Palma nana - Cycas revoluta

Cycas

La cycas revoluta è una pianta sempreverde adatta al giardino o all'appartamento, originaria dell'Asia; si tratta di una delle piante più antiche della terra, anticamente era diffusa su tutto il globo. Sviluppa un fusto corto, tozzo, legnoso, ricoperto da scaglie brune; all'apice del fusto si sviluppa una larga corona costituita da lunghe foglie pennate, rigide, di colore verde scuro. Hanno crescita molto lenta, e gli esemplari adulti possono raggiungere i 200-300 cm di altezza; si tratta di piante molto longeve.

La Cycas revoluta è una pianta dioica (che produce cioè fiori solo maschili o femminili), per cui ci sono due tipi di infiorescenza diverse.

Ambedue le infiorescenze si sviluppano all’interno della corona di foglie. Tuttavia, mentre il maschio presenta delle squame che formano uno strobilo contenente le sacche polliniche, la femmina invece ha delle foglie trasformate (brattee) ai margini delle quali si formano gli ovuli (che, una volta fecondati, si colorano di rosa). Il seme, molto carnoso, viene ancor oggi utilizzato nelle regioni d'origine a scopo alimentare.

Cycas


Cycas pianta

La cycas revoluta è una pianta molto antica, potremmo dire primitiva, soprattutto tra quelle che si riproducono tramite seme. È inoltre molto diffusa e popolare perché è molto ornamentale.

È composta da un tronco rugoso con in cima una corona di foglie simili ad un piumaggio.

Dopo lunghi studi è stata inserita tra le conifere ed è considerata strettamente relazionata con il Ginko Biloba. Si ritiene che fosse già presente nell’era Mesozoica. Di fatto viene di solito classificata come un “fossile vivente” e proprio esaminando i fossili si è stabilito che gli ultimi 200 milioni di anni l’hanno cambiata pochissimo.

LE STAGIONI DELLE CYCAS
Fioritura primavera
Impollinazione giugno
Maturazione semi Gennaio-febbraio
Semina Marzo-aprile
Prelievo polloni Dall’autunno alla primavera
Rinvaso Dalla primavera all’estate
Messa a dimora in giardino Fine inverno-inizio primavera
Pulizia della pianta Fine dell’inverno
Concimazione Due volte all’anno, dalla primavera all’autunno

  • cycas Gentili Signore,possiedo una cicas di svariati anni che è stata piantata in un bell'orcio, ritengo di un discreto valore perchè di quelli numerati, alto circa 80-90 cm e con una bocca di circa 50-60...
  • cycas Gent mi,sono una nuova utente regolarmente registrata. Gradirei al più presto sapere, se potete dirmelo,quanto manganese si può mettere in un cicas dell'età di circa 10 anni piantato in vaso ma semp...
  • cycas Salve sono Gabriella volevo sapere talune informazioni sulla cicas.Ho una cicas in vaso sul mio terrazzo esposto a nord che nell'estate '98 per l'eccessiva acqua ha perso tutte le foglie ed e' rimasto...
  • cycas Vi ringrazio in anticipo per al risposta.Il problema è dato da 6 piante di cicas, piccole in verità hanno dai 5 ai 7anni, e puntualmente tutti gli anni, le foglie di alcune piantine siriempiono ...


Esposizione

Cycas Le cycas revoluta amano le posizioni soleggiate, o leggermente ombreggiate; in genere possono sopportare temperature di qualche grado inferiori allo zero, per periodi non troppo prolungati. Nelle regioni centro meridionali si possono coltivare in giardino, mentre al nord sono piante da contenitore e durante l'inverno si pongono al riparo in appartamento o in serra fredda. Anche in appartamento si cerca di porre la pianta in luogo freddo e molto luminoso. GLi esemplari esposti al freddo invernale possono perdere la parte aerea a causa di temperature eccezionalmente rigide: di solito con l'arrivo della primavera la pianta produce nuove foglie.

L’esposizione ideale è senza dubbio il pieno sole. Si adattano però bene anche ad ambienti chiusi, però ben luminosi. Deve ricevere una buona quantità di luce per almeno quattro ore, al mattino o al pomeriggio.


Caratteristiche cycas

Mano a mano che la palma nana cresce, mostra maggiormente il proprio naturale portamento. Si sviluppa quindi un tronco con diametro da 3 fino a 35 cm di diametro, a seconda dell’età, sormontato da una corona di foglie elegantissime, che possono ricordare la forma di grandi piume. Le foglie non vengono prodotte continuamente, bensì durante l’annata si susseguono dei flussi di crescita e di arresto.


Annaffiature concimazione cycas

Cycas Le piante di palma nana possono sopportare periodi anche lunghi di siccità, per evitare però che le foglie si rovinino o la crescita sia stentata è consigliabile annaffiare regolarmente, da marzo a ottobre, quando il terreno è ben asciutto; gli esemplari coltivati in appartamento vanno annaffiati anche durante l'inverno, ma sporadicamente, ricordando di attendere che il terreno asciughi perfettamente tra un'annaffiatura e l'altra. Durante il periodo vegetativo concimare ogni 20-30 giorni con concime bilanciato; all'inizio della primavera fornire una concimazione a base di ferro.

Più l’esemplare è ben esposto e più avrà necessità idriche e di alimentazione. L’ideale è procedere quando il substrato risulti quasi completamente asciutto. Dopo diversi anni possono essere considerate autonome e quindi possiamo evitare di intervenire.

Bisogna invece essere particolarmente attenti con quelle in contenitore, soprattutto per evitare di esagerare. Aspettiamo che il substrato sia completamente asciutto e poi diamo acqua con molto lentamente. Generalmente, durante la bella stagione, si procedere settimanalmente. In inverno invece può essere sufficiente anche una volta al mese.

La concimazione si rende necessaria dalla primavera all’inizio dell’autunno. Possiamo somministrare una dose media di concime granulare a lenta cessione due volte all’anno, ricordandoci comunque che è meglio darne meno che troppo. Se la pianta è poco esposta o tenuta in appartamento sarà sufficiente ¼ di questo quantitativo.


Terreno

Terreno cycas La Cycas revoluta o palma nana è una pianta che cresce in terreni ben drenati e odia i ristagni idrici. Per questo motivo si raccomanda di aggiungere al substrato di coltura materiale drenante (pomice, agriperlite, sabbia, argilla espansa o simili). Il terriccio deve essere anche ben ricco di humus e soffice.

Il periodo migliore per la messa a dimora e per il rinvaso è la primavera. Tale ultima operazione va effettuato ogni 2 o 3 anni. Si consiglia di non utilizzare vasi eccessivamente grandi e di incrementare il diametro progressivamente.

Deve essere ben drenato e ricco in materia organica. In giardino sarà bene inserire il colletto lievemente al di sopra del terreno, creando una montagnola, in maniera da evitare che si accumuli l’acqua causando eventuali marciumi in quella zona delicata.


Moltiplicazione

polloni cycas La propagazione è piuttosto semplice e può essere effettuata in diverse maniere, principalmente tramite seme o tramite prelievo di polloni.

Avviene principalmente tramite la divisione dei polloni emessi dalla pianta, all'inizio della primavera o all'inizio dell'autunno. Una volta che saranno radicate le piantine andranno invasate in piccoli contenitori di circa 10 cm di diametro. La semina è un altro metodo di riproduzione.

Si effettua nel periodo primaverile. Tuttavia, poiché la germinabilità dei semi è piuttosto bassa, questo tipo di propagazione è poco usato.

Tramite seme

Bisogna prima di tutto precisare che si tratta di una pianta dioica. Ciò significa che esistono esemplari maschili ed esemplari femminili. Per poter attuare la riproduzione tramite seme, quindi, bisogna disporre di entrambi per fare in modo che avvenga l’impollinazione. Purtroppo questo in Italia è difficile che avvenga perché la stragrande maggioranza delle piante, derivando da divisione vegetativa, sono di sesso femminile. Bisogna inoltre precisare che prima di veder fiorire le cycas si deve attendere parecchi anni e avere le giuste condizioni pedoclimatiche.

Ad ogni modo la produzione dei fiori femminili e dei coni maschili avviene all’inizio dell’estate, anche a seconda del clima della nostra area geografica. I semi si sviluppano poi durante l’estate autunno e sono pronti per essere prelevati verso gennaio-febbraio. Dovranno poi essere lasciati per diversi giorni in acqua in modo da rimuovere la pellicina di color rosso. Deve invece essere lasciata quella dura di color bianco. Possono subito essere messi a dimora oppure conservati in un posto fresco e asciutto fino a marzo-aprile.

