Ulivi - Olea europaea



In questa pagina parleremo di :Ulivo

Generalità

L’ulivo è un piccolo albero, originario dell’area attorno al Mar Mediterraneo; il nome botanico è Olea europaea, ed è l’unica specie del genere di cui vengono utilizzati i frutti, mentre di alcune altre specie (Olea capensis, Olea laurifolia) vengono coltivate per il loro legno compatto e pesante, di ottima qualità. Trattandosi di piccoli alberi presenti naturalmente anche in Italia, un qualunque appassionato di piante e giardini conosce bene le caratteristiche salienti dell’ulivo: è un albero abbastanza piccolo, che non supera i 6-8 m di altezza, molto longevo, con tronco tozzo, nodoso e contorto, e ramificazioni sparse, che danno origine ad una chioma disordinata; le foglie sono piccole, lanceolate, sempreverdi, coriacee, con la pagina superiore grigio verde, e la pagina inferiore chiara, grigia. L’aspetto generale di un ulivo “anziano” è quello di una pianta che lotta per sopravvivere, anche se in realtà tale aspetto si mantiene anche negli esemplari che hanno tutto ciò di cui necessitano a disposizione; è un tratto distintivo degli ulivi, che li rende molto interessanti nell’arredo urbano e nella preparazione di giardini. Gli ulivi vetusti, di grandi dimensioni, che possono contare vari decenni di vita, possono raggiungere dei prezzi molto alti, e per questo motivo da molti un grande ulivo in giardino rappresenta una sorta di status symbol verde. Purtroppo questa caratteristica ha portato molti commercianti di piante a cercare ulivi sempre più antichi, da espiantare e vendere, depredando in questo modo gli uliveti di alcune zone del mediterraneo degli esemplari più belli. In alcune regioni italiane ora si sta cercando di tutelare la dignità di questi alberi, cercando di recuperare gli uliveti incolti e abbandonati, per fare in modo che gli ulivi in essi contenuti non vengano venduti al miglior offerente come piante da giardino. Gli ulivi producono piccolissimi fiori bianchi o verdastri, che sbocciano sui rametti giovani, detti mignole, prodotti all’ascella fogliare; ai fiori seguono i frutti, piccole drupe ovali, chiamate olive, che si utilizzano per il consumo diretto o per produrre l’olio di oliva, uno degli oli più sani e pregiati. Le olive hanno una sottile polpa verde, che diviene violacea o porpora a maturazione, in ottobre o novembre, la maturazione delle olive viene detta invaiatura; in Italia di solito l’olio più aromatico e delicato si estrae dalle olive parzialmente acerbe, o non ancora completamente mature.

Le varietà di ulivo

Olive

Quindi, gli ulivi appartengono tutti alla stessa specie, olea europaea; le altre specie di olea non producono drupe da cui si possa ottenere un olio alimentare; per questo motivo non esistono diverse specie di ulivo; esistono alcune sottospecie, diffuse in sud Africa e nelle isole Canarie, ma in genere le olive commestibili e l’olio vengono ottenuti soltanto da alberi della specie olea europaea. Questi alberi vengono coltivati nell’area mediterranea da millenni, e le olive vengono citate in scritti della Grecia antica e anche precedenti; gli alberi sono molto longevi, esistono esemplari che contano più di mille inverni; millenni di coltivazione dell’uomo, e la diffusione (abbastanza “recente”) di questi alberi anche in altre zone del globo, come l’Asia e il sud America, hanno dato ad una quantità incredibile di cultivars, solo in Italia ne esistono circa trecento. Le olive selvatiche producono frutti piccoli, con una polpa sottile e soda, poco interessanti per il consumo o la produzione dell’olio; nel corso dei millenni l’uomo ha selezionato quegli esemplari che per qualche motivo producevano frutti più grossi e polposi, e li ha propagati, innestandoli su altri esemplari, o tramite talea, mantenendo così le caratteristiche più interessanti. Nonostante esistano così tante varietà cultivar di oliva, la maggior parte delle persone ne conoscono solo alcune, meno di una decina, perché sono quelle più diffuse, o perché sono legate a particolari specialità alimentari. Le cultivar diffuse un po’ in tutta Italia sono Leccino e Moraiolo; esistono poi svariate altre cultivar che si differenziano da regione a regione, e anche a seconda dell’utilizzo che si farà delle olive; le olive taggiasche sono tipiche della Liguria, l’oliva Rosciola è tipica del Molise, l’oliva Bella di Cerignola è coltivata in Puglia; e così via. Tra le cultivar non italiane forse la più famosa in Italia è l’oliva di Kalamata, coltivata in Grecia. Queste varietà presentano frutti più grandi, ma a volte anche semplicemente frutti che danno origine ad un olio dall’aroma particolare, che diviene poi tipico della regione di produzione; chi consuma abitualmente olio extra vergine di oliva, conosce anche le grandi differenze che si possono avere, ad esempio, tra l’olio Siciliano e quello Ligure; questa differenza è dovuta essenzialmente alle diverse cultivar che si coltivano nelle due differenti regioni.

