Clematide

Clematide: Generalità

clematide

Nel Settecento e nell'Età Vittoriana la clematide veniva piantata dagli inglesi nei loro giardini, in quanto i suoi fiori colorati ed abbondanti erano considerati bene auguranti per gli abitanti della casa e per tutti gli ospiti che alla stessa pervenivano. Sulla base di questa valenza anche nelle campagne inglesi ciocche di clematide erano utilizzate per contornare i campi al fine di ottenere un buon raccolto. Nelle campagne dell'Europa centro-meridionale la clematide cresce spontanea, donando un tocco di colore e di vivacità a rovi e sterpaglie; proprio per questo è anche detta "gioia del viaggiatore".

Nel linguaggio dei fiori quindi la clematide è segno di fortuna e di buon auspicio.

clematide


  • clematide appartenente alla famiglia delle Ranunculaceae, la Clematis o clematide costituisce un genere di circa 250 specie di pia
    visita : clematide



Esposizione
Pianta che necessita di essere esposta ai raggi diretti del sole.

 
Sole pieno
Annaffiature
Evitare di annaffiare troppo spesso, generalmente le annaffiature possono essere anche sporadiche, ogni 10-15 giorni.


Tenere asciutto
concimazione
Si consiglia l'utilizzo mensile di un concime apposito per piante fiorite, ricco in potassio e fosforo; in autunno le piante devono rinforzare i fusti e l'apparato radicale; i fertilizzanti autunnali sono abbastanza poveri in azoto, per evitare che lo sviluppo tardivo di nuova vegetazione renda la pianta troppo sensibile al freddo.


Esigenze della piante a settembre in un clima alpino.

COMMENTI SULL' ARTICOLO