Il mantenimento del prato

Mantenimento del prato

Quando l’erba del vostro giardino avrà raggiunto i 7-8 cm si procederà al primo taglio. Data la delicatezza delle giovani piante è consigliabile l’utilizzo di macchine a taglio elicoidale, oppure utilizzare tosaerba, avendo l’accortezza che la lama sia ben affilata. Dopo il secondo taglio l’erba tenderà ad accestire e si potrà passare con un normale tosaerba, ogni dieci giorni fino ad ottobre. Vi sono delle regole principali a cui attenersi, non dimenticando che ogni tipo di miscuglio seminato ha una diversa crescita, resistenza al sole e all’acqua:

togliere le erbe infestanti, questo si ottiene con diverse tecniche (vedi tecniche di diserbo)

eseguire i tagli in tempi brevi, per evitare un ingiallimento per mancanza di luce alla base dell’erba

taglio erba

Guaber 795500 Concime NPK, 5 kg, Blu

Prezzo: in offerta su Amazon a: 10,92€


Irrigazione

varieta erbaè opportuno irrigare con grandi volumi d’acqua con intervalli di tempo più lunghi, questo per spingere la pianta a produrre radici più in profondità e più forti, in grado di assorbire più sostanze nutritive.

  • prato ho dei grandi pini sotto cui vorrei contivare un prato inglese, potrebbero esserci problemi?...
  • Tappeto erboso Inanzitutto complimenti per il vostro sito. Ben fatto e di ottimo spunto per i non addetti ai lavori come me.Mi chiedo come posso eliminare la gramigna che sta progressivamente invadendo il giardino...
  • prato avendo 1000 mt di terreno in campagna vorrei fare un prato stabile con poche esigenze.ho sentito che esiste la semenza di gramigna comune.quanta me ne serve e con che nome si presenta?il periodo migl...
  • Prato a rotoli Purtroppo riuscire ad avere un prato perfetto è molto difficile infatti sia l'impianto che la manutenzione necessitano di diverse ed impegnative operazioni: la preparazione del terreno, la scelta dell...

Guaber 795300 Concime Prato Giardino, 5 kg

Prezzo: in offerta su Amazon a: 12,2€


Arrieggiare il prato

Arieggiare il terreno almeno una volta all'anno se necessario. Per l'arieggiatura utilizzare dei rastrelli a lame verticali per togliere le piantine morte a causa di eventuali trattamenti diserbanti e per rompere la crosta che si forma sul terreno dovuta alla pioggia battente ed al calpestio. Si possono utilizzare anche macchine arieggiatrici o carotatrici, che prelevano una carota di terra per aumentare il ricircolo d’aria alle radici.


Il mantenimento del prato: Concimazione del prato

Concimare bene è fondamentale per avere un buon tappeto erboso, non è necessario utilizzare grandi dosi di concimi, quello che serve per un buon risultato è la costanza. Effettuare più concimazioni all’anno con basse dosi di concimi chimici, il concime deve essere ternario e contenente dei micro elementi, fondamentale per il prato è la presenza di ferro, che permette alle radici di assorbire le sostanze nutritive che gli andremo a fornire. Se la struttura del terreno è in buono stato è sconsigliato l’utilizzo di sostanze organiche come letame e humus che potrebbero essere ricche d’erbe infestanti e miceli di funghi parassiti.

Nel periodo autunno invernale, è opportuno raccogliere le foglie cadute dagli alberi sistematicamente, questo per evitare l’insorgere di pericolose malattie funginee e l’ingiallimento per mancanza di luce dell’erba.


Guarda il Video
  • prato gramignone Il prato è una delle parti più belle di un giardino, specie se è curato a dovere. Questo manto erboso si compone, infatt
    visita : prato gramignone
  • prato all inglese Il prato inglese è un tappeto erboso costituito da erbe che lo rendono molto uniforme, sia nel colore che nell’altezza.
    visita : prato all inglese

COMMENTI SULL' ARTICOLO