Coltivare l’ulivo

Ulivo

L’ulivo è una pianta mediterranea, che ben si adatta a vivere in gran parte d’Italia, soprattutto nelle zone che presentano inverni miti; sopporta molto bene il caldo e la siccità, anche se, negli uliveti gli stress idrici possono causare un abbassamento vistoso della produzione e dimensione dei frutti, con evidenti danni alla conseguente produzione di olio. Gli ulivi sopportano abbastanza bene anche il freddo, ma non tollerano temperature inferiori ai -7/-10°, soprattutto se si verificano per lunghi periodi di tempo. Si coltivano quindi in luoghi soleggiati, possibilmente con inverni non eccessivamente freddi, o comunque posti al riparo dai freddi venti di dicembre e gennaio. La produzione dei primi germogli avviene in genere a fine inverno, tra febbraio e marzo, appare quindi evidente che in zone con inverni molto rigidi la produzione di fiori e frutti sarà assai ridotta. Gli ulivi producono un apparato radicale ampio, ma poco profondo, che in genere si ferma a circa un metro di profondità; non necessitano quindi di terreni eccessivamente profondi, e si sviluppano al meglio in terreni sassosi, abbastanza ricchi, ma molto ben drenati. Temono soprattutto i terreni compatti e pesanti, con ristagni idrici anche solo occasionali; in alcune zone d’Italia infatti gli ulivi non resistono all’inverno a causa dell’eccessiva umidità invernale. Alla messa a dimora si tende quindi ad arricchire il terreno con dello stallatico, e a renderlo più drenante aggiungendo sabbia, pietra pomice o ghiaia, in modo che il rischio di ristagni sia minimo. Se viviamo in una zona con inverni decisamente molto rigidi, e con forte umidità, è consigliabile porre gli ulivi, durante i mesi invernali, in un luogo riparato dal freddo e dalle precipitazioni, coltivandoli quindi in vaso, o preparando una sorta di copertura sulla pianta. Nei mesi invernali gli ulivi sono in una fase di riposo vegetativo, e quindi non necessitano di annaffiature.

Annaffiare gli ulivi

Ulivo

Gli ulivi non sono particolarmente esigenti per quanto riguarda le annaffiature, e possono sopportare anche mesi di siccità, senza per questo soffrire in modo eccessivo; chiaro che, un lungo periodo di siccità può causare pochi frutti o frutti molto piccoli. Nel periodo invernale le annaffiature non sono necessarie, anche se, alla fine dell’inverno, quando stanno preparando i futuri boccioli, gli ulivi preferiscono un clima fresco e umido. Oltre a questo, il secondo momento importante per avere un buon raccolto e un ulivo rigoglioso è la fine dell’estate: le olive sono presenti sull’albero già in primavera, in estate lo sviluppo dei frutti si ferma, e si ha l’indurimento del nocciolo, che dura fino ad agosto; quando i noccioli sono lignificati, i frutti ricominciano a crescere, a fine estate; se in questo periodo (fine agosto-settembre) si ha un periodo di forte siccità, le olive smettono di svilupparsi, rimanendo con una polpa sottile e poco carnosa. Risulta quindi importante che le stagioni si svolgano nel miglior modo possibile, con una buona piovosità da fine inverno fino a primavera, e da fine estate fino all’autunno. Se questi due periodi dell’anno sono particolarmente siccitosi, risulterà necessario annaffiare periodicamente le piante, soprattutto se si tratta di piante da frutto e non ornamentali. Le annaffiature possono risultare importanti anche nel caso di un giovane esemplare da poco a dimora, soprattutto in primavera e in estate, quando il clima è molto caldo. Annaffieremo fino a bagnare bene il terreno, ma una seconda annaffiatura andrà fornita solo quando il substrato risulterà decisamente molto bene asciutto.

