Piante Nalate

vedi anche: Trova piante

Le piante del Natale

Sta arrivando il Natale, e come ogni anno, in ogni parte del mondo, ci apprestiamo ad addobbare la nostra casa con decorazioni colorate, alcune delle quali derivano direttamente dal mondo vegetale. La gran parte delle piante utilizzate come augurio natalizio fanno parte della tradizione, in genere derivano la loro popolarità da leggende o miti più o meno antichi; il loro successo è dovuto principalmente al fatto che proprio in questo periodo dell'anno hanno un fogliame splendente, oppure sono in piena fioritura, oppure ancora presentano bacche o frutti decorativi.

Dicevamo, queste piante sono molte, dall'abete al pungitopo, dalla Stella di Natale al vischio; per ognuna di esse il fatto di venire utilizzata proprio come decorazione natalizia ha una spiegazione che affonda le radici nelle tradizioni antiche, o in leggende più moderne; in ogni caso si tratta sempre di un profondo significato simbolico, che accompagna e rende più affascinanti i doni Natalizi.

vischio


L'Abete

abeteEgizi, Greci e Romani consideravano l'abete bianco l'albero della natività, veniva utilizzato nelle feste in cui si celebrava la luna, portatrice di novità e di figli; per le antiche popolazioni germaniche e celtiche l'abete è l'albero cosmico, e da alcune popolazioni veniva anticamente utilizzato per festeggiare la nascita del fanciullo divino. L'utilizzo di questa pianta nelle feste sacre venne in Italia perso, e quindi recuperato solo nell'1800, introdotto dalla corte francese. Quindi si è reintrodotta, per festeggiare la nascita di Cristo, un'usanza antica, sovrapponendo agli antichi culti un significato cristiano.

  • Una stella di natale artificiale Chi ama il bricolage può realizzare facilmente dei fiori di natale fai da te, belli e decorativi proprio come quelli veri. Prendiamo, ad esempio, le stelle di natale: è possibile creare delle stelle f...
  • vischio Pianta parassita sempreverde, diffusa in gran parte delle aree temperate del globo. Ha fusto corto e molto ramificato, di colore verde intenso; il portamento è tondeggiante, con dimensioni comprese tr...


Il Vischio

stella di nataleLa tradizione celtica ha portato fino ai giorni nostri l'uso del vischio durante il periodo natalizio; secondo la religione druidica il vischio veniva generato dai fulmini quando colpivano gli alberi, in particolare le querce; per questo lo consideravano una manifestazione del divino sulla terra, e quindi lo utilizzavano come panacea, per guarire tutti i mali. In seguito, come spesso accade, il vischio venne introdotto nelle chiese cristiane come rappresentazione del Cristo stesso.


Piante Nalate: Stella di Natale

Questa pianta di origine Messicana è ormai diventata un tipico addobbo natalizio anche in Europa, molto utilizzata anche come omaggio benaugurale, visti i colori vivaci delle grandi infiorescenze. La leggenda sudamericana narra che una bimba, presente alla nascita di Gesù, desiderosa di regalare qualcosa al bimbo, abbia preso un fiore dai cespugli vicini, tale fiore era una Stella di Natale, pianta molto comune in centro America; questa leggenda si collega a leggende simili presenti in tutto il mondo cristiano, che ci invitano a fare doni anche semplici per la nascita di Gesù, visto che quello che conta non è la spesa affrontata per acquistare il regalo, quanto il pensiero verso le persone che ci sono care.

Partendo da questo nobile principio l'uso delle Stelle di Natale si è diffuso in tutto l'occidente, visto anche l'effetto appariscente che garantiscono.

Si tratta di piante semisucculente, appartenenti al genere euphorbia; durante il periodo invernale prediligono un clima non eccessivamente caldo, una buona umidità ambientale e giornate corte; infatti la fioritura in natura avviene con l'accorciarsi delle giornate dovuto all'autunno.

Per coltivare al meglio le nostre stelle di Natale poniamole in una stanza non troppo riscaldata, ad esempio un vano scale può essere molto indicato, e ricordiamo di vaporizzare la chioma almeno ogni giorno, utilizzando dell'acqua distillata. Annaffiamo solo quando il terreno è asciutto, evitando di inzuppare eccessivamente il terreno. Queste piante, se ben coltivate, possono crescere rigogliose per anni; se abbiamo una stella di Natale dello scorso anno, per favorire la fioritura, poniamola in una stanza dove riceva soltanto la luce del giorno, evitando l'illuminazione artificiale; oppure possiamo ricordarci di coprire ogni sera la pianta con un sacchetto, e scoprirla ogni mattina. Dopo la fioritura potiamo leggermente la pianta, levando tutte le infiorescenze appassite.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO