Acero da fiore - Abutilon hybridum

vedi anche: Acero

Aceri da fiore

Nonostante il nome comune queste piante non hanno alcun tipo di parentela con gli Aceri, gli abutilon, stretti parenti della malva, sono arbusti di grandezza media, a foglia sempreverde, originari delle zone tropicali del globo; in vivaio troviamo in genere varietà ibride, insieme con la specie Abutilon megapotamicum, il nome comune aceri da fiore deriva dal fatto che questi arbusti producono foglie molto simili a quelle di un acero, per forma, colori e dimensioni.

Oltre al fogliame decorativo gli abutilon da maggio fino ai freddi autunnali producono numerosi fiori, di forma campanulata, grandi e intensamente colorati. Nelle specie ibride i fiori sono campanulati, molto grandi, simili a fiori di un ibisco, nei toni del rosso, del giallo, del rosa, del bianco; abutilon megapotamicum produce invece fiori di dimensioni più contenute, con calice rosso acceso ed i petali d colore giallo oro, a formare una piccola lanterna, la foglia è di forma ovale.

Coltivati in piena terra gli abutilon possono raggiungere i due metri di altezza con buona rapidità, in vaso in genere non superano il metro e mezzo.

Abutilon


Coltivarli in giardino

AbutilonNelle zone di origine le specie botaniche di abutilon godono di un clima mite per tutto l'arco dell'anno; se scegliamo di coltivare una specie botanica preferiamo posizionarla a dimora in vaso, in modo da poterla porre in luogo riparato durante l'inverno, per evitare che gelate intense la rovinino.

In vivaio possiamo trovare però molte varietà ibride, alcune delle quali sono ben adattate a vivere anche nelle zone a clima temperato del nostro paese, soprattutto se poste a dimora in primavera, in modo che ricevano il freddo gradatamente nel corso dei mesi, e siano ben radicate all'arrivo dell'autunno.

Alcune specie, come Abutilon vitifolium, ed ibridi, sopportano temperature invernali vicine ai -10°C, possono quindi trovare tranquillamente posto in giardino.

Preferiamo un luogo non eccessivamente soleggiato, con il refrigerio dell'ombra nei momenti più caldi della giornata, ma comunque ben luminoso; il terreno deve essere fresco, profondo, ricco e molto ben drenato, aggiungiamo del concime granulare a lenta cessione prima di porre a dimora la pianta, garantirà il giusto tenore di sali minerali per mesi.

Nel periodo di maggior produzione di fiori e foglie gli abutilon necessitano di annaffiature regolari, che mantengano il terreno sempre fresco e umido, evitiamo però di annaffiare eccessivamente, e attendiamo sempre che il substrato asciughi leggermente tra le annaffiature.

Se riteniamo di vivere in una zona con clima invernale molto rigido, poniamo a dimora l'abutilon in un bel vaso capiente, che porteremo all'aperto con l'arrivo della bella stagione, e sposteremo in serra fredda in autunno; ricordiamo che le piante coltivate in vaso in genere rimangono di dimensioni più contenute rispetto alle sorelle poste in piena terra, oltre a questo le annaffiature saranno sicuramente più intense.

Le specie sempreverdi di abutilon non vanno in completo riposo vegetativo durante l'inverno, quindi gli esemplari coltivati in serra necessitano di sporadiche annaffiature, pena la completa perdita del fogliame, e spesso dell'intera pianta.

  • Abutilon

    abutilon arbusto sempreverde originario dell'America meridionale; in natura questi arbusti raggiungono i 2-3 metri di altezza, con portamento tondeggiante. Ha fusti molto ramificati, che formano una chioma den...
  • Corbezzolo - Arbutus

    Corbezzolo Albero o arbusto sempreverde originario dell'Irlanda e dei paesi che si affacciano sul mediterraneo, che può raggiungere i 9-10 metri di altezza, ma che più comunemente rimane di dimensioni intorno ai...
  • Biancospino - Crataegus Laevigata

    Biancospino il genere crataegus comprende circa duecento specie di alberi ed arbusti a foglia caduca, originari dell'Europa, dell'Asia e del nord America; hanno portamento eretto e producono una chioma disordinat...


Potature

AbutilonGli abutilon sono arbusti vigorosi, che tendono a divenire ben grandi e densi; per mantenerli di dimensioni contenute, e soprattutto per evitare che si allunghino, perdendo fogliame nella parte bassa, ricordiamoci di praticare una leggera potatura di formazione in autunno.


Parassiti e malattie

Gli abutilon vengono spesso attaccati da afidi e formiche, interveniamo non appena vediamo i primi insetti sui germogli primaverili, o con buona probabilità ci rovineranno i primi boccioli, anche irreparabilmente.

Gli esemplari riposti in serra in inverno vengono spesso attaccati da mosche bianche e cocciniglia, dovute alla scarsa ventilazione presente in serra, anche in questo caso interveniamo tempestivamente alla prima comparsa degli insetti.

Gli abutilon sono particolarmente soggetti anche l virus del mosaico, questo virus generalmente non porta alcun particolare disagio alle piante, ma screzia il fogliame di giallo, particolare che rende gli esemplari "malati" più interessanti da un punto di vista ornamentale.


Acero da fiore - Abutilon hybridum: L'abutilon in casa

gli abutilon in vaso vengono anche coltivati come piante da appartamento; ricordiamo che si tratta di arbusti di una certa dimensione, quindi acquistiamo un abutilon da coltivare in casa solo se siamo sicuri di poter concedere alla pianta il giusto spazio, in cui si possa sviluppare liberamente, ben ventilato e luminoso. Durante la bella stagione queste piante trovano posto all'aperto, si coltivano in casa soltanto nel periodo autunnale ed invernale, possibilmente in una stanza non particolarmente riscaldata, o in un vano scale molto luminoso.


Guarda il Video
  • abutilon

    abutilon arbusto sempreverde originario dell'America meridionale; in natura questi arbusti raggiungono i 2-3 metri di altezza, co
    visita : abutilon



Esposizione
Pianta che necessita di almeno alcune ore al giorno di irradiamento solare.

 
Sole pieno
Annaffiature
Si consiglia di annaffiare queste piante solo quando il terreno è perfettamente asciutto, in genere si interviene circa una volta a settimana. Evitiamo gli eccessi.


Tenere asciutto
concimazione
In primavera le piante da fiore necessitano di un buon apporto di concime, in modo da sviluppare al meglio i nuovi germogli ed i fiori; si consiglia un concime specifico per piante da fiore, ricco in potassio; utilizzando un concime a lenta cessione è sufficiente una somministrazione ogni quattro mesi; con un concime da sciogliere in acqua invece sarà necessario fornire concimazioni ogni 15-20 giorni.


Esigenze della piante a maggio in un clima mediterraneo.

commenti

Nome:

E-mail:

Commento: