Elleboro - Helleborus orientalis

Generalità

L'Helleborus orientalis è una pianta perenne decidua o sempreverde originaria dell'Europa e dell'Asia meridionale. Presenta grandi fiori a campanula, con corolla bianca, verde o rosso-violacea e appariscenti pistilli, solitamente verdi o gialli. Le foglie dell'elleboro sono verde scuro, lanceolate e divise in 4-5 segmenti. Gli ellebori orientali, molto coltivati in giardino, derivano dall'helleborus niger, più comunemente noto come rosa di Natale, che fiorisce in pieno inverno.

Esistono diverse varietà di queste piante e tutte si dimostrano essere particolari e decorative grazie ai fiori che producono.

I fiori appartenenti a questa particolare varietà vengono comunemente coltivati per il loro aspetto decorativo ma anche per poter essere impiegati come fiori recisi.

Elleboro


Esposizione

Elleboro  L'Helleborus orientalis gradisce una posizione soleggiata o a mezzombra, dove possa ricevere alcune ore di luce solare nel corso della giornata, preferibilmente nelle ore più fresche, anche se non ha problemi ad adattarsi anche all'ombra, dove però difficilmente produce fiori.

L'elleboro non teme assolutamente il freddo, neanche quando le temperature invernali risultano essere piuttosto rigide. Teme un po' il vento, è quindi opportuno piantarlo in una posizione in cui possa avere il corretto riparo.

  • Elleboro Viene chiamato anche Rosa di Natale, perchè l'helleborus sboccia tra dicembre e febbraio, non appena si presentano giornate tiepide durante l'inverno. In realtà non si tratta di una rosa, ma di un gen...
  • Elleboro  Viene chiamato anche Rosa di Natale, perchè l'elleboro sboccia tra dicembre e febbraio, non appena si presentano giornate tiepide durante l'inverno. In realtà non si tratta di una rosa, ma di un gener...
  • elleboro L'Elleboro è una pianta alla quale sono attribuite numerose proprietà ed in particolare l'effetto lassativo e l'elevato potere rilassante, quasi di tranquillante, che tisane ricavate con le sue foglie...
  • helleborus orientalis Questo fiore invernale è chiamato comunemente Rosa di Natale. Appartiene alla famiglia delle Ranuncolacee.Esistono diverse specie: l'Helleborus niger ( o rosa di Natale), l'Helleborus viridis (= ell...


Annaffiature

helleborus orientalis gli ellebori necessitano di una buona quantità d'acqua, che di solito viene fornita in quantità sufficiente dalle piogge; durante la stagione più calda è bene intervenire con la fornitura di acqua e in periodi particolarmente siccitosi è bene fornire acqua ad intervalli regolari, anche ogni settimana, per permettere uno sviluppo rigoglioso di fiori e foglie, controllando che il terreno mantenga il giusto grado di umidità e non si asciughi completamente, senza però che si formino ristagni d'acqua.

Non necessita di una fornitura particolare di concime, anche se in autunno è bene interrare un po' di concime organico ai piedi dei ciuffi di elleboro.


Terreno

elleboro Le piante di Helleborus orientalis gradiscono un terreno molto fertile, che trattenga molto l'umidità, poiché temono la mancanza d'acqua. Prediligono i terreni alcalini a quelli acidi. Quando vengono messi a dimora è bene preparare un composto con torba, sabbia e terra da giardino per avere un substrato ideale per la loro crescita e il migliore sviluppo.


Moltiplicazione

La riproduzione delle piante di elleboro può avvenire per seme, all'inizio della primavera, ma si devono aspettare almeno due anni prima che le nuove piantine producano fiori. In autunno si possono dividere i cespi, piantando le porzioni direttamente a dimora senza bisogna di mantenerli in un luogo riparato prima della definitiva messa a dimora.


Elleboro - Helleborus orientalis: Parassiti e malattie

elleboro red hybrid Gli esemplari di elleboro soffrono facilmente di batteriosi, che rovina in breve tempo le piante, quindi è necessario che, ai primi segni della presenza del problema, si intervenga con tempestività con un trattamento fungicida appropriato. Talvolta vengono colpiti da afidi o da cocciniglia. In questo caso è possibile utilizzare prodotti specifici disponibili in commercio, oppure, dei preparati naturali che possono essere a base di aglio, fatto bollire in acqua o di ortica, preparando un liquido da vaporizzare sulle piante colpite.


  • helleborus Viene chiamato anche Rosa di Natale, perchè l'elleboro sboccia tra dicembre e febbraio, non appena si presentano giornat
    visita : helleborus
  • ellebori Questo fiore invernale è chiamato comunemente Rosa di Natale. Appartiene alla famiglia delle Ranuncolacee. Esistono div
    visita : ellebori



Esposizione
Posizionare questa pianta in luogo semiombreggiato, dove possa ricevere alcune ore di luce solare diretta.

 
Posizione mezz'ombra
Annaffiature
Annaffiare ogni 15-20 giorni, quando il substrato risulta asciutto da alcuni giorni; è consigliabile evitare gli eccessi, evitando che le piante siano troppo esposte alle piogge in questo periodo dell'anno.


Tenere asciutto
concimazione
Si consiglia l'utilizzo mensile di un concime apposito per piante fiorite, ricco in potassio e fosforo; in autunno le piante devono rinforzare i fusti e l'apparato radicale; i fertilizzanti autunnali sono abbastanza poveri in azoto, per evitare che lo sviluppo tardivo di nuova vegetazione renda la pianta troppo sensibile al freddo.


Esigenze della piante a settembre in un clima continentale.

COMMENTI SULL' ARTICOLO