Tolmiea

Generalità

La Tolmiea è un piccolo arbusto sempreverde originario dell'America centrale e settentrionale; ha portamento eretto o strisciante, tappezzante; produce un arbusto globoso, alto 30-40 cm, e altrettanto largo. I fusti sono sottili, molto ramificati, e portano grandi foglie con margine seghettato o frastagliato, spesso trilobate, di colore verde chiaro, spesso maculate e variegate di giallo; sono ricoperte da una sottile peluria bianca. Può essere utilizzata anche come pianta da giardino, con i freddi invernali però perde le foglie. Durante i mesi estivi produce lunghi fusti eretti che portano piccoli fiori bruni o giallastri, di scarso interesse ornamentale.
Tolmiea

Shadowplant with unusual leafpatterns - Calathea roseapicta - 14cm pot - 45-50cm tall

Prezzo: in offerta su Amazon a: 11,99€


Esposizione

tolmiea La collocazione di una pianta in una determinata posizione determina il buono o cattivo sviluppo della stessa. L'esposizione è molto importante, ed è un aspetto che va tenuto in considerazione. Le tolmiee prediligono posizioni semiombreggiate o anche completamente ombreggiate, quindi trovano posto anche negli appartamenti poco luminosi, o le cui finestre rimangono oscurate per molte ore al giorno. Pur sviluppandosi senza problemi in appartamento, queste piante non temono il freddo e possono sopportare temperature vicine ai -3°C.

    Piante per Interni, per casa o ufficio, Ficus Benjamina Variegata, 80 cm Uso Ora Ridotto

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 12,9€


    Annaffiature

    fiore Per avere una pianta rigogliosa è necessario mantenere il terriccio costantemente umido, si annaffia quindi regolarmente, evitando di inzuppare il substrato o di lasciare acqua nel sottovaso per evitare marciumi; ogni 3-4 giorni è anche consigliabile vaporizzare le foglie, in modo da aumentare l'umidità dell'ambiente in cui si trova la pianta.


    Terreno

    tolmiea Il terreno è la principale fonte di sostentamento delle piante; dalla terra le nostre coltivazione acquisiscono le sostanze nutritive di cui hanno bisogno per vivere e svilupparsi al meglio. Perciò la scelta del terriccio è un'operazione ben ponderata che deve essere fatta tenendo in considerazione le specifiche esigenze della pianta.
    Le specie di tolmiea necessitano di terreno ricco di materia organica e che trattenga al meglio l'umidità; si può preparare un substrato ideale mescolando poco stallatico con terriccio universale bilanciato e corteccia ben sminuzzata.
    Durante la stagione primaverile, è possibile utilizzare concimare il terreno con un fertilizzante di liquido da unire all'acqua dell'irrigazione. Il concime ideale deve essere formato da microelementi come potassio, azoto e fosforo.
    Non è necessario alcun tipo di potatura. Eliminare semplicemente le foglie secche manualmente.


    Moltiplicazione

    Le piante di tolmiea sono note per la loro facilità di propagazione, le piante infatti producono piccoli germogli all'ascella fogliare, che rapidamente producono radici proprie, già mentre sono attaccati alla pianta madre; queste propaggini si possono staccare in qualsiasi periodo dell'anno e rinvasare singolarmente.


    Tolmiea: Parassiti e malattie

    foglia di tolmiea Questa pianta teme il marciume radicale e la cocciniglia.
    Per evitare il problema dei marciumi, attenzione alle irrigazioni; seguire le indicazioni descritte nel paragrafo precedente inerente alle annaffiature.
    La cocciniglia invece è un insetto minuscolo, o parassita che nutrendosi della linfa contenuta nelle foglie della tolmiea, indebolisce la pianta limitandone lo sviluppo. Per eliminare il problema, optate per specifici prodotti antiparassitari reperibili presso i principali centri giardino.





    Esposizione
    Pianta che predilige le posizioni ombreggiate, evitare l'esposizione ai raggi diretti del sole.

     
    Posizione ombreggiata
    Annaffiature
    Evitare di annaffiare eccessivamente; in genere è sufficiente fornire acqua ogni 15-20 giorni, o anche meno; più il clima è freddo e meno la pianta necessita di annaffiature; si consiglia di sospendere le annaffiature durante i periodi con temperature molto rigide.


    Tenere asciutto
    concimazione
    Si consiglia di sospendere le concimazioni durante il periodo invernale; un eccessivo apporto di nutrienti infatti favorirebbe lo sviluppo di nuova vegetazione, troppo sensibile alle basse temperature.


    Esigenze della piante a dicembre in un clima mediterraneo.

    COMMENTI SULL' ARTICOLO