Colchico, Efemero, Zafferano bastardo - Colchicum autumnale

Generalità Colchicum autumnale

Si tratta di un genere che conta numerose bulbose (cormi) originarie dell'Asia e dell'Europa, in genere a fioritura autunnale; esistono anche specie di colchico a fioritura primaverile. I cormi sono di dimensioni medie, circa 6-8 cm di diametro; in primavera producono numerose foglie lineari, di colore verde brillante, lucide leggermente carnose; le foglie di colchico in estate disseccano e dai bulbi in autunno spuntano alcuni piccoli fiori, di colore rosato o bianco, solitari, molto simili ai crocus. I bulbi di colchico sono molto velenosi. Alcune varietà producono i fiori a fine inverno-inizio primavera, prima che spuntino le foglie. Esistono anche varietà ibride, che producono fiori di grandi dimensioni e dai colori intensi.
colchicum

OFFERTA 40 BULBI PRIMAVERILI DI MUGHETTI BIANCHI BULBS

Prezzo: in offerta su Amazon a: 14,9€


Esposizione

colchicum autumnale Per quanto riguarda l'esposizione, le piante di Zafferano bastardo si pongono a dimora in luogo soleggiato, o semi ombreggiato; sono specie che non temono il freddo, e sono adatte per l'inselvatichimento.

  • crochi Chiunque ami i fiori e i giardini conosce i crochi, sono piccoli fiori a fioritura primaverile, diffusi anche allo stato selvatico nella nostra penisola, che spesso vengono posti a dimora anche nel ta...
  • Eremoro  L'Eremurus o eremoro è una varietà di bulbosa originaria dell'Asia centrale appartenente alla famiglia delle Liliacee. Il suo bulbo si caratterizza per essere una radice tuberosa che presenta 2 o 3 ge...
  • Hedychium pianta perenne rizomatosa, originaria dell'Asia; forma ampi cespi di lunghe foglie lanceolate, di colore verde scuro o verde bluastro, a seconda della specie. I densi cespugli possono raggiungere con ...
  • Ranuncolo  Fiore che era molto presente nelle nostre zone anche allo stato selvatico, il ranuncolo è molto ricercato per l'epoca di fioritura, che è una delle prime. Fiorisce in tardo inverno o agli inizi della ...

OFFERTA 50 BULBI DI CROCUS SATIVUS ZAFFERANO croco coltivazione acquaverde

Prezzo: in offerta su Amazon a: 17€


Annaffiature

colchino In genere le piante di colchino si accontentano delle piogge, anche se possono necessitare di annaffiature in caso di siccità prolungata, soprattutto se vengono coltivati in vaso. In ogni caso è opportuno evitare sempre irrigazioni eccessive a causa dello sviluppo di possibili ristagni idrici.


Terreno

Per quanto riguarda il terreno ideale allo sviluppo dello zafferano bastardo è opportuno utilizzare del terriccio piuttosto grasso, sabbioso e argilloso, ricco di materia organica. Il terreno deve comunque essere ben drenato. Solo in questo modo sarà possibile ottenere risultati soddisfacenti rispetto alla coltivazione delle nostre piante di efemero o colchino.

Facendo riferimento al substrato di coltivazione, questo può avere un pH: acido, alcalino e neutro. Gli esemplari coltivati in vaso vanno dissotterrati e rinvasati ogni 2-3 anni, diradandoli. Se si desidera somministrare concimi per agevolare lo sviluppo della pianta, utilizzare quelli granulari a lenta cessione specifici per le piante fiorite.


Moltiplicazione

colchino La riproduzione del colchico può avvenire per divisione dei bulbilli durante la stagione autunnale. Questi dovranno essere interrati a gruppi di 10-15 lasciando qualche centimetro di spazio tra l'uno e l'altro. Il terreno ideale per le nuove piantine è leggermente acido, fresco e ben drenato.


Parassiti e malattie

Per quanto riguarda parassiti e malattie, possiamo dire che le piante di Colchicum autumnale possono venire attaccati dal marciume radicale. Tralasciando questa problematica, che in ogni caso colpisce poche specie e non rappresenta una costante, la coltivazione dello Zafferano bastardo è piuttosto semplice. Non necessita infatti di particolari cure e attenzioni. Basterà garantirà all'efemero una posizione adeguata e che rispetti le sue esigenze in materia di sole e ombra.


Colchico, Efemero, Zafferano bastardo - Colchicum autumnale: Curiosità

La pianta di Efemero (Colchicum autumnale) è conosciuta anche per le sue proprietà medicinali grazie al contenuto di colchicina, un alcaloide tossico che ha effetto diuretici se assunto in piccole dosi. Per questo motivo è comunque opportuno evitare di portare alla bocca gli steli o i fiori della pianta in quanto, essendo comunque una pianta velenosa, può provocare problemi alla salute dell'uomo. fate attenzione anche ai vostri animali domestici che non ingeriscano parti della pianta.





Esposizione
Pianta che necessita di essere esposta ai raggi diretti del sole.

 
Sole pieno
Annaffiature
Il terreno si mantiene asciutto, inumidendolo leggermente una volta al mese, o anche meno. In genere se il clima è rigido non è necessaio annaffiare durante i mesi invernali.


Tenere asciutto
concimazione
In inverno è consigliabile sospendere, o ridurre drasticamente, le concimazioni; infatti un eccessivo sviluppo di vegetazione tenera e di nuovi germogli esporrebbe eccessivamente le piante al rischio di gelate.


Esigenze della piante a dicembre in un clima alpino.

COMMENTI SULL' ARTICOLO