Realizzazione piccoli giardini

vedi anche: giardino

Realizzare un piccolo giardino

A chiunque piacerebbe possedere un giardino anche limitato ma tutto suo. Sarebbe il luogo ideale dove trascorrere ore di svago a contatto con la natura e con la possibilità di dimostrare tutta la creatività possibile. Se avete a disposizione un appezzamento di terreno anche di piccola metratura, il vostro sogno potrebbe realizzarsi ma dovete saper pianificare bene le cose e soprattutto scegliere piante che si adattino allo spazio disponibile.

Se sarete attenti e pianterete alberi, fiori e piante ad una distanza non troppo ravvicinata, potete realizzare un giardinetto ordinato e anche produttivo altrimenti dovrete passare la maggior parte del vostro tempo a potare le piante che risulterebbero troppo invadenti.

Lo spazio da occupare, nella realizzazione piccoli giardini, infatti, deve essere giusto e bisogna attenersi ad un determinato prospetto, senza esagerare anche se si vorrebbero piantare infinite qualità di piante e fiori ma la regola principale di un perfetto giardiniere, è quella che le piante, non devono mai toccarsi.

Un giardino anche se di piccole dimensioni, deve essere pulito ed ordinato, deve eccellere per l’estetica e deve farsi ammirare per la bellezza degli elementi piantati.

piccolo giardino

SANITRIT Pompa SANISHOWER FLAT scarico doccia con Sifone RIBASSATO

Prezzo: in offerta su Amazon a: 442,27€


Il progetto del giardino

esempio piccolo giardino Anche un fazzoletto di terra può essere tramutato in una piccola oasi verde e consentire la realizzazione piccoli giardini di grande fascino. Per prima cosa cominciate a progettare il vostro giardinetto anche se mentalmente. Pensate a come lo vorreste e se piantare alberi da frutta, piccoli arbusti o soltanto piante fiorite.

Per la realizzazione piccoli giardini, pianificate la posizione di varie aiuole e pensate a come volete delinearle. Identificate i materiali che vi servono per la delimitazione di queste ultime e cominciate a domandare i costi alle varie aziende produttrici.

Informatevi in un vivaio su quali piante mettere nel terreno ed optate per piante sempre verdi che diano al manto erboso un aspetto estetico sempre al top. Pensate anche alla recinzione del piccolo terreno che oggi viene fatto con moduli prefabbricati realizzati in tantissimi materiali quindi la vostra fantasia potrà spaziare.

Prima di piantare qualsiasi cosa, acquistate un misuratore di PH del terreno per vedere a quale conformità appartiene. Solo così potrete sapere che tipo di piante coltivare per poterle mantenere in perfetta forma. Cominciate infine a pulire il vostro pezzetto di terra, liberandolo da erbacce ed eventuali formazioni sassose.

Se il pezzo di terreno che volete adibire a giardino si trova davanti alla vostra abitazione, progettate anche un vialetto se pur piccolo. Rivolgetevi ai rivenditori per informarvi sui prezzi di pavimentazione o sui prezzi della ghiaia per formare il viale. Una volta che avete ben fissato il progetto del giardinetto nella vostra mente, potete procedere.

Piante consigliate per un piccolo giardino
Erbacee Acero da fiore
 Campanula
 Geranio
 Dicentra
Arbusti Azalea
 Bosso
 Erica
Alberi Ginkgo biloba
 Betulla bianca
 Parrozia


  • fiori Il Giardino Botanico di Oropa è un rifugio inserito nel Sistema delle Oasi del WWF Italia. In Piemonte sono presenti molte altre oasi, gestite dalla Sezione Regionale Piemonte del WWF, e che possono e...
  • salvia officinali L'arrivo del caldo estivo e dell'alta pressione, come ogni anno porta con sè problemi per le nostre piante da giardino e da terrazzo: molte delle piante che abbiamo scelto per il colore dei fiori o pe...
  • complementi giardino I complementi d’arredo dei giardini all’italiana sono diversi e contribuiscono ad arricchire lo spazio del giardino.Parole chiave: complementi d’arredo giardini all’italiana, giardino all’italiana, ...
  • giardino inglese Il giardino all'inglese segue prevalentemente uno stile piuttosto ‘romantico’, dove spesso la naturalezza con la quale si realizza può far apparire lo stesso giardino dall'aspetto selvaggio, ma in rea...

