Coelogyne

Generalità

Al genere coelogyne appartengono circa cento specie di orchidee, originarie dell'Asia centro meridionale; c. cristata è una specie di origine nepalese e cinese, diffusa ad altitudini abbastanza elevate, in climi freschi. Produce pseudobulbi carnosi, di forma ovale, abbastanza grandi, da ognuno dei quali spuntano due lunghe foglie nastriformi, coriacee, di colore verde brillante; già durante l'inverno, alla base degli pseudobulbi, si produce il fusto che porterà i fiori, che sbocceranno in primavera, riuniti in un'infiorescenza arcuata, lunga 15-20 cm. I fiori sono grandi, molto appariscenti, di colore bianco candido, caratterizzati da petali e sepali arcuati, e da un labello trilobato, che presenta alcune striature giallo oro. I fiori di coelogyne sono molto appariscenti, ed una singola pianta può produrre anche alcuni fusti floreali, che portano ognuno 3-6 fiori. I fiori delle altre specie di coelogyne sono sempre di grandi dimensioni, alcuni anche profumati, ed i colori sono abbastanza tenui, dal bianco al beige, dal giallo al verde chiaro.
Coelogyne cristata

Mühlan Aquatic Plants - Orchidea dimensione fioritura, varietà: Coelogyne Massangeana, vaso da 14 cm

Prezzo: in offerta su Amazon a: 27,24€


Esposizione

Coelogyne pianta Queste orchidee si posizionano in luogo molto luminoso, possibilmente distante dalla luce solare diretta, anche se è possibile esporre queste piante alla luce solare per alcune ore al giorno, nei periodi più freschi dell'anno e nelle prime ore del mattino. Per ottenere una buona fioritura è consigliabile coltivare le piante in luogo con clima abbastanza caldo, da marzo a settembre, mentre durante i mesi freddi è bene porle in una stanza non riscaldata, o anche in serra fredda, con temperature minime vicine ai 7-10°C.

L'umidità ambientale per questo tipo di piante deve essere alta, anche all'ottanta per cento nei periodi più caldi.

  • orchidee Le orchidee sono uno dei generi di piante fra i più eccentrici ed affascinanti del mondo vegetale. Questa sezione offre descrizioni, immagini e preziosi consigli su moltissime specie di orchidee, pian...
  • orchidee Le orchidee sono piante affascinanti per la loro provenienza e per le bellissime infiorescenze. Fino a qualche decennio fa la loro coltivazione era riservata ad una élite: era infatti quasi sempre ne...
  • Fiori scarpetta Alcune specie di orchidee presentano fiori molto particolari, con il labello ricurvo, chiuso fino a formare una specie di scarpetta; le orchidee con labello a coppa appartengono a tre principali gener...
  • Orchidee Cattleya spicata Il genere orchidee cattleya conta circa cinquanta specie di epifite e litofite, originarie dell'America meridionale; sono munite di pseudobulbi carnosi, che possono avere dimensioni vicine ai 5-7 cm, ...


Annaffiature

Coelogyne corymbosa Da aprile fino a settembre annaffiamo abbondantemente, mantenendo il terreno sempre leggermente umido; nello stesso periodo avremo cura di vaporizzare le foglie, per aumentare l'umidità ambientale e per abbassare la temperatura nel corso delle giornate più calde. Durante i mesi freddi possiamo diradare le annaffiature, intervenendo solo se gli pseudobulbi tendono a perdere di turgidità.

E'bene prevedere anche una corretta concimazione, utilizzando un concime con una buona componente di fosforo in primavera e autunno per aumentare la fioritura.


Terreno

coelogyne lactea Le radici delle Coelogyne sono abbastanza sottili e delicate, è quindi consigliabile utilizzare un terriccio abbastanza fine, costituito da piccoli pezzi di corteccia sminuzzata, granuli di perlite e pezzetti di fibra vegetale o di torba. Si consiglia di evitare rinvasi troppo frequenti per evitare di rovinare l'apparato radicale che risulta molto delicato. Intervenire quando si nota che le radici risultano costrette all'interno de vaso.


Moltiplicazione

La moltiplicazione di queste orchidee avviene per divisione dei cespi, anche se spesso la divisione porta le piante ad un duraturo deperimento, quindi è da praticare con tutti i dovuti accorgimenti, utilizzando utensili puliti e disinffettati.

Le Coelogyne si moltiplicano anche per seme, tenendo conto del fatto che le nuove piante possono non presentare le stesse caratteristiche della pianta madre.


Coelogyne: Parassiti e Malattie

coelogyne mooreana Queste orchidee temono l'attacco degli afidi e della cocciniglia. Per eliminare queste ultime, se non sono presenti in maniera massiccia, è possibile intervenire manualmente, utilizzando un panno imbevuto con alcool da passare sulle foglie. Esistono poi appositi prodotti insetticidi che garantiscono buoni risultati per l'eliminazione del problema.





Esposizione
Posizionare questa pianta in luogo semiombreggiato, illuminato direttamente dai raggi solari per poche ore al giorno.

 
Posizione mezz'ombra
Annaffiature
Le annaffiature saranno regolari, ogni qual volta il terreno si presenta asciutto; in questo periodo dell'anno ogni 3-4 giorni può essere sufficiente, evitando gli eccessi.


Tenere Umido
concimazione
Con l'arrivo dei mesi freddi e l'accorciarsi delle giornate diradiamo le concimazioni: forniamo un fertilizzante specifico ogni 45-50 giorni.


Esigenze della piante a settembre in un clima mediterraneo.

COMMENTI SULL' ARTICOLO