Alberi ornamentali

Alberi ornamentali

Gli alberi ornamentali sono specie dall'altissimo valore paesaggistico ed ornamentale che per questo vengono utilizzati per abbellire parchi, giardini o come bordatura di viali. Si tratta di piante molto diffuse per la loro adattabilità alle differenti condizioni climatiche e di irraggiamento solare; prediligono terreni umidi e con un buon drenaggio, a composizione multipla ed arricchita con fertilizzanti ricchi di sostanze nutritive. A seconda della specie considerata, possono raggiungere dimensioni anche molto notevoli. Esistono infinite varietà di alberi ornamentali, specie caratterizzate da una fioritura spettacolare, altre capaci di produrre frutti gustosi e succosi, altre ancora presentano foglie con varietà cromatiche particolari ed uniche. Vediamo insieme le più diffuse e amate.

quercia rossa

MASTICE PER INNESTI CON RAME confezione da 500 grammi

Prezzo: in offerta su Amazon a: 13,4€


Magnolia

La magnolia è uno tra gli alberi ornamentali più amati, molto apprezzato per la sua abbondante fioritura. Presenta una chioma molto ampia, a forma di cono, che si inserisce su di un fusto eretto che può raggiungere fino a 25 metri di altezza. Le foglie sono grandi, di forma ellittica, alterne, di consistenza coriacea e dal colore verde intenso nella pagina superiore, mentre con una colorazione più scura nella pagina inferiore. I fiori sono di grandi dimensioni, bianchi o gialli, con petali carnosi e morbidi, profumatissimi. I frutti sono simili a pigne di colore scuro, contenenti semi rossastri. Predilige terreno a composizione neutra o acida, ben drenato, ricco di sostanza organica ed arricchito con humus e torba. Richiede una esposizione in pieno sole, anche sotto i raggi diretti, e non tollera climi freddi o ancor peggio gelate tardive.

Ama i climi temperati e tiepidi. Si consiglia di effettuare cicli di concimazioni almeno due volte all'anno, con fertilizzanti ricchi di azoto.

  • araucaria La varietà di piante sempreverdi che la Natura ci mette a disposizione è assai vasta e comprende anche un numero consistente di specie arboree ornamentali di facile coltivazione in un giardino, con fo...

zapi mastice per innesti 300 gr

Prezzo: in offerta su Amazon a: 11,9€


Tasso

tasso Sempre parlando di ornamentali non si può non parlare del Tasso, un albero appartenente alla famiglia delle Taxacee. E' una conifera sempreverde, a crescita lenta, con un fusto eretto che può raggiungere i 20 metri di altezza. La sua corteccia è marrone tendente al rossastro, che diventa grigia in vecchiaia e tende alla desquamazione. Le foglie sono piccole, allungate e lucide, dal colore verde scuro nella pagina superiore e verde chiaro nella pagina inferiore; sono estremamente tossiche. La chioma ha un aspetto rotondeggiante, è molto folta e spesso ha uno sviluppo non armonico. I frutti sono bacche rosse, di piccole dimensioni, lucide; sono molto tossiche e se vengono ingerite possono essere letali. Il Tasso ha anche proprietà officinali, qualora venga trattato adeguatamente per isolare il taxolo, sostanza velenosa contenuta principalmente nei germogli.

Le proprietà fitoterapiche principali sono:

- antispastico

- espettorante

- purgante

- antireumatico

Predilige terreni ben drenati e ricchi di sostanze minerali, a tendenza neutra,

Si consiglia di concimare almeno una volta all'anno mediante fertilizzanti granulari a lenta cessione. E' abituato a stare in luoghi soleggiati, anche direttamente colpito dai raggi del sole; ma non soffre qualora si trovi in zone di semi ombra. Non richiede annaffiatura, se non durante i mesi caldi, quando è sufficiente bagnarlo una volta al mese per evitare un ristagno idrico che potrebbe causare deterioramento delle radici.


Pruno

PRUNO Il pruno da fiore è senza dubbio uno dei più utilizzati alberi ornamentali. Si tratta di un albero appartenente alla famiglia delle Rosacee. E' una pianta molto robusta e rigogliosa, con fusto eretto, la cui altezza può arrivare fino a 8-12 metri. Le foglie sono di media grandezza, allungate e con margine continuo, dal colore verde scuro. I fiori sono doppi, morfologicamente simili alle rose, dal colore bianco tendente al rosa. Presenta fioriture abbondanti, dall'aspetto incantevole. Il frutto è una drupa dalla consistenza carnosa che non si apre spontaneamente per emettere il seme. Richiede un terreno umido e ben concimato, con un ottimo drenaggio, per evitare ristagni idrici che potrebbero danneggiare le radici. Predilige una localizzazione molto luminosa, con esposizione anche diretta sotto ai raggi solari. Teme moltissimo le correnti d'aria. Richiede una annaffiatura costante, soprattutto nei mesi caldi, per mantenere il terreno umidificato. E' consigliabile eseguire la concimazione almeno ogni due anni, mediante fertilizzanti a componente argillosa con torba e letame, per assicurare un adeguato apporto di fosforo e potassio.


Quercia rossa

quercia rossa La quercia rossa è un albero appartenente alla famiglia delle Fagacee, con un fusto imponente che può arrivare ad un'altezza di 25-30 metri. Presenta una corteccia liscia, di colore grigio, attraversata da numerosi solchi. Le foglie sono ellittiche, di forma ovale, arrotondate, con lobi poco evidenti, dal colore verde scuro e opaco nella pagina superiore, mentre in quella inferiore presentano una colorazione tendente al marrone e sono rivestite da ciuffi di peli.

I fiori maschili hanno un andamento pendulo e sono di colore giallo-verdastro, mentre quelli femminili sono insignificanti e pochissimo appariscenti. I frutti sono ghiande racchiuse in una cupola. Richiedono terricci misti che non abbiano componente calcarea; è preferibile che non siano posizionati vicino ad altri alberi, ma che rimangano isolati, per potersi espandere liberamente. Prediligono zone soleggiate e piene di luce in quanto temono l'ombra, anche se non vivono bene in presenza di climi eccessivamente caldi o aridi. Resistono molto alle basse temperature: fino a -20 gradi. Si consiglia di annaffiare almeno una volta al mese e soltanto durante le prime fasi di vita dell'albero, successivamente, per gli esemplari adulti, è sufficiente l'acqua piovana. La concimazione viene consigliata mediante fertilizzanti arricchiti di stallatico maturo o humus che devono venire aggiunti ai prodotti specifici per alberi d'alto fusto. Il procedimento dovrebbe essere ripetuto due volte all'anno.




COMMENTI SULL' ARTICOLO