Evonimo - Euonymus alatus

Generalità

gli evonimi sono circa 170, diffusi praticamente in tutti i continenti; possono essere arbusti, piccoli alberi, piante tappezzanti e rampicanti, sia caduche, sia sempreverdi. E. fortunei è un piccolo arbusto sempreverde con foglie ovali, di colore verde; esistono numerose cultivar con foglie di varie tonalità, anche variegate; viene molto usato nelle aiuole e come bordura o piccola siepe, a crescita compatta e abbastanza lenta. E. europaeus ha foglie caduche, in autunno acquistano un colore rosso porpora; produce piccole bacche rosa, con semi arancioni, molto decorative. E. japonicus ha foglie tondeggianti, spesse e cuoiose, piccolo arbusto a crescita compatta e vigorosa, esistono varietà con foglie variegate. E. alatus è un arbusto di medie dimensioni, con foglie caduche, molto decorative in autunno. Gli evonimi producono in primavera piccoli fiori di colore verdastro o porpora, a cui fanno seguito piccole bacche scure o rosate. In autunno si potano gli arbusti eliminando i rami secchi o rovinati dalle intemperie, e si accorciano di circa un quarto i rami degli arbusti da siepe, in modo da mantenerli più compatti.
Evonimo


Esposizione

Evonimo  queste piante possono svilupparsi senza problemi in qualsiasi posizione sia soleggiata, che ombreggiata; sicuramente però è consigliabile porli a dimora in pieno sole. Non temono il freddo e possono sopportare anche il caldo delle estati più torride. In genere sono adatti nelle aiole cittadine o costiere, poichè tollerano l'inquinamento e l'aria salmastra.

  • Evonimo

    Euonymus alatus Ho cercato sul sito " EUONIMUS AUREA " ma ottengo un'altra pianta da quella da me immaginata. Io cerco una pianta da siepe le cui foglie sono giallo - verdi. Forse è un'altra pianta o una varietà dell...
  • Le bacche del bosco

    Bacche in giardino Le bacche sono l'unica nota di colore delle pallide stagioni fredde ; le piante si spogliano del loro vestito di foglie e fiori e l'unico decoro ornamentale è costituito dai loro piccoli frutti persis...
  • Corbezzolo - Arbutus

    Corbezzolo Albero o arbusto sempreverde originario dell'Irlanda e dei paesi che si affacciano sul mediterraneo, che può raggiungere i 9-10 metri di altezza, ma che più comunemente rimane di dimensioni intorno ai...


Annaffiature

Evonimo  da marzo a ottobre annaffiare regolarmente almeno una volta alla settimana, soprattutto durante periodi di prolungata siccità; nei mesi invernali annaffiare sporadicamente gli esemplari sempreverdi. In generale questi arbusti possono sopportare senza problemi la siccità, ma si sviluppano al meglio se annaffiati regolarmente, attendendo sempre che il terreno sia ben asciutto.


Terreno

crescono in qualsiasi terreno, anche povero e molto alcalino; per uno sviluppo ottimale è bene porre a dimora in un terriccio costituito da argilla mescolata con una parte di terriccio di foglie ed una parte di sabbia o altro materiale incoerente.


Moltiplicazione

in genere avviene per seme, in autunno, oppure per talea in agosto-settembre, utilizzando delle porzioni di ramo semilegnose.


Evonimo - Euonymus alatus: Parassiti e malattie

la gran parte delle specie di evonimo tende ad essere massicciamente colpita dai parassiti, è quindi bene fare molta attenzione ed intervenire non appena si notassero i primi sintomi. Il nemico maggiore degli evonimi è la cocciniglia, che provoca danni anche molto gravi; queste piante possono venire colpite anche da tripidi, larve minatrici, acari e afidi.





Esposizione
Pianta che necessita di almeno alcune ore al giorno di irradiamento solare.

 
Sole pieno
Annaffiature
Annaffiare solo sporadicamente, circa una volta ogni 9-10 giorni, lasciando il terreno asciutto per un paio di giorni prima di ripetere l'annaffiatura; quando si annaffia si consiglia di evitare gli eccessi, ma di bagnare bene il substrato.


Tenere asciutto
concimazione
Si consiglia, per il periodo primaverile, una concimazione ricca in azoto, da ripetersi frequentemente, ogni 8-10 giorni, utilizzando un concime specifico per piante verdi, in dose dimezzata; in alternativa si può utilizzare del concime a lenta cessione, da applicare una sola volta ogni 4 mesi.


Esigenze della piante a aprile in un clima continentale.

commenti

Nome:

E-mail:

Commento:


15.30.32 -
andrea - commento su Evonimo - Euonymus alatus
sta accadendo anche a me! dopo 3 anni in cui è cresciuta regolarmente...
21.19.59 -
gianni - commento su Evonimo - Euonymus alatus
Mi stanno morendo tutte le piante di evonimo in due grosse fioriere:in una ci sono quelle variegate (la + colpita). La sintomologia: disseccamento inizialmente delle parti terminali e poi di tutta la pianta e caduta completa delle foglie. NB non si notano ne insetti ne acari; acqua regolare - in pieno sole - nelle stesse fioriere ci sono anche i cotoneaster (loro non hanno problemi). Chiedo aiuto
21:53:09 -
angelo suma - commento su Evonimo - Euonymus alatus
mi stanno morendo tutte le piante di evonimo messe a dimora circa un£ anno fa. La sintomologia: disseccamento inizialmente delle parti terminali e poi di tutta la pianta e caduta completa delle foglie. NB non si notano ne insetti ne acari; acqua regolare - in pieno sole . Chiedo aiuto Ulteriori informazioni su: Evonimo - Euonymus alatus - Arbusti
08:30:52 -
luisa - commento su Evonimo - Euonymus alatus
In questo periodo le mie piante stanno perdendo tantissime foglie. Le bagno regolarmente una volta alla settimana e aggiungo anche concime liquido per piante verdi. Le piante sono esposte al sole. Cosa posso fare? Grazie