Piombaggine - Plumbago auriculata

Plumbago

Arbusto rampicante caduco originario dell'Africa, alcune specie di plumbago sono originarie dell'Europa meridionale. Ha fusti sottili, semilegnosi, che possono raggiungere lunghezze prossime ai 1,5-2 metri, ma che solitamente vengono mantenuti più compatti con potature autunnali; le foglie sono ovali, abbastanza piccole, appuntite, di colore verde chiaro, sottili. Da giugno fino ai primi freddi produce numerose infiorescenze a ombrello costituite da fiorellini a trombetta, a cinque petali, di un caratteristico colore azzurro cielo. Si consiglia di potare la pianta alla fine della fioritura per ottenere una maggiore quantità di fiori l'estate successiva. La varietà alba ha fiori candidi, la cultivar Royal Cape ha fiori blu cobalto.
Plumbago


Esposizione

PlumbagoLa pianta gradisce posizioni molto luminose, che godano per alcune ore della luce diretta del sole; se posta in pieno sole per l'intera giornata nei periodi più caldi dell'anno va leggermente ombreggiata. Soprattutto le piante giovani temono il freddo, quindi va piantata in luogo riparato dai venti invernali e riparata con tnt nei luoghi con inverni rigidi, oppure ritirata in casa o in serra fredda. Posizioni troppo ombreggiate causano una carenza di fiori, mentre il sole favorisce la produzione di nuove infiorescenze.

  • Piombaggine - Plumbago auriculata

    plumbago Anche conosciuto come gelsomino azzurro, il plumbago è un piccolo rampicante, non troppo vigoroso, che può raggiungere comodamente i 2-3 metri in una sola stagione vegetativa; è una pianta di origine
  • Plumbago blu - Ceratostigma plumbaginoides

    Ceratostigma arbusto perenne deciduo, originario della Cina e dell'Asia centrale. I fusti sono sottili, arcuati o ricadenti, si sviluppano a partire da rizomi carnosi, che tendono ad alargarsi, rendendo la pianta
  • potatura plumbago

    fiori plumbago quando e come si pota il plumbago?


Annaffiature

plumbago larpentaeLe plumbago necessitano di annaffiature molto regolari, soprattutto in luglio e agosto, si consiglia di annaffiare quotidianamente, nelle ore più fresche della giornata, o comunque ogni volta che si nota il terreno asciutto. Da marzo a ottobre fornire del concime per piante fiorite mescolato all'acqua delle annaffiature ogni 7-10 giorni.


Terrreno

Queste piante preferiscono terreni sciolti, ben drenati, sabbiosi, leggermente acidi.


Moltiplicazione

In primavera e in estate è possibile praticare talee semilegnose, da far radicare in un miscuglio di torba e sabbia in parti uguali, le nuove piantine vanno poste a dimora la primavera successiva.


Parassiti e malattie

La plumbago viene spesso colpita dagli afidi e dalla cocciniglia.


La fioritura

I fiori di Plumbago Il suo splendido e acceso colore azzurro cielo ha fatto guadagnare alla pianta di Plumbago anche l'appellativo di "gelsomino azzurro".

Si tratta di un arbusto sempreverde e rampicante capace di formare magnifici cespugli o folte coperture fiorite in grado di ricoprire in modo scenografico e affascinante qualsiasi tipo di muro, recinzione o pergolato. Gli splendidi "ombrelli" di fiori di Plumbago compaiono da aprile a fine ottobre; particolari e ornamentali sono anche le caratteristiche foglioline della pianta: molto piccole, ma di un verde intenso e brillante che si diramano su sottili steli capaci di raggiungere fino a due metri di lunghezza, purché in situazioni di clima ottimale. La fioritura è infatti ben favorita se la pianta è posta in una posizione ben luminosa ed assolata: ciò che non avviene in zone d'ombra.


Piombaggine - Plumbago auriculata: Potatura plumbago

Potatura plumbago La potatura del plumbago va effettuata ogni anno sia per ordinare e contenere lo sviluppo di questo bellissimo cespuglio, sia per stimolare la crescita e la fioritura della pianta. La plumbago va potata dopo che è fiorita ed ha bisogno di una potatura energica. Con un paio di forbici affilate e disinfettate dai precedenti interventi di potatura, andremo a tagliare tutti i fusti del cespuglio ad un'altezza di circa 30 cm dal terreno. Questo intervento va effettuato in primavera o in estate ed è fondamentale se si vogliono avere delle piante in grado di formare nuovi fiori e soprattutto è indispensabile se si vuole avere una pianta in salute.

Per gli appassionati più attenti, un consiglio pratico molto utile è quello di eliminare i fiori man mano che appassiscono, sia per avere una pianta sempre in ordine, sia per eliminare subito parti di pianta in deperimento che potrebbero rubare energie preziose alla pianta.





Esposizione
Pianta che necessita di almeno alcune ore al giorno di irradiamento solare.

 
Sole pieno
Annaffiature
Le annaffiature si praticano solo quando il terreno è ben asciutto da alcuni giorni, ogni 10 giorni può essere sufficiente; se il clima fosse particolarmente caldo è possibile intensificare leggermente le annaffiature.


Tenere asciutto
concimazione
In primavera le piante da fiore necessitano di un buon apporto di concime, in modo da sviluppare al meglio i nuovi germogli ed i fiori; si consiglia un concime specifico per piante da fiore, ricco in potassio; utilizzando un concime a lenta cessione è sufficiente una somministrazione ogni quattro mesi; con un concime da sciogliere in acqua invece sarà necessario fornire concimazioni ogni 15-20 giorni.


Esigenze della piante a marzo in un clima alpino.

commenti

Nome:

E-mail:

Commento:


15.39.35 -
angela - commento su Piombaggine - Plumbago auriculata
bello lo sito pero vorrei vedere una foto di plumbago colore royal cape
11.02.19 -
mariella - commento su Piombaggine - Plumbago auriculata
Bello il sito sulla plumbago, ma non parla di potature. E£ lo stesso metodo delle siepi? Grazie. Mariella
18.25.18 -
chiara - commento su Piombaggine - Plumbago auriculata
Vorrei sapere di quanta terra ha bisogno una pianta di plumbago da tenere in un terrazzo e se il clima di roma viene considerato "rigido" o la posso tenere scoperta anche in inverno. grazie.
11.33.59 -
LEONARDO - commento su Piombaggine - Plumbago auriculata
Ciao a Tutte e Tutti ... Sapete dirmi se detta pianta (plumbago) nel periodo autunnale e/o invernale perde le foglie (si spoglia completamente???)... Nell£attesa un grande GRAZIE ....
16:27:00 -
Claudio - commento su Piombaggine - Plumbago auriculata
Amo molto i plumbaghi, per questo ce ne ho due. Questi plumbaghi sono giovani, e, evitando di potarla sono cresciuta centinaia di cimette. Và bene? La vedo molto verde e rosata. Grazie (anche da parte dei miei due plumbaghini!)
10.32.39 -
giorgio - commento su Piombaggine - Plumbago auriculata
ho una bella pianta in terrazzo in vasiera assieme al falso gelsomino,divisi ma attaccati ad una spalliera, vanno bene? se per l£inverno dopo la potatura lo copro con il velo della sposa non muore? grazie io abito in piemonte a sud di torino.