Parassiti e malattie

Ulivo

Gli ulivi possono andare incontro a molteplici problematiche parassitarie, anche se sempre più spesso si stanno coltivando cultivar particolarmente resistenti alle malattie più comuni. Le malattie più note e diffuse sono l’occhio di pavone, un fungo che causa maculature particolari su foglie e rami; le carie del legno, che intaccano il legno vicino a tagli da potature o strappi causati dalle intemperie; marciumi radicali dovuti al terreno pesante o al ristagno idrico; marciume delle olive, causato da un fungo che attacca i frutti, che possono venire rovinati anche dalle mosche delle olive, che depongono le loro uova sui fori, e si svilupperanno all’interno di frutti, rovinandone la polpa; la cocciniglia mezzo grano di pepe si annida sulle foglie e sui giovani rami; oziorrinco, tripidi di vario tipo, coleotteri. Sono tanti i parassiti che possono attaccare un ulivo, e alcuni preoccupano anche chi ha semplicemente un ulivo ornamentale. Tipicamente si cerca di coltivare varietà resistenti, e di coltivare la pianta nel modo migliore, in maniera che possa difendersi autonomamente dall’attacco dei parassiti. Chiaro che l’utilizzo di prodotti rameici ad intervalli regolari può efficacemente evitare che i parassiti si avvicinino al nostro ulivo. Spesso capita che un coltivatore poco esperto si preoccupi della cascola dei fiori del suo ulivo; in effetti gli ulivi presentano alcune difficoltà di allegagione, ovvero è necessario che i fiori vengono ben impollinati perché vadano a frutto, per questo motivo ogni pianta produce una grandissima quantità di fiori, molti dei quali non andranno mai a frutto, in quanto servono solo ed esclusivamente per impollinare la giusta quantità di fiori. Risulta quindi normale, che in primavera le piante di ulivo perdano la maggior parte dei fiori; spesso negli uliveti da produzione si favorisce l’allegagione dei frutti ponendo a dimora ulivi di due differenti varietà, in modo che fungano da impollinatori gli uni degli altri; questa pratica spesso favorisce il raccolto.

Potare gli ulivi

Ulivo

Se desideriamo raccogliere le olive del nostro ulivo risulta necessario potarlo in maniera consona, in modo da favorire lo sviluppo di un gran numero di fiori, e conseguentemente di frutti. I frutti dell’ulivo vengono prodotti sui rami dell’anno precedente, quindi la potatura dovrà tendere a favorire lo sviluppo di nuovi rami ed anche la crescita dei rami piccoli già presenti nella chioma, in modo da favorire una produzione costante di olive nel corso degli anni. Tipicamente negli uliveti le piante vengono potate tutte seguendo una forma prescelta, dettata dalla tradizione, dalle esigenze climatiche della zona, dal tipo di raccolta che si effettuerà; esistono quindi ulivi potati a vaso, a vaso policonico, a palmetta, a ypsilon, a cespuglio; tipicamente questi termini indicano una forma ben precisa, a cui ci si ispira nella conformazione della futura chioma dei giovani ulivi; un ulivo di una decina di anni dovrebbe già avere ben strutturata tale forma, che di solito è intesa a favorire la crescita di alcuni rami portanti, che si rivolgono verso l’esterno, con la parte interna della chioma abbastanza vuota e ben illuminata. Nei successivi interveniti di potatura di va a liberare la parte interna della chioma dai rami cresciuti orizzontalmente, incrociati o comunque verso l’interno; si cerca inoltre di mantenere gli alberi abbastanza contenuti in altezza, per favorire il lavoro dei raccoglitori di olive, e oltre a questo si regola lo sviluppo dei succhioni, ovvero di quei rami che tendono a svilupparsi eretti verso l’alto, che vanno mantenuti in numero minimo. Il risultato finale di solito è una chioma ben sviluppata e disciplinata, con molti rami di piccole dimensioni, rivolti verso l’esterno della chioma, e verso il basso, e pochi rami portanti, di dimensioni medio grandi. Nel caso di ulivi decorativi non è necessario effettuare questo tipo di potatura, che ha essenzialmente necessità agronomiche, non legate alla salute o alla vigoria degli alberi: è sufficiente, periodicamente, levare i rami rotti o rovinati, e svuotare leggermente la chioma nei punti in cui risulta impenetrabile dalla luce solare. Purtroppo capita sempre più spesso di vedere ulivi decorativi potati nelle tipiche forme degli uliveti, in modo completamente inutile. Quando si estirpa un ulivo antico dal terreno, è necessario potarne buona parte dell’apparato radicale; per questo motivo si capitozza la pianta, ovvero le si taglia la gran parte della lunghezza dei rami portanti, per evitare che la pianta soffra eccessivamente; purtroppo in molti giardini si notano ulivi capitozzati, che vengono ricapitozzati nel corso degli anni, come se la pratica dovesse essere ripetuta anche dopo che l’ulivo è stato spostato, o come se la forma causata dalle necessità dell’espianto fosse quella migliore per l’albero stesso.

Concimazioni

prima della messa a dimora è preferibile dare una buona concimazione di fondo a base di letame e di fertilizzanti minerali.

