Vischio

Una pianta parassita

Il Vischio è una pianta parassita sempreverde, diffusa in gran parte delle aree temperate del globo. Ha fusto corto e molto ramificato, di colore verde intenso; il portamento è tondeggiante, con dimensioni comprese tra i 20 e i 50 cm. Questi arbusti crescono come parassiti, insinuando la base del fusto sotto la corteccia degli alberi, e nutrendosi della linfa della pianta ospite; in marzo-aprile producono piccole infiorescenze ascellari, costituite da fiorellini bianco-giallastri; le piante femminili in autunno producono anche piccoli frutti rotondi, appiccicosi, di colore bianco, dalla consistenza gelatinosa, contenenti un singolo seme. Le piante di questo genere si propagano grazie agli uccelli, che si cibano delle piccole bacche e quindi espellono i semi in aria con gli escrementi, in questo modo i semi finiscono sui rami degli alberi, dove si svilupperanno; questa tipologia di pianta cresce di preferenza sugli alberi di pino, sui meli, sul biancospino, sulle querce e sui pioppi; spesso è visibile anche sui rami di alcune conifere. Queste piante parassiti in genere si sviluppano senza arrecare danni eccessivi sulla pianta ospite, rimanendo di dimensioni contenute.
rami di vischio

Grande mazzo di Real Fresh Mistletoe decorazioni di Natale decorato con nastro rosso.

Prezzo: in offerta su Amazon a: 13,06€


Le leggende

Vischio Gli antichi ritenevano che varietà di pianta avesse poteri magici, forse per il particolare modo in cui si sviluppa, o forse per il fatto che spesso si trova sulle querce, alberi ritenuti sacri per i druidi gallici; sono infatti i druidi gallici che ci hanno tramandato le usanze che riguardano il vischio; nell'antica gallia le bacche venivano utilizzate nella medicina popolare, inoltre l'intera pianta veniva molto usata nei riti magici, ed era utilizzata come augurio per il nuovo anno.

Anticamente si riteneva che il vischio si sviluppasse sulle piante colpite dal fulmine, da questo si ricavava una derivazione divina della pianta, che quindi veniva utilizzata per preparare medicamenti, ma anche nel corso di riti magici e religiosi.

Nel periodo natalizio viene utilizzata per le decorazioni sulle porte, come simbolo di gioia, di fertilità, e di buonaugurio; molte popolazioni nell'antichità utilizzavano infatti il vischio come cura per varie malattie, tra cui la sterilità. Anche oggi gli estratti di vischio vengono utilizzati in erboristeria, per favorire la guarigione da moltissime malattie.

  • vischio La tradizione scandinava è ricca di racconti e leggende legate al vischio. Già nell'antichità i druidi usavano il vischio per ottenere infusi e pozioni medicamentose, al fine di combattere malattie ed...
  • vischio Pianta parassita sempreverde, diffusa in gran parte delle aree temperate del globo. Ha fusto corto e molto ramificato, di colore verde intenso; il portamento è tondeggiante, con dimensioni comprese tr...
  • piante da giardino In questa sezione parliamo di arbusti.Una raccolta di schede dettagliate sulle diverse specie coltivate nei nostri giardini.I consigli per una giusta scelta in base alle esigenze della vostra aiuo...
  • Mimosa  La mimosa (acacia dealbata) è un albero originario della Tasmania, ma che, giunto nel nostro paese verso la metà del 1800, si è adattato benissimo al clima della Riviera Ligure e a quello delle region...

Vischio Cardinale STD Bandiera

Prezzo: in offerta su Amazon a: 78,93€


Messa a dimora

ramo di vischio Se abbiamo intenzione di ottenere delle piantine di questo genere, magari per le nostre decorazioni natalizie, allora possiamo pensare di coltivarle in autonomia. Ma come fare per ottenere dei buoni risultati?

Come già detto, questo tipo di pianta è una varietà parassita e quindi ci sarà bisogno di una specie arborea ospite su cui far crescere le piantine. Meglio pensare ad una specie come pioppi, abeti o aceri per la vostra coltivazione. La messa a dimora va fatto inserendo i semi raccolti, il mese di gennaio è quello in cui è possibile trovarne la maggior quantità, all'interno della corteccia dell'albero scelto per ospitarli.


Vischio: Germinazione

vischio La germinazione di questa varietà avviene in primavera e per capire se i vostri semi hanno attecchito dovrete controllare se sulla corteccia si sono formati dei rigonfiamenti. Bisogna ricordare che un fattore importante per il loro sviluppo è legato alla temperatura; infatti più questa sarà alta più in fretta i semi germineranno. La crescita del vischio sarà piuttosto lenta e ci vorranno degli anni prima di ottenere il risultato, ma una volta avuto, la soddisfazione sarà enorme.


  • vischio Pianta dell'Europa , Asia temperata ed Africa boreale vivente allo stato di parassitismo necessario su peri , meli , sus
    visita : vischio

COMMENTI SULL' ARTICOLO