Raybre Art® 20 * 24 pollici 100% Dipinti a mano Olio su Tela di Coltello Quadri Vintage Dipinti d'epoca Pittura di paesaggio olio Mediterraneo Giardino Mare Grande Decorazione della Casa Arte Parete, Tela Senza cornice (Belvedere mare)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 37,99€


Come cominciare

allestimento piccolo giardino Si è sempre detto che la fretta è una cattiva consigliera, quindi ponderate bene ogni passo prima di acquistare qualche elemento di cui poi potreste pentirvi. La prima cosa da effettuare, è la recinzione del piccolo terreno in modo che finalmente il vostro giardinetto avrà una delimitazione precisa e poi potrete pensare al suo contenuto.

La recinzione viene fatta in base al vostro budget è può essere anche di tipo molto economico come una semplice rete metallica. Se è questa la soluzione che avete scelto, acquistate voi stessi la rete che ancorerete al terreno tramite dei paletti di legno di abete o di faggio che sono reperibili nei brico center e che vi farete tagliare a misura.

Se invece volete qualcosa di più solido e sofisticato, tenete presente che oggi la tecnologia moderna, permette l’uso di moduli da ancorare al terreno di diversi tipi e qualità. Ci sono reti metalliche a riempimento di mattoncini che sono solide e danno un alto grado di sicurezza e privacy poi ci sono moduli di plastica solida in PVC che hanno la forma di steccato in vari colori a partire dalla tonalità bronzea per finire al bianco.

Esistono poi anche muretti di mattoncini in tufo che però debbono essere innalzati da muratori con l’uso di malta cementizia ed inoltre si può creare un muro in mattoni forati da intonacare e piastrellare a piacere se si vuole, con mattoncini o mattonelle. Insomma, la scelta è davvero molto varia e i vostri gusti e le vostre esigenze, saranno rispettate in modo ottimale. Scegliete naturalmente un cancello che possa formare l’ingresso, adeguato alla recinzione che avete scelto.


Come scegliere il vialetto

vialetto in giardino Dopo aver recintato il vostro futuro giardino, dovete pensare al vialetto che dall’entrata conduce all’ingresso di casa. Anche se piccolo, il viale va creato, in modo che ai due lati di esso, si verranno a creare due lotti di terra che poi dovrete abbellire con fiori e piante. Il vialetto potrà essere formato da lastroni distanziati tra loro di circa 12 centimetri ed interrati o posati su di un letto di cemento. Potrete in alternativa fare un vialetto di ghiaia che però anche se gradevole alla vista presenta alcune difficoltà come il passaggio di biciclette o passeggini o anche carrozzelle per disabili, quindi sta a voi valutare. Infine potete effettuare un vialetto semplice asfaltato, economico e senza nessuna pretesa. Un’altra alternativa è quello di pavimentare il vialetto con mattonelle da esterno che possono essere in granito con decorazioni o meno


Come Formare le aiuole

allestire giardino piccolo Ai due lati del vialetto, vi sono rimasti due piccoli lotti di terreno che dovrete abbellire con piante e fiori. Il terreno che in precedenza avrete pulito si presenterà sicuramente arido. Annaffiatelo e concimatelo poi cominciate col delimitare delle piccole aree con delle pietre o dei ciottoli oppure con delle mattonelle capovolte in modo che si formi una figura romboidale. Questa soluzione è molto economica ma potrete sostituire i sassi più in là con cordoli o delimitazioni più elaborate.

In ogni aiuola che organizzerete in maniera precisa ed ordinata, metterete una o due piante massimo di fiori possibilmente perenni. Se volete piantare qualche albero da frutta, fatelo piantando degli alberelli che non abbiano radici invadenti, ai lati del vialetto così questo verrà nello stesso tempo delimitato.

Specialmente se la recinzione che avete fatto installare non da molto spazio alla privacy, dalla parte interna del giardino e proprio sotto di essa, piantate delle piante di edera della varietà che vi piace. Dopo poco tempo crescendo, questa pianta si arrampicherà alla recinzione, donandovi fresco e privacy.


Come capire la natura del terreno

Capire la natura del terreno del vostro giardino è un aspetto importante in quanto permetterà di scegliere le piante adatte. Un metodo molto semplice è prendere in mano un pugno di terra e schiacciarlo delicatamente tra le dita in modo da percepirne la consistenza.

Se è collosa vuol dire che il terreno ha un buon contenuto in argilla, al contrario avrà un maggior contenuto di sabbia se la terra è friabile, ovvero si sbriciola tra le mani. Sia un terreno argilloso che uno sabbioso devono comunque essere migliorati, ad esempio utilizzando un concime organico naturale prima di mettere a dimora le piante che avete scelto.


