Ravanea rivularis

Generalità

La ravanea rivularis è una palma originaria delle zone aride del Madagascar, dove si sviluppa nei pressi dei corsi d'acqua. Si presenta come un ciuffo di lunghi fusti sottili, arcuati, rigidi, di colore verde scuro, su cui si sviluppano lunghe foglie nastriformi, cerose; in contenitore ha sviluppo abbastanza lento, ma può raggiungere in alcuni anni i due metri di altezza. I fiori appaiono riuniti e si sviluppano tra le foglie della pianta. Nelle zone a clima molto mite si può coltivare anche in piena terra in giardino; questa palma va rinvasata almeno ogni due anni, poiché sviluppa un sistema radicale cospicuo. Oltre alla varietà rivularis, esistono circa una ventina di specie di ravanea, ciascuna con particolari caratteristiche.
Ravanea


Esposizione

ravanea Porre la ravanea rivularis in luogo molto luminoso, ma non alla luce diretta del sole; nelle regioni meridionali si può utilizzare in giardino, poiché sopporta temperature di poco inferiori allo zero senza problemi, in questo caso si pone a dimora in zona soleggiata. Nelle regioni con inverni freddi va riparata in casa, o comunque dove possa godere di una temperatura superiore ai 15°C.


    Annaffiature

    palma E' necessario annaffiare regolarmente con piccole quantità d'acqua la nostra ravanea, senza mai eccedere e aspettando che il terreno asciughi molto bene tra un'annaffiatura e l'altra; le ravanea sopportano senza problemi periodi di siccità anche molto lunghi. Da marzo a ottobre fornire del concime per piante verdi mescolato all'acqua delle annaffiature.


    Terreno

    ravanea Gradisce terreni sciolti, ricchi di materia organica e ben drenati; utilizzare un miscuglio di terra di giardino, terriccio per vasi e sabbia. Dobbiamo tenere presente che il terreno è la principale risorsa per le nostre piante in quanto è dal terreno stesso che la pianta riceve le principali sostanze nutritive di cui ha bisogno. Un terriccio sbagliato potrebbe danneggiare la pianta o quantomeno, portarla ad uno sviluppo non equilibrato e sano. Per quanto riguarda la concimazione, questa deve essere eseguita in primavera ed estate circa ogni 20 giorni. Il concime deve essere liquido e disciolto con l'acqua di irrigazione. Evitare qualsiasi tipo di concimazione durante la stagione autunnale e invernale.
    La potatura solitamente non viene effettuata. Rimuovere solamente le foglie secche o danneggiate dalla pianta se si desidera dare un aspetto definito e ottenere un giardino di grande impatto visivo.


    Moltiplicazione

    La moltiplicazione della ravenea rivularis avviene per talea. Questa tecnica di riproduzione è tra le più utilizzate e apprezzate in quanto con la talea, è possibile ottenere nuove piantine praticamente a costo zero, semplicemente utilizzando frammenti o rami della pianta madre. Occasionalmente la pianta sviluppa dei polloni basali che si possono staccare e rinvasare in contenitore singolo.


    Ravanea rivularis: Parassiti e malattie

    palma in giardino Se coltivata in contenitore può essere attaccata dalla cocciniglia; in questo caso, il parassita, nutrendosi della linfa contenuta nelle foglie, indebolirà la pianta. Impiegare in questo caso specifici prodotti antiparassitari. Un'altra eventuale problematica può riguardare la quantità d'acqua delle irrigazioni. Eccessi di annaffiature possono favorire l'insorgenza di marciume radicale.





    Esposizione
    Questa pianta predilige posizioni molto luminose, ma teme il contatto diretto con i raggi solari.

     
    Posizione luminosa
    Annaffiature
    Evitare di annaffiare troppo spesso, generalmente le annaffiature possono essere anche sporadiche, ogni 10-15 giorni.


    Tenere asciutto
    concimazione
    In questo periodo dell'anno la concimazione ha lo scopo di preparare le piante alla stagione fredda; in genere si interviene una sola volta, utilizzando un concime a lenta cessione specifico per piante verdi, non troppo ricco in azoto.


    Esigenze della piante a settembre in un clima alpino.

    COMMENTI SULL' ARTICOLO