Vanno inseriti in una composta ben drenata, lasciando che l’occhio fuoriesca. Teniamo il tutto umido, ma non zuppo. Di solito la geminazione avviene nel giro i 3-9 mesi. Per raggiungere però una dimensione accettabile può necessitare anche di tre anni di crescita.

Tramite polloni

Questi vengono prodotti alla base o lungo la corona di foglie. Sono una eccellente fonte per ottenere nuove piante. Vanno rimossi all’inizio della primavera oppure dalla fine dell’autunno all’inverno utilizzando una paletta o un coltellino affilato per staccarli dal tronco. Si rimuoveranno poi tutte le foglie e le radici. Si dovranno poi lasciar asciugare per circa 10 giorni. In seguito si inseriranno in un contenitore con terriccio leggero e ben drenato con almeno metà del tronco interrato. Irrighiamo costantemente, ma con moderazione. L’ideale è aspettare che risulti ben asciutto prima di procedere nuovamente. Gli esemplari andranno tenuti in un’area riparata dalla luce forte oppure all’interno. Le radici cominceranno lentamente a svilupparsi e le foglie spunteranno soltanto parecchi mesi dopo. In quel momento potremo somministrare una blanda dose di fertilizzante per piante verdi e cominciare ad irrigare maggiormente. Aspettiamo che l’apparato radicale sia ben formato prima di procedere al rinvaso o alla definitiva messa a dimora in piena terra.


Parassiti e Malattie cycas

cycas foglie gialle L’inconveniente che si verifica più spesso è senza dubbio la comparsa di foglie gialle.

Generalmente, se queste erano quelle vecchie la causa è l’eccessiva irrigazione o il troppo fertilizzante. Queste stesse cause possono far ingiallire anche il fogliame nuovo, ma anche eventualmente un terreno troppo povero. In ogni caso è bene eliminarle tagliando alla base con forbici sterilizzate.

Spesso accade che le foglie delle cycas ingialliscano irreparabilmente, questo fenomeno può essere dovuto a carenze nutrizionali o idriche, oppure all'attacco da parte delle cocciniglie, che dovrebbero essere ben visibili al di sotto delle foglie. In genere l'ingiallimento da carenze nutrizionali è diffuso in zonature ampie su tutta la foglia, mentre l'ingiallimento da cocciniglia causa delle caratteristiche punteggiature.

Insetti

Le cycas possono venire attaccate da cocciniglia cotonosa o a scudetto. In questo caso si interviene con un insetticida specifico e olio minerale.


Origini palma nana

Le cycas sono diffuse in molte parti del mondo, ma la Cycas revoluta è nativa dell’estremo oriente dove è tradizionalmente utilizzata come pianta da vaso o per abbellimento paesaggistico.


Coltivazione cycas

Coltivazione cycas Si può dire che la cycas sia una delle piante più facili da crescere sia all’interno, sia all’esterno, e può essere presa in considerazione sia dal giardiniere esperto come da quello alle prime armi.

Questo perché si adatta ad un ampio range di temperature (non ha problemi da -10 fino a più di 40°C). È anche molto tollerante per quanto riguarda l’esposizione. Vive bene in pieno sole o mezz’ombra e all’interno riesce a svilupparsi bene anche solo con l’illuminazione artificiale.

In più risultano essere tutte piuttosto longeve e non necessitano di cure assidue.

Sopportano persino molto bene i trapianti: qualche anno fa fu spostato un esemplare di più di 200 anni presente ai Kew Gardens di Londra senza risentirne particolarmente.


Come cresce la pianta di cycas?

Le nuove foglie emergono tutte insieme creando una corona. Nelle prime settimane risultano molto sottili e fragili. In quel periodo è fortemente sconsigliato quindi procedere con rinvasi o altre manovre. Assicuriamoci che l’esemplare riceva la giusta dose di luce. Una esposizione poco luminosa porta alla formazione di foglie corte di un poco gradevole verde chiaro.

Se la luce proviene da una finestra sarà bene preoccuparci spesso di ruotare il vaso in maniera che tutte le parti della pianta possano usufruire della stessa quantità di luce e crescere, conseguentemente, in maniera equilibrata. Manteniamo il terriccio sempre umido in questo periodo perché il nuovo fogliame è molto sensibile alla siccità e potrebbe reagire seccandosi o appassendo.


Cycas crescita lenta

cycas revoluta Ha una crescita veloce? No, le cycas crescono molto lentamente. Al massimo (nelle condizioni ideali) riescono a produrre tre nuove corone di foglie all’anno e crescere di circa 3 cm in altezza. Il diametro del tronco aumenta anch’esso di al massimo 3 cm per anno. Gli esemplari tenuti in contenitore, però, sono ancora più lenti. Per questo vengono molto spesso utilizzati per essere trasformati in bellissimi bonsai.

D’altra parte questa lenta crescita dà la possibilità all’albero di essere molto longevo e resistente


Clima cycas

Come abbiamo detto si tratta di un vegetale molto adattabile. Resiste bene fino a -10°C. Se viviamo in un’area dove è possibile raggiungere temperature inferiori sarà bene posizionare la cycas in un’area riparata da un muro, possibilmente a Sud. Inoltre possiamo proteggere l’esemplare con del tessuto non tessuto. Un gelo eccessivo, specie se prolungato, può causare un ingiallimento delle foglie che poi, generalmente, moriranno. Andranno rimosse all’arrivo della primavera per incoraggiarne la produzione di nuove.

Se il freddo è stato veramente eccessivo la pianta potrebbe venirne seriamente danneggiata. Procediamo però all’espianto solo nel caso il tronco risulti molle e non più legnoso. Se fosse ancora duro c’è una forte probabilità che col tempo riesca a riprendersi.


Umidità

cycas revoluta Sotto questo aspetto non è particolarmente sensibile. Vive bene sia in aree con aria molto secca sia in quelle dove l’umidità risulti molto alta.


Rinvaso

Il periodo per procedere è dalla primavera all’estate. Scegliamo un contenitore solo leggermente più grande del precedente.


Messa a dimora

Messa a dimora Per la messa a dimora in piena terra evitiamo un’area dove vi sia una depressione. Infatti il loro apparato radicale non ama i ristagni idrici. L’ideale è dove vi sia un terreno ben drenato. Ricordiamoci inoltre che negli anni potrebbe diventare un esemplare di grandi dimensioni. Lasciamo quindi libera almeno un’area con diametro di circa 2 metri.


Pulizia della cycas

La puulizia della pianta deve essere effettuata una volta all’anno eliminando le foglie vecchie, generalmente quelle più in basso e quelle eventualmente gialle o marroni. Tagliamo il più possibile vicino al tronco.


Palma nana - Cycas revoluta: Varietà

In Italia è quasi solo disponibile la specie. Esistono però anche cultivar variegate in oro (con la punta delle foglie gialla), con foglie completamente gialle o anche argentate. Sono però molto rare.


  • cycas ho piantato nel giardino di casa alcune cicas di piccola entita' . Alcune foglie presentano chiazze gialle come posso ri
    visita : cycas
  • cycas pianta La cycas è uno di quei pochissimi fili rossi che uniscono direttamente le nostre radici più remote a ciò che ora siamo .
    visita : cycas pianta
  • palme da giardino Le Arecaceae, più note con il nome comune di palme, sono monocotiledoni e cioè una famiglia vegetale appartenente alle A
    visita : palme da giardino
  • tipi di palme Le palme da giardino sono delle piante molto ricercate ed ambite, sia per la loro bellezza, sia per la loro storia. Dell
    visita : tipi di palme



Esposizione
Pianta che necessita di almeno alcune ore al giorno di irradiamento solare.

 
Sole pieno
Annaffiature
1-2 volte a settimana annaffiamo il terreno, ma solo se è perfettamente asciutto da almeno un giorno; in presenza di precipitazioni o di nuvolosità possiamo sospendere le annaffiature. Ricordiamo in ogni caso che le annaffiature devono essere praticate bangnado in profondità il terreno, evitando però ristagni idrici.


Tenere asciutto
concimazione
Concimiamo regolarmente ogni 8-10 giorni, con una dose dimezzata di concime per piante verdi; se preferiamo possiamo utilizzare un concime a lenta cessione, la cui azione dura per circa quattro mesi.


Esigenze della piante a luglio in un clima mediterraneo.

COMMENTI SULL' ARTICOLO