La scelta dei colori

piccoli giardini A seconda dei vostri gusti, potete scegliere di realizzare il vostro piccolo giardino con contrasti cromatici e fiori di molti colori, oppure creare piccole aree monocromatiche. In ogni caso potete seguire questi piccoli consigli per scegliere al meglio: se volete godere della vista del giardino dall’interno di casa è preferibile disporre i colori tenui a maggiore distanza dalla casa e quelli più vivaci nei punti più visibili.

I colori chiari come il bianco, il crema o il giallo pallido trasmettono tranquillità e freschezza e risaltano alla luce del tramonto mentre i colori accesi come il rosso e l’arancione vanno usati con cautela perché rischiano di far sembrare il giardino più piccolo se posizionati alle estremità dello spazio a disposizione.


I punti di riferimento

Un piccolo giardino può essere valorizzato creando dei punti di riferimento, ovvero dei punti su cui focalizzare l’attenzione quando si osserva. Ad esempio, se volete dare al vostro piccolo giardino una connotazione naturale inserite come punti focali elementi naturali come rocce. Altro punto di riferimento può essere una serie di gradini o un vialetto serpeggiante che attraversa il giardino.

Elemento fondamentale per caratterizzare un giardino, se pur piccolo, sono i vasi: singolarmente o raggruppati possono essere disposti lungo un viottolo, su una scala oppure lungo una bordura. Anche fiori dai colori brillanti catturano l’attenzione quindi andranno posizionati nelle zone che vogliamo valorizzare.


Alberi ideali per piccoli giardini

giardini La scelta del tipo di albero da posizionare in un giardino di piccole dimensioni deve essere fatta non solo considerando la forma, il colore della fioritura o delle foglie in autunno, il fatto che sia sempreverdi o a foglia caduca, ma è fondamentale sapere le dimensioni che raggiungerà da adulto.

Ciò è importante perché un albero che a maturità raggiunge dimensioni eccessive dovrà periodicamente e frequentemente essere potato, e perché ad una chioma grande corrisponde un apparato radicale altrettanto grande che potrebbe danneggiare, ad esempio, le pavimentazioni esterne.

Per citare alcuni alberi di ridotte dimensioni e consigliate per piccoli spazi prendiamo in considerazione, per le caducifoglie, la betulla bianca, la parrozia, l’albero dorato della pioggia ed il Ginkgo biloba, mentre per le sempreverdi si consigliano l’agrifoglio e l’abete del Colorado.


Gli errori da evitare

Al fine di rendere più piacevole la permanenza nel vostro giardino e di facilitare le operazioni di manutenzione, ci sono degli errori progettuali che è bene conoscere ed evitare. Ad esempio, se volete abbellire il vostro piccolo giardino con delle siepi perimetrali, non sceglietele troppo alte e ingombranti in quanto potrebbero ombreggiare troppo e dare un senso di chiusura.

Se dovete scegliere delle pavimentazioni evitate colori chiari che sono difficili da pulire; inoltre, materiali troppo chiari in zone esposte al sole possono creare un noioso riflesso. Se volete realizzare una zona barbeque, disponetela non lontano dalla cucina o dalle fonti di acqua potabile.


La manutenzione

giardino Quando si decide di progettare un giardino dobbiamo tenere in considerazione il tempo che possiamo dedicargli per effettuare i lavori di manutenzione. Se abbiamo molto tempo possiamo arricchire il giardino con una grande varietà di piante che, curate costantemente, ci ripagheranno con dei fiori bellissimi e una crescita rigogliosa.

Quando decidiamo di coltivare una grande varietà di specie è però importante considerare che sia mantenuto l’equilibrio desiderato, ovvero che una pianta non invada troppo andando a soffocare le altre.

Nel caso in cui il tempo da dedicare al nostro giardino sia poco il consiglio è di scegliere piante sempreverdi che necessitano di minor manutenzione e sporcano meno in autunno.


Realizzazione piccoli giardini: Gli elementi di arredo

arredo giardino Un giardino è un’oasi che deve essere sfruttata sia quando vogliamo rilassarci che quando abbiamo ospiti. Per un giardino piccolo la soluzione ottimale sono gli arredi pieghevoli che, una volta riposti, occupano poco spazio. Gli arredi pieghevoli si trovano sia in teak a listelli verticali o orizzontali che in ferro battuto, a seconda dei vostri gusti.

Per quanto riguarda i tavoli è meglio preferire quelli allungabili che da 1,5 m possono raggiungere i 2 m di lunghezza; molto pratici sono i tavoli rotondi pieghevoli, alcuni modelli occupano uno spazio di soli 20 cm e non devono essere appoggiati al muro.

Ultima soluzione carina è il set tavolo e sedie ad incastro: una volta ripiegate, le sedie scompaiono sotto il piano del tavolo quando non viene utilizzato.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO