Coreosside - Coreopsis

Generalità

le coreopsis sono 20-30 specie di piante erbacee perenni o annuali, originarie dell'America del nord. Queste piante si presentano come densi ciuffi di foglie verde scuro, da cui in primavera partono lunghi fusti su cui sbocciano grandi fiori gialli o arancio. La Coreosside tinctoria è perenne e ha fiori gialli con centro marrone; C. verticillata è perenne e forma densi cespugli alti 100-150 cm, con fiori giallo oro; C. grandiflora è una perenne con vita molto breve, 2-3 anni, con fiori gialli semplici o doppi. Anche le coreopsis perenni tendono a seccare completamente in inverno, per poi rispuntare all'inizio della primavera. La varietà più comune e conosciuta è certamente la grandiflora, che viene coltivata con successo, pur essendo di vita breve, grazie alla facile coltivazione e al fatto che non richieda particolari tecniche colturali per ottenere dei buoni risultati.
coreopsis


Esposizione

coreopsis Le piante di questa particolare specie arborea preferiscono le posizioni molto soleggiate, ma si sviluppano bene anche a mezz'ombra, in un luogo in cui possano ricevere alcune ore di luce solare diretta al giorno; le posizioni poco luminose e in zone ombreggiate causano, infatti, una scarsa produzione di fiori, caratteristica fondamentale per avere un giardino colorato. Non temono il freddo invernale, anche perché le specie perenni nei periodi freddi vanno in riposo completo, risvegliandosi poi al momento della ripresa vegetativa senza presentare particolari problemi.

  • Lotus Il Lotus berthelotii è una pianta erbacea perenne originaria delle isole Canarie, semi sempreverde; ha portamento rampicante o prostrato, raggiunge i 25-30 cm di altezza, ma tende ad allargarsi molto ...
  • piante perenni Con il termine generico Perenni si intendono quelle piante erbacee che hanno uno sviluppo pluriennale, quindi rimangono nel nostro giardino per anni, contrariamente a quanto accade alle annuali, che i...
  • Eliotropio al genere heliotropium appartengono circa duecentocinquanta specie di piante, diffuse in gran parte delle zone temperate del pianeta; Heliotropium arborescens è una pianta erbacea, perenne, sempreverd...
  • potentilla fructicosa red ace Piccolo arbusto a foglia caduca, originario dell'America settentrionale e dell'Asia; esistono circa cinquecento specie di potentilla, diffuse in tutto il globo, soltanto alcune vengono coltivate come ...


Annaffiature

coreopsis Gli esemplari di Coreosside necessitano di annaffiature regolari, ma non eccessive, è opportuno controllare che non si formino ristagni d'acqua ed evitare di inzuppare troppo il substrato, lasciandolo asciugare leggermente tra un'annaffiatura e l'altra.

Queste piante sono molto rustiche e quindi sopportano senza problemi occasionali siccità o con terreno eccessivamente umido, anche se, prolungati ristagni d'acqua possono portare danni e marciumi radicali.

E' consigliabile aggiungere del concime per piante da fiore all'acqua delle annaffiature ogni 15-20 giorni nel periodo che va da marzo a settembre per permettere alla pianta di crescere in modo vigoroso e compatto e di fornire una fioritura intensa e duratura.


Terreno

coreosside Gli esemplari di Coreosside preferiscono essere poste a dimora in terreni sciolti, ben drenati e fertili, ma questa varietà, presentano un alta rusticità e un'ottima resistenza, può crescere senza particolari problemi in tutti i terreni, anche quelli prevalentemente gessosi o argillosi. Grazie alla sua adattabilità, infatti, questa pianta risulta indicata anche quando le condizioni del terreno non sono quelle ottimali.


Moltiplicazione

coreopsis La riproduzione di questo genere di piante perenni avviene per seme. Per ottenere dei buoni risultati, è preferibile seminare le coreopsis, sia perenni che annuali, direttamente a dimora in primavera. Le piante di C. verticillata si possono propagare anche dividendo i cespi vecchi, in primavera, e ponendo le nuove piante direttamente a dimora.


Coreosside - Coreopsis: Parassiti e malattie

coreosside Queste piante sono molto resistenti e difficilmente vengono attaccate da parassiti e malattie. Questo fatto permette di evitare di intervenire periodicamente con trattamenti insetticidi con prodotti specifici, visto che gli esemplari questo genere risultano essere particolarmente resistenti e rustici.





Esposizione
Pianta che necessita di essere esposta ai raggi diretti del sole.

 
Sole pieno
Annaffiature
Evitare di annaffiare troppo spesso, generalmente le annaffiature possono essere anche sporadiche, ogni 10-15 giorni.


Tenere asciutto
concimazione
Si consiglia l'utilizzo mensile di un concime apposito per piante fiorite, ricco in potassio e fosforo; in autunno le piante devono rinforzare i fusti e l'apparato radicale; i fertilizzanti autunnali sono abbastanza poveri in azoto, per evitare che lo sviluppo tardivo di nuova vegetazione renda la pianta troppo sensibile al freddo.


Esigenze della piante a settembre in un clima alpino.

COMMENTI SULL' ARTICOLO