Singonio - Syngonium podophyllum

Generalità

E' un genere che comprende alcune specie di piccoli arbusti sempreverdi, semirampicanti, originari dell'America centro-meridionale. I rigidi fusti semilegnosi, che si sviluppano fino a 150-200 cm, portano grandi foglie a forma di cuore, appuntite, lucide e cerose; le foglie di syngonium podophyllum sono di colore verde chiaro, screziate o variegate di bianco, giallo, verde scuro; esistono numerosi ibridi, anche con foglie rosate o aranciate. In genere le piante di Singonio coltivate in contenitore non producono fiori. Molto usati come piante da appartamento, i syngonium podophyllum si coltivano spesso in panieri appesi o attorcigliando i fusti più lunghi su appositi tutori, in modo da lasciare alle piante il giusto spazio per svilupparsi al meglio.
Singonio foglie


Esposizione

syngonium podophyllum Gli esemplari di Singonio si coltivano in posizione molto luminosa, ma riparata dai raggi diretti del sole; in primavera ed in estate è possibile porre le piante all'aperto, in luogo ombreggiato, durante i mesi freddi si riparano però in casa, poichè preferiscono temperature minime superiori ai 10-15°C. La temperatura ideale per la coltivazione dei Singonio si aggira attorno ai 20 °C. E' una pianta che gradisce un buon ricambio d'aria ma che non sopporta le correnti d'aria fredda, quindi va sistemata in un luogo riparato.


    Annaffiature

    pianta singonio Per quel che riguarda la fornitura d'acqua, è fondamentale annaffiare regolarmente, evitando i ristagni idrici che risultano dannosi, ma mantenendo il terreno costantemente umido. Durante l'inverno le annaffiature vanno diradate, avendo cura però di controllare che il terreno non asciughi eccessivamente. Quando le temperature sono molto elevate è bene intervenire nebulizzando dell'acqua a temperatura ambiente sul fogliame.

    Da marzo a ottobre mescolare del concime per piante verdi all'acqua delle annaffiature, ogni 15-20 giorni. I Syngonium podophyllum non sopportano la siccità, alcune varietà vengono infatti utilizzate come vegetazione per gli acquari.


    Terreno

    singonio foglie Per porre a dimora gli esemplari di Singonio utilizzare un terriccio soffice, leggero e bilanciato, che possibilmente sia in grado di trattenere leggermente l'umidità. Queste piante si sviluppano abbastanza rapidamente, è quindi consigliabile rinvasarle anche annuale se si nota che il vaso risulta piccolo per le dimensioni dell'apparato radicale. L'intervento di rinvaso va eseguito all'inizio della primavera.


    Moltiplicazione

    La riproduzione degli esemplari di questo genere avviene per talea di fusto, preferibilmente in primavera. Capita spesso che i fusti radichino spontaneamente toccando il terreno, o che producano radici aeree. Le talee vanno sistemate in una miscela di torba e sabbia e mantenute in un luogo riparato con temperatura attorno ai 20 °C fino al loro attecchimento.


    Singonio - Syngonium podophyllum: Parassiti e malattie

    syngonium Questa pianta teme il marciume radicale e la cocciniglia; la presenza di questo parassita è subito evidente perchè sulla superficie fogliare si formano quelli che sembrano fiocchi di cotone. E' possibile eliminarli manualmente con un panno e alcool se sono limitati, altrimenti è bene ricorrere all'uso di un prodotto insetticida apposito.

    In alcuni casi può anche essere colpita dagli afidi che possono essere eliminati aumentando la quantità di umidità, fattore che consente l'allontanamento dei parassiti.





    Esposizione
    Posizionare questa pianta in luogo semiombreggiato, illuminato direttamente dai raggi solari per poche ore al giorno.

     
    Posizione mezz'ombra
    Annaffiature
    Annaffiare saltuariamente, lasciando asciugare il terreno per alcuni giorni prima di annaffiare nuovamente; è meglio lasciare il terreno asciutto più a lungo piuttosto che bagnare eccessivamente.


    Tenere asciutto
    concimazione
    In questo periodo dell'anno la concimazione ha lo scopo di preparare le piante alla stagione fredda; in genere si interviene una sola volta, utilizzando un concime a lenta cessione specifico per piante verdi, non troppo ricco in azoto.


    Esigenze della piante a settembre in un clima mediterraneo.

    COMMENTI SULL' ARTICOLO