All'inizio della primavera, è bene somministrare una buona concimazione completa minerale e organica.

Moltiplicazione

generalmente non si effettua per seme poiché le piante ottenute crescono lentamente e mal sopportano la siccità. Si ricorre alla semina solo per ottenere piante da innestare. Generalmente la moltiplicazione avviene in vari modi: per talea, usando ramoscelli di quattro cinque centimetri di diametro e quaranta centimetri di lunghezza da piantare in vaso con terriccio universale che si dovrà mantenere umido ma ben drenato. Un altro metodo di moltiplicazione è quello di utilizzare i polloni radicati formati dagli ovuli presenti sulle piante; questi vengono piantati in vivaio e coltivati per alcuni anni.

Il franco e l'oleastro sono usati come portainnesto per ottenere delle piante d'olivo di varietà scelta. L'innesto si può effettuare in primavera a gemma vegetante o a becco di luccio.

Annaffiature

l'olivo è una coltura che vegeta tranquillamente in asciutto ma ultimamente viene irrigato per ottenere delle produzioni migliori. Le annaffiature devono essere, anche se non abbondanti ( a goccia, a micropioggia), regolari, lasciando asciugare il terriccio tra un'irrigazione e l'altra.

Potatura

l'olivo ornamentale si pota da giovane, dandogli una forma armoniosa, negli anni si eliminano i rami secchi o malati.

La potatura di produzione, tenendo conto che l'olivo non sopporta bene i tagli, si deve limitare a eliminare una parte dei rami che hanno dato i frutti e a diradare i rami giovani.

Per la varietà delle olive da tavola, è utile il diradamento dei frutticini che permette di ottenere frutti di maggiori dimensioni e limita il fenomeno dell'alternanza di produzione.

E' diffusa la potatura di ricostituzione o di ringiovanimento che consiste nel rinnovare le piante più vecchie facendo crescere nuove branche al posto di quelle esaurite.

Raccolta delle olive

la raccolta si può effettuare a mano scotendo i rami e le fronde con pertiche facendo cadere i frutti su reti stese preventivamente sotto le piante. I frutti devono essere conservati in strati non molto spessi e in un locale ben areato. L'olivo fruttifica dopo pochi anni dalla potatura di formazione, ma le rese migliori si hanno quando la pianta è adulta.

Ulivi : Parassiti e malattie

la cocciniglia grande dell'olivo, infesta i rami e le foglie succhiando la linfa e provocando la formazione di sostanze zuccherine che favoriscono le fumaggini.

La mosca delle olive, allo stato di larva, danneggia i frutti che si raggrinziscono, marciscono e cadono.

L'occhio di pavone dell'olivo che si manifesta con macchie grigie, rosse al centro che poi diventano brune per cui le foglie cadono e la produzione è scarsa.

La rogna dell'olivo forma sui rami delle escrescenze che ingrossano e portano il ramo alla morte.


Guarda il Video



olivo o ulivo
olivo o ulivo
Potare gli ulivi è un’operazione fondamentale per alberi che, se lasciati sviluppare e crescere naturalmente, tendono ad assumere una forma abbastanza irregolare, cespugliosa, globosa e conica, in vir ...
visita : olivo o ulivo
ulivo o olivo
ulivo o olivo
Un giardino di casa non è per forza il luogo dove far crescere qualche bella piantina da fiori, oppure dove far giocare i bambini mentre noi ci dilettiamo a potare o sistemare qualche specie di pianta ...
visita : ulivo o olivo
olivo pianta
olivo pianta
Salve, mi piacerebbe molto avere alcune informazioni su come poter potare alberi di ulivo. Sono un appassionato di giardinaggio fai da te e posseggo a casa in campagna alcuni alberi di ulivo. Vi sarei ...
visita : olivo pianta




Esposizione
Pianta che necessita di essere esposta ai raggi diretti del sole.

 
Sole pieno
Annaffiature
Annaffiare ogni 15-20 giorni, quando il substrato risulta asciutto da alcuni giorni; è consigliabile evitare gli eccessi, evitando che le piante siano troppo esposte alle piogge in questo periodo dell'anno.


Tenere asciutto
concimazione
In questo periodo dell'anno la concimazione ha lo scopo di preparare le piante alla stagione fredda; in genere si interviene una sola volta, utilizzando un concime a lenta cessione specifico per piante verdi, non troppo ricco in azoto.


Esigenze della piante a settembre in un clima continentale.

