Chelidonio - Chelidonium majus

Chelidonio: Generalità

Chelidonio

Questo pianta deve il suo nome al fatto che la sua fioritura si verifica all'inizio della primavera e più precisamente quando compaiono le prime rondini; il nome celidonia deriva infatti dal greco "chelidon" che significa per l'appunto rondine. Un'antica credenza popolare narra inoltre che le rondini siano solite strofinare dei rametti di celidonia sugli occhi ancora chiusi dei propri piccoli. In passato la celidonia veniva utilizzata per curare le infiammazioni agli occhi. Di qui il significato di liberazione dalla sofferenza e presagio di felicità.

Chelidonio

L'ambiente e i segni della memoria. Contenuti, metodi e strumenti

Prezzo: in offerta su Amazon a: 19,5€





Esposizione
Pianta che necessita di essere esposta ai raggi diretti del sole.

 
Sole pieno
Annaffiature
Annaffiare ogni 15-20 giorni, quando il substrato risulta asciutto da alcuni giorni; è consigliabile evitare gli eccessi, evitando che le piante siano troppo esposte alle piogge in questo periodo dell'anno.


Tenere asciutto
concimazione
Si consiglia l'utilizzo mensile di un concime apposito per piante fiorite, ricco in potassio e fosforo; in autunno le piante devono rinforzare i fusti e l'apparato radicale; i fertilizzanti autunnali sono abbastanza poveri in azoto, per evitare che lo sviluppo tardivo di nuova vegetazione renda la pianta troppo sensibile al freddo.


Esigenze della piante a settembre in un clima continentale.

COMMENTI SULL' ARTICOLO