Calendola

Calendola: Generalità

calendola

Il termine calendola deriva dal latino calendae che vuol dire primo giorno del mese. Il significato del nome con il quale si indica questo fiore è da attribuirsi sia al

fatto che la sua fioritura avviene, nelle

zone a clima temperato, un po' sempre, in ogni periodo dell'anno, sia al fatto che i fiori si aprono al mattino e si richiudono al tramonto. Nonostante la bellezza ed i colori delicati dei fiori, la calendola è nel linguaggio dei fiori sinonimo di sofferenza

e dolore. Nella mitologia greca il dolore

veniva per l'appunto rappresentato da un giovane che portava con sé una ghirlanda di calendole

calendola

A piccoli passi. La mia cucina stagionale

Prezzo: in offerta su Amazon a: 17€
(Risparmi 3€)





Esposizione
Pianta che necessita di essere esposta direttamente ai raggi del sole.

 
Sole pieno
Annaffiature
Evitare di annaffiare eccessivamente; in genere è sufficiente fornire acqua ogni 15-20 giorni, o anche meno; più il clima è freddo e meno la pianta necessita di annaffiature; si consiglia di sospendere le annaffiature durante i periodi con temperature molto rigide.


Tenere asciutto
concimazione
In inverno è consigliabile sospendere, o ridurre drasticamente, le concimazioni; infatti un eccessivo sviluppo di vegetazione tenera e di nuovi germogli esporrebbe eccessivamente le piante al rischio di gelate.


Esigenze della piante a dicembre in un clima mediterraneo.

COMMENTI SULL' ARTICOLO