  1. Commenti
  2. Invia ad amico

commenti

10:49:15 -
Serena - commento su Ulivi
Abbiamo un ulivo di 25 anni che da 2 anni presenta in primavera rami secchi e foglie secche (marroni) insieme ai rami verdi. La pianta è spoglia e priva di nuovi germogli, ha solo mantenuto le foglie dell'anno precedente .. a pochi metri cìè un ulivo più giovane - di altra qualità - piena di germogli e foglie in ottima salute. Siamo in una zona collinare del Piemonte. Già l'anno scorso abbiamo tagliato i rami secchi dell'ulivo più vecchio ma si è ripresentato lo stesso problema. Quale può essere la causa?
------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
18.31.07 -
marisa - commento su Ulivi
il mio ulivo di tre anni questo inverno si sono seccate molte foglie,pur avendolo protetto.Che fare per averlo di nuovo in forma?
------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
17.58.41 -
Nicoletta - commento su Ulivi
Ciao, mi è successa una cosa assurda, ho due alberi d'ulivo, penso centenari, da tre mesi uno è caduto rimanendo verde, ha fatto anche le olive!!. Dall'inizio dell'estate si è sviluppata nel terreno un'erba infestante e quando l'albero è caduto mi sono accorta che aveva le radici fradice (molto umide, che si sgretolavano facilmente) e l'erba si era infliltrata in mezzo ad esse. Può essere questa la causa della sua caduta? Ora non so come comportarmi, perchè l'albero continua a vivere nonostante sia adagiato al terreno.
------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
12.05.15 -
Erminio - commento su Ulivi
Abito in provincia di Novara, ho una piantina di ulivo a dimora nel giardino, d' inverno come posso proteggerla dal freddo?
------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
13:57:58 -
lulù - commento su Ulivi
lulù le tue scarpe carine............................ lulù è il mio nome ahhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhh comunque il mio ulivo lo comprato in una giornata fredda con la neve ed era orrendo mi era capitato che lui si è ripreso mamma mia che colpo duro ho cercato di farlo diventare brutto, ma non ci sono riuscito. l'ulivo ora è in fiore che cosa orribile!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! allora rispondetemi lulù le tue scarpe carine.......................................... ciao a tuutios
------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
9.12.11 -
Augusto.d'Orazio - commento su Ulivi
Posseggo 15 piante di ulivo di cui 12 secolari di varietà differenti (rosciola, frantoio, pendolino, olivastro, canino), alcune delle quali, in particolare la rosciola, ha perduto le foglie soprattutto quelle dei rami terminali con conseguente secchezza dei medesimi. Ma il problema recente ancora più grave, mi pare, è quello dell'essersi formato uno strato di licheni sia sulle branche che sui rami piccoli delle stesse piante, anche in questo caso, con conseguente secchezza progressiva dei medesimi a partire dal lato interessato dalla formazione dei licheni suddetti. Cosa posso fare?
------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
8.33.43 -
stefano - commento su Ulivi
Salve, io ho in giardino un ulivo secolare che per settembre debbo togliere causa lavori, se c'è qualcuno interessato mi può contattare. "stefanodide@libero.it"
------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
20.26.19 -
alfa 146 - commento su Ulivi
ho 15 piante di olivo di circa 50 anni, alcuni di essi hanno dei problemi di perdita di foglie sui rametti terminali.Come posso intervenire?
------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
8.51.40 -
ignazio giuseppe - commento su Ulivi
io ho mille piante di ulive e tiposso dire che lapotatura sifa guardando anche la zona incui sitrovano. poi io tidico che lamegio potatura e quella adarancio cheva fatta ognianno ciao.
------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
17:55:18 -
giovanni - commento su Ulivi
Buongiorno mi chiamo giovanni vorrei sapere come proteggere il mio ulivo questo inverno abito in provincia di bergamo le temperature scendono anche sotto lo 0 devo coprire il fusto? devo coprire i rami è un ulivo alto circa 1,70 il fusto è largo 70cm grazie
------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
13.53.54 -
Andreacchio Luca - commento su Ulivi
Ciao ho un ulivo secolare nel giardino non sò come comportarmi questo inverno, siccome vivo in una zona abbastanza fredda (AL) potete darmi qualche consiglio?
------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
17:07:14 -
laura del mondo di patty - commento su Ulivi
cosa vuoi dire con hoho mi potreste srivere la colfivazione del ulivo. oggi alle 20.10 insominciano li nuovo episodi ds mondo de patty ceh è la sostra preferita delle popolaris fsre josefina la mia migliorae amiquas es josefina quiero la colfisazione dell'ulivo susate se scribos maler le letytere purchè nos so tanto l'itaklaiano sisusamente direte che non sono laura ma penserete che sono ualcunosmi che fa i dispetio non e vero un beso a tutti
------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
13:25:23 -
- commento su Ulivi
hoho
------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
20:17:37 -
laura del mondo di patty - commento su Ulivi
ciao me sono molte amiquos le piante no sapevate. vi piace antonella la sua canzoo quier quiero. josefina la mia miglire amicty anche nella realty il mio ulivo è brutrto come lo devo trffare un beso a tutti chis guardos questo commento
