Aconitum napellum

Aconitum napellum:

RANUNCULACEAE

ACONITUM NAPELLUS L.

Aconito napello Pianta alta 50-150 cm, molto velenosa. Foglie grandi, partite con lunghe lacinie lineari. Fiori blu, con elmo più largo che alto, formanti infiorescenze a pannocchia semplice e densa. Fior. : VII - VIII. Cresce in montagna in luoghi umidi, in terreni grassi, presso le soste del bestiame.





Esposizione
Posizionare questa pianta in luogo semiombreggiato, dove possa ricevere alcune ore di luce solare diretta.

 
Posizione mezz'ombra
Annaffiature
Annaffiare ogni 15-20 giorni, quando il substrato risulta asciutto da alcuni giorni; è consigliabile evitare gli eccessi, evitando che le piante siano troppo esposte alle piogge in questo periodo dell'anno.


Tenere asciutto
concimazione
Si consiglia l'utilizzo mensile di un concime apposito per piante fiorite, ricco in potassio e fosforo; in autunno le piante devono rinforzare i fusti e l'apparato radicale; i fertilizzanti autunnali sono abbastanza poveri in azoto, per evitare che lo sviluppo tardivo di nuova vegetazione renda la pianta troppo sensibile al freddo.


Esigenze della piante a settembre in un clima continentale.

COMMENTI SULL' ARTICOLO