Statice - Limoniul sinuatum

Lo Statice

Lo statice è una pianta generalmente coltivata per ottenere fiori da recidere e far seccare, in quanto le infiorescenze di statice rimangono perfette anche se secche, mantenendo anche colori brillanti; si tratta di una pianta di origine mediterranea, il cui nome latino è Limonium sinuatum. Al genere limonium appartengono decine di altre specie, che però difficilmente vengono coltivate in Italia come piante ornamentali. Lo statice produce piccoli cespi di foglie, e lunghi fusti rigidi, papiracei al tatto, che portano infiorescenze appiattite, costituite da brattee colorate, disposte a formare dei piccoli tubi, all'interno dei quali sbocciano piccoli fiorellini bianchi. Anche le brattee hanno consistenza papiracea, e spesso i fiori da poco recisi sembrano già secchi al tatto. Lo statice si propaga facilmente da seme, e nell'arco di poche settimane comincia a fiorire, in primavera, continuando fino ai freddi. Si tratta di una pianta a radice rizomatosa, quindi dopo l'inverno dal rizoma germogliano nuovi fusti e nuove foglie, di anno in anno.
Statice


Coltivare lo statice

Statice  Anche se spesso questa pianta viene coltivata prevalentemente per i fiori recisi, non è una pianta sgradevole, e se posta a dimora in macchie può dare vita ad un bell'effetto in giardino.

Si pongono a dimora in luogo soleggiato, sia piantando già delle piccole piante, sia seminandole direttamente a dimora; si tratta di una pianta che ama il sole, e sopporta senza problemi la siccità; cerchiamo quindi un luogo ben soleggiato, con almeno alcune ore di sole diretto ogni giorno. Il terreno va ben lavorato prima di porre a dimora lo statice, aggiungendo sabbia o pietra pomice per migliorare il drenaggio. Queste piante sopportano senza problemi la siccità, mentre temono l'ombra ed il clima umido; quindi evitiamo di annaffiare le piante ormai ben sviluppate, se non in caso di terreno molto ben asciutto per alcuni giorni. Non necessitano di concimazioni, e in autunno la parte aerea della pianta dissecca completamente. I rizomi in genere sopportano bene il gelo invernale; se temiamo di vivere in un luogo con clima invernale molto rigido, possiamo pacciamare il terreno al di sopra dei rizomi, per avere la certezza che non vengano esposti al freddo invernale.

  • Lotus Il Lotus berthelotii è una pianta erbacea perenne originaria delle isole Canarie, semi sempreverde; ha portamento rampicante o prostrato, raggiunge i 25-30 cm di altezza, ma tende ad allargarsi molto ...
  • piante perenni Con il termine generico Perenni si intendono quelle piante erbacee che hanno uno sviluppo pluriennale, quindi rimangono nel nostro giardino per anni, contrariamente a quanto accade alle annuali, che i...
  • Eliotropio al genere heliotropium appartengono circa duecentocinquanta specie di piante, diffuse in gran parte delle zone temperate del pianeta; Heliotropium arborescens è una pianta erbacea, perenne, sempreverd...
  • potentilla fructicosa red ace Piccolo arbusto a foglia caduca, originario dell'America settentrionale e dell'Asia; esistono circa cinquecento specie di potentilla, diffuse in tutto il globo, soltanto alcune vengono coltivate come ...


Malattie e parassiti

malattie statice Il limoniul sinuatum non è particolarmente soggetto all'attacco di parassiti e allo sviluppo di malattie. In ogni caso, uno dei maggiori pericoli è rappresentato dall'umidità. Si possono formare infatti funghi in presenza eccessiva di acqua. Attenzione anche ai ristagni idrici. Quando la pianta viene colpito dalla muffa grigia, un rimedio possibile per debellare il problema è trattare il nostro limoniul sinuatum con appositi antibotritici.


Statice - Limoniul sinuatum: Curiosità

mazzo di fiori Come tutti sappiamo, ad ogni fiore corrisponde un significato intrinseco secondo il linguaggio dei fiori. Facendo riferimento a questa curiosa "materia", il limoniul sinuatum assumerebbe il significato di amore che dura nel tempo. Per questo motivo, il limoniul situatum viene spesso impiegato nella realizzazione di bouquet per matrimoni e cerimonie. Oltre all'amore che dura nel tempo, il fiore rappresenta anche la bellezza eterna.





Esposizione
Pianta che necessita di essere esposta ai raggi diretti del sole.

 
Sole pieno
Annaffiature
Annaffiare ogni 15-20 giorni, quando il substrato risulta asciutto da alcuni giorni; è consigliabile evitare gli eccessi, evitando che le piante siano troppo esposte alle piogge in questo periodo dell'anno.


Tenere asciutto
concimazione
Si consiglia l'utilizzo mensile di un concime apposito per piante fiorite, ricco in potassio e fosforo; in autunno le piante devono rinforzare i fusti e l'apparato radicale; i fertilizzanti autunnali sono abbastanza poveri in azoto, per evitare che lo sviluppo tardivo di nuova vegetazione renda la pianta troppo sensibile al freddo.


Esigenze della piante a settembre in un clima continentale.

COMMENTI SULL' ARTICOLO