------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
15.13.40 -
elisabetta - commento su Ulivi
ciao mi sapoete dire se l'ulivo è considerato una pianta ad alto o medio fusto?
------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
13.56.23 -
livio - commento su Ulivi
ho due ulivi ultracentenari trapiantati 3 anni fa nel mio giardino, a nord di Israele. Uno ha prodotto una chioma poverella, ma e' chiaramente vivo, l'altro ha una chioma ricchissima e molto fitta. Il secondo ha prodotto olive per la prima volta, ma solo da un lato, il primo 6 olive. Immagino di non dover potare il primo, cosa fare per il secondo? Sfoltire? Da Tel Aviv, 19.1.2009
------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
19.25.54 -
ELIO - commento su Ulivi
Da diverse ore sto cercando nel web di sapere in quale periodo va potato l'ulivo, ma senza successo. qualcuno può aiutarmi? Grazie
------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
14.53.43 -
cristina - commento su Ulivi
anch'io come luigi vorrei sapere in quaole periodo dell'anno è meglio potare gli ulivi (ne ho uno relativamente giovane - 6/8 anni - la cui chioma è cresciuta molto quest'estate ed ha un aspetto ... 'rasta' e disordinato)
------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
15.30.37 -
Mauro - commento su Ulivi
Ho un ulivo ligure da 10 anni,ho notato che ultimamente su tutto il tronco si stanno formando delle piccole spaccature nessuno sa dirmi il perchè,non ci sono foglie secche o rami secchi fino ad adesso ho sempre potato io l'albero e non ci sono mai stati problemi,sono preoccupato perchè sono molto affezionato a questo ulivo,se qualcuno può aiutarmi gliene sarei grato
------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
9.16.08 -
mauro di francesco - commento su Ulivi
Debbo trapiantare un ulivo e vorrei creare una piccola sopraelevazione di circa mt 1,20 di diametro e 40 cmm di altezza. Vi chiedo:a)se è sufficiente; b)se debbo mescolare la terra di riporto con terriccio; c) se la terra sottostante va smossa; d)se per contenere la terra di riporto è meglio usare blocchetti di tufo regolari oppure rocce, tenendo conto che vivo in pianura padana e naturalmente il mio giardino è piatto. Grazie
------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
8.44.53 -
Mila - commento su Ulivi
Ciao a tutti! Ho due ulivi in vaso sul balcone esposti al sole tutto il giorno che stanno benissimo nonostante io abiti al nord dove il clima non è caldo come al sud, uno ha 15 anni e l'altro 7, a quello di 15 si sono spogliati un po' i rami che anno più foglie sulle cime ma se lo dovessi potare rimarrebbe un insieme di rami spogli, che devo fare qualcuno può darmi un consiglio? Grazie mille.
------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
21.25.49 -
simone midena - commento su Ulivi
salve il mio ulivo e morto devo prenderlo un altro ulivo nuovo ciao da Simone Midena
------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
22.12.51 -
meneghetti franco - commento su Ulivi
ciao ho un ulivo con delle escrescenze callose sul tronco di colore marrone, mi hanno detto che si tratta di "ROGNA DEGLI ULIVI" vi prego se c'è qualcuno che mi può dare un aiuto su come trattare questa malattia AIUTATEMI!!!! GRAZIE IN ANTICIPO
------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
12:02:02 -
anna - commento su Ulivi
Bianca si vede che la tua pianta di ulivo ha sofferto il freddo taglia i rami secchi o danneggiati e aspetti che la pianta rifa i germogli però prova a tagliare subito un rametto e se vedi che è verde è vivo e se è marrone è morto. vorrei chiederti le olive come vanno trattate prima di essere mangiate
------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
11:06:00 -
bianca allai - commento su Ulivi
il mio ulivo ha perso tutte le foglie....abito al centro nord e quest'inverno le temperature sono scese a -10 gradi senza parlare delle nevicate....cosa posso fare?????
------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
6:14:17 PM -
antonio - commento su Ulivi
L'albero dell'olivo si pota dopo la raccolta delle olive fino a febbraio MARZO ;AD AGOSTO SI Fà UNA LEGGERA POTATURA PER GLI ARBUSTI DI RINNOVO DEL CENTRO ,buona raccolta .
------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
12:45:34 PM -
Tina - commento su Ulivi
Vivo in provincia di Varese, in giardino ho 2 ulivi, come posso proteggerli dal freddo nel periodo invernale? Grazie.
------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
22:57:01 -
Roberto - commento su Ulivi
Ho 20 olivi di 7 anni ben sviluppati però non fioriscono , perciò non fanno l'oliva . Voglio sapere perchè ? Grazie .
------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
10:35:30 -
villiam - commento su Ulivi
ho 4 ulivi che hanno perso tutte le foglie probabilmente dalla neve dell' inverno freddo.li ho potati dai rami secchi. cosa posso fare'
------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
17.26.29 -
emilia - commento su Ulivi
