluppa solo le foglie mentre l’anno successivo, compare l’infiorescenza floreale.E’ una pianta dalle molteplici proprietà, usata ...
  • beccabunga La beccabunga, nome scientifico Veronica beccabunga L, è una pianta medica erbacea di tipo perenne, che appartiene alla grande famiglia delle Scrofulariacee. E’ molto diffusa nei luoghi umidi di monta...
  • guaranà Il guaranà è una pianta originaria dell’Amazzonia, coltivata, trasformata e consumata dai popoli indigeni già molto prima dell’arrivo dei conquistatori europei. Era ritenuto un arbusto sacro, inserito...
  • gymnema La Gymnema Sylvestre, che possiamo trovare comunemente in erboristeria, è ottenuta dalla pianta di Gymnema che nasce e si sviluppa principalmente nelle foreste tropicali che si trovano in India e nel ...


Coltivazione della centaurea ornamentale

centaurea Abbiamo visto che tra le molteplici specie di Centaurea, ne esistono alcune che non hanno nulla a che vedere con la centaurea usata per curare alcune patologie. La pianta ornamentale, è quella con i fiori di colore blu che molto spesso vediamo nascere tra spighe e papaveri ed è una pianta effettivamente molto decorativa di questa vasta famiglia delle Compositae. La coltivazione è semplicissima e non richiede l’uso del semenzaio infatti la pianta va posta direttamente nella sua dimora fissa, in giardino o in vaso su balconi o terrazzi. Il terriccio deve essere ben composto e molto leggero, fornito di un’ottima concimazione e la pianta una volta interrata o invasata, deve essere posizionata al sole ma lontano da correnti d’aria fredde. Si può piantare la piantina acquistata direttamente in un vivaio oppure possono essere seminati i semi in fossi di 15 centimetri ad una distanza di 20 centimetri l’uno dall’altro. Se le specie sono da taglio, la distanza tra un seme e l’altro, va aumentata di 40 centimetri.


Coltivazione della centaurea Cyianus

centaureaPianta erbacea annuale la Centaurea cyanus è quella che comunemente viene chiamata Fiordaliso. Questa pianta è coltivata sia a scopo ornamentale che officinale. Il nome “Fleur de lys” deriva dalla lingua francese mentre il nome Centaurea fa pensare alla mitologia greca ed in particolare a Chirone che pare abbia avuto una forte dimestichezza con le piante officinali e con la centaurea in particolare. Il Fiordaliso purtroppo non è molto presente in Italia pur essendo una bellissima pianta ma la troviamo nell’Europa del Nord, in America ed in Asia. Dato che la pianta ha virtù officinali, ci sono coltivazioni apposite che sfruttano i fiori che si lasciano opportunamente seccare, per poi distribuirli alle erboristerie per la vendita. La centaurea cyanus, può raggiungere anche i 90 centimetri di altezza e ha il fusto eretto le sue infiorescenze variano dal blu al violetto ma la troviamo anche col colore rosa o bianco. Le foglie sono verdastre e lanceolate. Sopporta temperature molto rigide e preferisce stare almeno 4 o 5 ore all’esposizione diretta del sole. Si adatta a tutti i tipi di terreno ma preferisce un substrato di buon terriccio mischiato con della sabbia. I semi vanno coltivati in semenzaio o si possono mettere direttamente le piantine acquistate in un vivaio, a dimora. L’importante è che questa operazione non si faccia in periodi di gelo profondo ma in piena estate. Il fosso dove piantare le piante di centaurea, deve essere ben profondo perché le radici devono alloggiare comodamente nel terreno e questa operazione, può essere fatta anche in vaso. Il terreno dove alloggia la pianta, non deve mai essere asciutto e bisogna annaffiarlo sempre mantenendolo umido ma mai ristagnante. Ogni 20 giorni conviene concimare la pianta con dei concimi minerali liquidi da aggiungere all’acqua dell’innaffiatura. Non occorre potare la pianta ma basta eliminare le foglie ed i fiori secchi. Per quanto riguarda i parassiti, questa pianta è robusta e non viene quasi mai attaccata da essi a meno che non vi sia un ristagno d’acqua e la centaurea cyanus, può essere colpita da malattie della fungine. Se volete far crescere le vostre centauree sane e rigogliose, acquistatele nei vivai scartando ovviamente quelle che si presentano secche e dall’aspetto avvizzito.


Altre specie di centaurea e proprietà terapeutiche

La Centaurea moscata, detta anche “Ambretta bianca” è un’altra specie di pianta che ha fiori color porpora intenso e molto profumati. La Centaurea montana invece, la troviamo sulle Alpi, solo dopo i 1900 metri e raggiunge un’altezza di 50 centimetri.

In Sardegna cresce la Centaurea horrida che viene denominata “fiordaliso spinoso”proprio per le foglie ed i fiori colmi di spine. Troviamo poi la Centaurea macrochephalea che è detta così per i suoi fiori gialli dalla testa molto grossa e raggiunge l’altezza di un metro. La Centaurea più alta invece, è quella babilonica che può raggiungere anche l’altezza di 3 metri. La centaurea più bella invece, è la candidissima che ha fiori e foglie di color argenteo. Le centauree in genere, tranne quelle ornamentali, hanno proprietà astringenti, antiinfiammatorie, diuretiche, tossifughe e sono utilissime per le congiuntiviti.




COMMENTI SULL' ARTICOLO