Malattie della vite

Premessa

In questa terza parte, dedicata alla cura delle malattie delle piante fruttifere, esamineremo le principali cause di danneggiamento sulla coltura della vite da vino e da tavola e saranno indicati i principali sintomi, con i rimedi utili al fine di una corretta coltivazione di questa pianta, fra le più diffuse a livello agricolo e amatoriale.

Le ragioni principali della larga diffusione delle malattie sono da ritrovare fra le origini millenarie della coltivazione nei nostri ambienti ed in eguale misura dalla vocazione o tipicità mediterranea, data dalla rusticità e adattabilità a quasi tutti i nostri climi.

Il successo della coltivazione della vite come di tutte le piante è il risultato di un insieme di condizioni ideali di equilibri fra cui: la tecnica agronomica, la corretta gestione della concimazione e della difesa, e, come per altre colture, è importante controllare costantemente il loro stato per poter intervenire tempestivamente a contenere la diffusione delle patologie e favorire un corretto sviluppo.

Le regole generali già indicate per la lotta alle avversità di altre colture quali : " la prevenzione è la migliore cura" e che la "buona nutrizione è la migliore risorsa di resistenza alle malattie" sono più che valide nella viticoltura e per questo motivo, al fine di riconoscere sin dai primi sintomi i patogeni o la causa del blocco vegetativo si raggruppano le cause avverse in tabelle con le malattie ed i danni causati.

Malattie della vite

MASTICE PER INNESTI CON RAME confezione da 500 grammi

Prezzo: in offerta su Amazon a: 13,4€


Avversità e cura

Per esemplificare le varie problematiche che danneggiano la vite, si possono raggruppare le differenti cause in: patologie ambientali, parassitarie, fungine, danni da insetti e da animali.

  • Agnocasto Piccolo albero o grande arbusto a foglie caduche, originario dell’Europa e dell’Asia; gli esemplari adulti possono raggiungere i 3-4 metri di altezza, ma è possibile contenerne la crescita con interve...
  • Vite canadese Ampelopsis brevipedunculata è una famiglia composta da circa cinquanta arbusti decidui rampicanti originari dell'America settentrinale e dell'Asia. La vite canadese ha grandi foglie tri-penta lobate, ...
  • uva, vite In questa sezione del sito si trova un interessante approfondimento, [avversità vite], che descrive le principali malattie e le principali cause di disfunzioni nella vite dovute a problemi ambientali,...
  • uva come posso fare le talee di vite ...

SOLFATO DI RAME GRANITELLO 98-99% DI PUREZZA IN CONFEZIONE DA 10 KG

Prezzo: in offerta su Amazon a: 63€


1) patologie non parassitarie: nutrizionali o ambientali.

Tutte le viti, per poter vegetare e produrre regolarmente, necessitano di suolo neutro, ben drenato, discretamente dotato di elementi fertilizzanti, sostanza organica, e umidità in suolo moderata.

Benchè la vite sia una specie rustica, nei confronti del suolo la mancanza di un terreno adatto alla coltivazione e carente di elementi nutritivi, causa un generale deperimento della pianta, con conseguenze che si ripercuotono poi negativamente su tutta la fisiologia della pianta, riducendo la produzione e la qualità del prodotto per valori alimentari se si utilizza uva da tavola o valore enologico e conservabilità se si fa vino.

Le piante debilitate per carenze nutrizionali risentono poi maggiormente di altre alle parassitosi, perché le loro resistenze a contrastare le malattie sono ridotte.

Le viti con carenze manifestano sintomi specifici come ingiallimenti, arrossamenti disseccamenti fogliari, fioritura e allegagione scarsa o grappoli con acini piccoli, deformi e di sapore asprigno .

In funzione del tipo di elemento nutritivo di cui è carente la pianta si spiegano nella tabella seguente le principali cause:

Sintomo

sulla pianta

Sintomo

sui grappoli e riflessi enologici

Carenza

Decolorazione

generalizzata della pianta e ingiallimenti fogliari

più pronunciati nelle zone basali. Vegetazione stentata

con scarsa fioritura .

scarsa

produzione e acini piccoli aciduli

Azoto

Colorazione

bronzo- violacea delle foglie, scarso accrescimento

e scarsa fioritura.

maturazione

molto lenta o incompleta, scarsità produttive e

acini e vino scarsamente serbevoli .

Fosforo

Le

foglie possono assumere colorazione giallastra

su vitigni con uva bianca o bruno - rossastra su

vitigni rossi. Nei casi gravi seguono disseccamenti

dei lembi con ricurvamento ad U. Scarsa lignificazione

dei tessuti e maggiore sensibilità al freddo.

grappoli

piccoli, con bacche acide, scarsamente colorate

e zuccherine. Vino con scarso grado alcolico e scarsa

colorazione .