nei libri di potatura potete leggere che gli ulivi non amano essere potati molto perciò se avete delle piante adulte ben "addestrate" piantate in piena terra dovete solo preoccuparvi di togliere le eventuali parti secche e tagliare le punte che crescono in verticale cosa a cui i produttori delle mie zone prestano molto attenzione perchè se crescono troppo la pianta comincia a produrre le olive più in alto rendendo la raccolta più difficile.Questo va fatto prima di marzo perchè se fatto dopo andrebbe a scapito della produzione perchè potreste tagliare rami carichi di fiori.Intorno ad agosto poi dovete tagliare i polloni che crescono alla base del tronco e spesso anche sul tronco all'interno del "calice" che è bene rimanga vuoto per far circolare aria tra i rami,infatti più ne circola meno funghi li attaccheranno,lo ho provato sulle mie 150 piante.Se le piante sono piccole(1-3 anni) necessitano di potatura di allevamento che può essere a "calice" con 4 rami che crescono lasciando un vuoto all'interno oppure a "spada" con un ramo centrale diritto ed altri piccoli attorno (personalmente li trovo brutti).Per avere una produzione con poco calo da un anno ad un altro dovete concimarli ad aprile e a settembre avendo cura di coprire il concime chimico (se usate quello) perchè brucia i rami bassi. Emy
------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
8:44:55 AM -
salvatore - commento su Ulivi
Caro giuseppe le olive dolci sono tipiche della provincia di fg e che io sappia nn hanno un nome ciao
------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
1.21.04 -
veronica - commento su Ulivi
ciao,da circa un anno abbiamo radicato un ulivo nel nostro giardino che non e' mai partito.Chi ce l'ha dice che occorrono un paio di anni,ma ultimamente le foglie sono sempre piu' secche ed io credo per l'eccessiva acqua che mio marito apporta.C'e' qualche possibilita' di recuperarlo.Grazie tante.
------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
10.21.50 -
giuseppe - commento su Ulivi
come si chiamano quelle olive dolci da frggere
------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
20.38.11 -
luigi - commento su Ulivi
in che periodo dell£anno si possono potare gli ulivi?
------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
12.41.50 -
carletto - commento su Ulivi
la varietà PICHOLINO non la trovo, comè??
------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
18.25.31 -
maurizio - commento su Ulivi
ciao ho una pianta di olivo secolare...è da un pò di tempo che, in mezzo al tronco, si è formato del "secco"...apparte questa cosa, la pianta continua a stare bene...spero ke qualcuno mi possa rispondere...ho cercato dappertutto ma niente....ancora ciao
------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
21.27.43 -
marino - commento su Ulivi
Buonasera, vorrei cortesemente sapere quale può essere il motivo di una grande perdita di foglie del mio ulivo. Il mio dubbio è che possa dipendere dal fatto che a settembre 2009 è stato messo un telo antipacciamatura (sono state messe alcune piantine) Grazie.
------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
14.43.08 -
Stefano B. - commento su Ulivi
Ho la necessità di abassare nutevolmente un Olivo di 15-20 anni,sarei dell'idea di tagliare anche di netto il fosto oppure...?Premetto che non mi interessa la produzione. Grazie.
------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
16.55.57 -
Antonio - commento su Ulivi
Nel viterbese gli olivi si potano/concimao nel mese.... fine febbraio inizio aprile....infatti in quel periodo non ci sono gelate che potrebbero rovinare la pianta. Nel mese di agosto si tolgono i succhioni che crescono alla base o sui rami.
------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
10.02.47 -
sabrina - commento su Ulivi
abito in provincia di Bergamo a 1000 mt. di altezza, spesso nevica, qualcuno di voi sa dirmi se acqustassi un ulivo secolare se sopravviverebbe a questo clima...sono molto tentata ma non vorrei buttare i soldi. Grazie Sabrina
------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
15.40.43 -
- commento su Ulivi
ciao sapete se è vero che le olive sono parenti del pomodoro??
------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
21:35:43 -
Antonella - commento su Ulivi
Devo piantare un ulivo nel mio giardino, mi hanno detto che gli ulivi devono essere piantati ad una certa distanza dai muri di confine, qualcuno mi sa dire se davvero è così? GRAZIE!!!
------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
21.24.05 -
Elio - commento su Ulivi
Ciao Antonio ti ringrazio per l'informazione
------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
19:23:01 -
lulù - commento su Ulivi
aiutooooooooooooooooooooooooooooooooooo!!!!!!!!!!!!! la mia pianta di ulivo è troppo bella come faccio per farla diventare brutta??????????????????????????????????????????????????????????????????????
------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
11:58:51 -
ornella - commento su Ulivi
Dopo una nevicata i miei due ulivi di circa 10 anni hanno perso tutte le foglie.Si riprenderanno? Cosa devo fare?
------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
16.39.39 -
enrico - commento su Ulivi
Ciao a tutti devo spostare una pianta di olivo di circa 40 anni vorresi sapere quale è il periodo adatto grazie anticipatamente......
------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
22:03:24 -
Mario - commento su Ulivi
Ho acquistato 3 piante di ulivo, qualità leccino, e vorrei piantarle nel giardino coltivato a prato. L'irrigazione giornaliera del prato è dannosa per l'ulivo?
------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

