Malva comune - Malva

vedi anche: decotto malva

Malva comune - Malva: Malva comune

malva moschata

Appartiene alla famiglia delle Malvacee. È più nota come Malva Sylvestris. Le caratteristiche morfologiche di questa pianta sono molto varie, ma facili da individuare. Ha le foglie larghe, dentellate, rotonde, suddivise in sette lobi.

Può presentare diversi steli fioriti: quello più importante assume una consistenza legnosa. In cima agli steli troviamo, disposti in gruppi irregolari, i caratteristici fiori di color mauve (infatti il nome dalla pianta è attinto dalla lingua francese): ci sono tutte le tonalità che vanno dal rosa al violetto, mutanti anche durante la fioritura.

Alla base, i cinque petali assumono una colorazione molto scura rispetto alla sommità. I numerosi stami sono riuniti in una specie di "colonnetta", dal centro della quale, quando è avvenuta la caduta del polline, i dieci stimmi si aprono in avanti e occupano la stessa posizione che prima occupavano le antere.

L'impollinazione tramite gli insetti è facilitata dalla forma: c'è uno notevole spargimento di polline nelle piante visitate.

Dopo la caduta dei petali, c'è una formazione caratteristica contenenti i semi. È molto curiosa: alcuni erboristi l'hanno definita la "ciambellina del campo"!

malva moschata





Esposizione
Posizionare questa pianta in luogo semiombreggiato, illuminato direttamente dai raggi solari per poche ore al giorno.

 
Posizione mezz'ombra
Annaffiature
Annaffiare saltuariamente, lasciando asciugare il terreno per alcuni giorni prima di annaffiare nuovamente; è meglio lasciare il terreno asciutto più a lungo piuttosto che bagnare eccessivamente.


Tenere asciutto
concimazione
In questo periodo dell'anno si concimano soltanto le orticole che stanno ancora fruttificando; gli appezzamenti precedentemente occupati da orticole annuali si lavoreranno a fondo, prima dell'inverno, aggiungendo al terreno del concime organico ben maturo.


Esigenze della piante a settembre in un clima mediterraneo.

COMMENTI SULL' ARTICOLO