tasso

tasso: Generalità

taso barbasso

Il termine Tasso Barbasso deriva dal latino barbascum, che significa peloso ed ispido, proprio a significare e richiamare la fitta peluria che ricopre le foglie della pianta. In passato le persone più povere erano solite servirsi delle foglie del Tasso Barbasso per fasciarsi i piedi, in maniera tale da isolarli dal freddo e proteggerli, nonché realizzare delle specie di guanti per riparare le mani durante i lavori pesanti e che potevano comportare ferite e tagli. Per questo il Tasso Barbasso è considerato il simbolo del rimedio.
taso barbasso





Esposizione
Pianta che necessita di almeno alcune ore al giorno di irradiamento solare.

 
Sole pieno
Annaffiature
Le annaffiature si praticano solo quando il terreno è ben asciutto da alcuni giorni, ogni 10 giorni può essere sufficiente; se il clima fosse particolarmente caldo è possibile intensificare leggermente le annaffiature.


Tenere asciutto
concimazione
In primavera le piante da fiore necessitano di un buon apporto di concime, in modo da sviluppare al meglio i nuovi germogli ed i fiori; si consiglia un concime specifico per piante da fiore, ricco in potassio; utilizzando un concime a lenta cessione è sufficiente una somministrazione ogni quattro mesi; con un concime da sciogliere in acqua invece sarà necessario fornire concimazioni ogni 15-20 giorni.


Esigenze della piante a marzo in un clima alpino.

commenti

Nome:

E-mail:

Commento:


01:30:36 -
vvVaGQUgNcameJ - commento su tasso
Good job making it appaer easy.