nome:

email:

commento :

Invia articolo ad un amico










Articoli Correlati



olivo
Rusticita olivo
Avrei una curiosità da soddisfare. A quanti gradi sottozero può resistere una pianta di olivo? E' vero che in Svizzera hanno iniziato a coltivare questo tipo di pianta? Se resiste in una nazione preva ...
Vai alla pagina Rusticita olivo
olivo
Olivo in giardino
Mi hanno chiesto di scegliere un albero in regalo per il mio nuovo giardino, situato a Legnano, in provincia di Milano, dunque non esattamente in un ambito "mediterraneo"... Come saprà, gli inverni qu ...
Vai alla pagina Olivo in giardino
olivo
olivo
Salve vorrei porvi alcune domande riguardanti l'olivo: 1)quando si devono iniziare i trattamenti preventivi per le malattie piu frequenti dell'olivo( mosca dell'olivo- occhio di pavone-tignola etc.) ...
Vai alla pagina olivo
bonsai ulivo
BONSAI OLIVO
Salve ho appena comprato un bonsai di olivo dell'altezza di circa 30-35 cm in un vivaio a Imola. Vorrei sapere tutto quello che c'è da sapere su come curare il bonsai e se esistono delle guide in libr ...
Vai alla pagina BONSAI OLIVO
Giardinaggio su Facebook Giardinaggio su Yuotube Forum Giardinaggio Registrazione a Giardinaggio.itForum Giardinaggio


Pagine più visitate di questa settimana
Bosso in vasoBosso - Buxus sempervirens La pianta conosciuta come Bosso Comune è un albero continua...
Foglia di acer palmatumAcero Gli aceri sono in genere alberi di media grandezza continua...
LagerstroemiaLagerstroemia indica arbusto o piccolo albero a foglia caduca, originar continua...
Schinus piantaFalso pepe - Schinus molle piccolo albero sempreverde originario dell'America continua...
quercia rossaAlberi a crescita rapida Nella scelta di questo tipi di piante si devono co continua...





Altre piante simili


Orto

Orto
Benvenuto nella sezione di Giardinaggio.it dedicata all'orto. All'interno potrai trovare numerosi ar...

... vai alla pagina Orto

Piante Grasse

Piante Grasse
Le piante grasse sono diffusissime negli appartamenti e nelle case, forse per le poche cure che rich...

... vai alla pagina Piante Grasse


Recinzioni

Recinzioni
Le recinzioni sono delle strutture che delimitano il perimetro e i confini di un determinato spazio ...

... vai alla pagina Recinzioni


Giardinaggio

Giardinaggio
Entrate in questa sezione per scoprire come creare dei giardini alternativi e quale filosofia sta al...

... vai alla pagina Giardinaggio

Siepi

Siepi
Benvenuti nella sezione dedicata alle siepi. Queste strutture vegetali sono molto apprezzate e usate...

... vai alla pagina Siepi
  • Il mondo esotico delle piante grasse e delle piante carnivore si svela ai nostri lettori attraverso articoli interessanti, precisi e dettagliati.
  • Entra nella sezione dedicata ad orto e frutta, dove troverai tutte le piante da orto e le piante da frutto con ampie descrizioni e consigli per la loro coltivazione.
  • In appartamento troverai tante specie di piante d'appartamento con le relative schede di approfondimento per scegliere la pianta migliore per casa tua.
  • Esistono piante dai poteri curativi, utilizzate anche in farmacia per le loro straordinarie proprietà. Scoprile e impara a coltivarle grazie a questa rubrica.