Potassio

Le

foglie basali ingialliscono e disseccano fra le

nervatura centrale e possono cadere anticipatamente.

forti

riduzioni produttive causate dal disseccamento del

rachide e degli acini. Mosto scarsamente zuccherino.

Magnesio

Deformazioni

fogliari accentuate con ingiallimenti e bollosità.

Le

lamine delle giovani foglie disseccano principalmente

ai margini e sull’apice.

grappoli

piccoli con acini deformati. Vino scarsamente aromatico.

Calcio

Ingiallimenti

progressivi dagli apici al basso della pianta con

disseccamento delle foglie nei casi più gravi.

Fioritura nulla o molto scarsa .

maturazione

irregolare con scarsa produzione. qualità scarsa

su acini e vino.

Ferro


2)Avversità parassitarie della vite dovute a funghi

La vite è facilmente aggredita da varie malattie fungine o crittogamiche, più comunemente chiamate “muffe”, a causa dell’aspetto delle loro fruttificazioni che generalmente ricoprono la pianta attaccata.

Questi patogeni sono favoriti da situazioni climatiche umide o piovose e, se non controllati tempestivamente, possono proliferare distruggendo in breve tempo foglie, fiori e grappoli con scadimenti produttivi e qualitativi .

Le manifestazioni di queste malattie sono più gravi su viti con carenze nutrizionali e, a seconda dei vari gruppi di patogeni, si distinguono in base ai sintomi e agli organi colpiti in: muffe, marciumi, cancri, seccumi; nella tabella seguente sono riportati i sintomi e le cause:

sintomo

sulla pianta e sui grappoli

Gruppo

patologico dei funghi

Decolorazioni

fogliari a macchia d’olio, in corrispondenza delle

quali, sul margine inferiore, compaiono delle muffe

bianche. Grappoli completamente ricoperti di muffe

biancastre.

Peronospora

Compaiono

macchie feltrose bianche su foglie e gli acini

spaccano o fessurano .

Oidio

o Mal bianco

Su

foglie e giovani grappoli compaiono muffe grigio

cenerognolo che in seguito disseccano gli organi.

Talvolta gli attacchi compaiono solo a maturità,

con muffe localizzate solo sul centro dei grappoli.

Muffa

grigia dei grappoli

Fessurazioni

su giovani tralci tipo lesioni o escoriazioni. Foglie

o grappoli che disseccano.

Escoriosi

o fessurazione dei rami


Malattie della vite: 3)Insetti o parassiti animali che colpiscono le viti

foglie di vite rovinate Sono numerosi i tipi di insetti che colpiscono le viti e possono presentare apparato boccale masticatore o succhiante.

I danni si verificano sull’intera pianta con varie preferenze a seconda del tipo di distruzione ad esempio: foglie con rosure o avvolte a sigaro, bucatura ed erosioni dei frutti, punzecchiature o ingiallimenti fogliari.

La categoria di insetti più temibile è data dai succhiatori, come le cicaline, perché oltre al danno diretto causato dalla sottrazione di linfa possono trasmettere forme virali.

Nella tabella che segue sono riassunti i sintomi ed i principali agenti del danno :

Sintomo

sulla pianta e sui grappoli

Tipo

di insetto

Insetti

che con le loro punture sulle foglie producono

decolorazioni argentate e deformazioni.

Tripidi

Insetti

con elitre verde scuro si nutrono punzecchiando

o scavando la foglia. In seguito alle erosioni la

foglia si arrotola a forma di sigaro ed entro a

questa la femmina depone le uova.

Sigaraio

Sono

bruchi o larve di farfalle che distruggono con le

loro erosioni sia i giovani germogli o invadono

gli acini a inizio maturazione.

Tignola

e tignoletta

Sono

farfalline succhiatrici che pungono foglie giovani

o germogli. Gli organi colpiti presentano si accartocciano

con colorazioni fulve o dorate.

Cicaline

Sono

minuscoli ragni che provocano con le loro punture

sulle foglie ingiallimenti che in seguito disseccano

e cadono precocemente . Sono molto mobili e quando

attaccano massicciamente la pianta producono anche

piccole ragnatele.

Acari

o ragnetti rossi o gialli


Guarda il Video
  • malattie della vite In questa sezione del sito si trova un interessante approfondimento, [avversità vite], che descrive le principali malatt
    visita : malattie della vite
  • foglia vite La foglia dell'uva si chiama pampino, termine con il quale si definisce spesso anche il germoglio. La foglia dell'uva ha
    visita : foglia vite
  • fungo della vite Le piante di viti vengono comunemente ucoltivate per la produzione di uva, che può essere consumata fresca o utilizzata
    visita : fungo della vite
  • malattia della vite La vite è un arbusto rampicante , dal cui frutto, l’uva, si possono ricavare vini particolarmente pregiati. Questa pia
    visita : malattia della vite

COMMENTI SULL' ARTICOLO