Agapanto - Agapanthus

Generalità

L'Agapanthus o Agapanto è una pianta con radici rizomatose, originaria dell’Africa meridionale; in primavera produce lunghe foglie nastriformi, larghe 4-6 cm e lunghe fino 50-80 cm, che danno origine ad ampi cespugli, le foglie sono lucide, spesse, leggermente coriacee, di colore vede chiaro. Durante i mesi estivi tra le foglie arcuate si sviluppa un fusto carnoso, rigido, eretto, alto fino a 60-100 cm, all’apice del quale sbocciano numerosi fiori tubolari, di colore azzurro o blu, riuniti in una grande infiorescenza tondeggiante. Durante i mesi invernali il fogliame deperisce e si dissecca, quindi la pianta entra in riposo vegetativo fino alla primavera inoltrata. Questi grossi rizomi sono di facile coltivazione ed in genere possono produrre 2-3 infiorescenze in una stagione vegetativa; esistono numerose cultivar, dallo sviluppo compatto o dai colori particolarmente accesi, sempre nei toni dell’azzurro e del blu, alcune varietà hanno fiori bianchi. Difficilmente si pongono a dimora nelle bordure, più spesso si utilizzano in macchia, o come esemplari singoli, molto spesso si coltivano anche in vaso.
Agapanto


Esposizione

Agapanto  Prediligono posizioni soleggiate, o con alcune ore di ombra durante le ore più calde della giornata; durante il periodo invernale questi rizomi sono in riposo vegetativo, quindi possono sopportare temperature di alcuni gradi inferiori allo zero; nelle zone con inverni molto rigidi si possono coltivare gli Agapanthus in vaso, in modo da poterli riporre in serra fredda durante l’inverno. E’ anche possibile dissotterrare i rizomi in autunno, oppure pacciamare il terreno in prossimità del rizoma con foglie secche, torba o paglia, in modo da evitare che il terreno sia sottoposto a gelate eccessivamente intense.

  • Agapanto Gli Agapanti sono piante perenni, a radice rizomatosa, originarie del sud Africa; il nome botanico, Agapanthus, deriva dalle due parole greche che significano fiore e amore, quindi vengono chiamati “...
  • agapanto Chi sa darmi consigli su questa bellissima pianta? Mi hanno regalato dei semi e dopo averli piantati circa 6-7 mesi fa ho visto che sono cresciute solo delle piccole foglie...è normale? ho posiziona...
  • Eremoro  L'Eremurus o eremoro è una varietà di bulbosa originaria dell'Asia centrale appartenente alla famiglia delle Liliacee. Il suo bulbo si caratterizza per essere una radice tuberosa che presenta 2 o 3 ge...


Annaffiature

L'Agapanto va annaffiato da aprile-maggio fino a settembre; si annaffia solo in caso di clima molto siccitoso, evitando gli eccessi ed il ristagno idrico, ed attendendo che il terreno asciughi perfettamente tra un’annaffiatura e l’altra. Durante i mesi freddi si sospendono le annaffiature. L'Agapanthus è una pianta che soffre molto la quantità eccessiva d'acqua e il terreni non drenati perché questa condizione porta la formazione di ristagni idrici pericolosi perché causano marciume radicale.

Se gli esemplari di questa particolare pianta vengono coltivati in vaso necessitano di maggior attenzioni per quanto riguarda la fornitura d'acqua e il pericolo di ristagno.


Moltiplicazione

bocciolo agapanto La moltiplicazione dell'Agapanto può anche avvenire per seme, in primavera; le piante ottenute da seme impiegano circa 3-4 anni per potersi sviluppare abbastanza da poter fiorire. Più spesso si pratica in autunno la propagazione per divisione del rizoma, avendo cura di mantenere alcune radici ben sviluppate per ogni porzione praticata.

Quando si decide di mettere a dimora dei nuovi esemplari di questo genere è bene preparare un sub strato che presenti ottime caratteristiche di drenaggio in quanto la pianta è soggetta al marciume radicale provocato dai ristagni idrici. E' anche buona norma preparare un composto con terriccio e sostanza organica in modo tale che la pianta possa avere tutto il nutrimento necessario per una buona crescita.


Terreno

Si utilizza un buon terriccio ricco e soffice, profondo e molto ben drenato. questo perché l'agapanto è una pianta che soffre molto l'eccessiva umidità e i ristagni idrici.

Questo bulbo va interrato ad una profondità di almeno 8 cm avendo cura di coprirlo bene. Per la coltivazione in vaso si consiglia un contenitore di diametro minimo di 20 cm in previsione del futuro sviluppo della crescita dell'apparato radicale.


Agapanto - Agapanthus: Parassiti e malattie

agapanto lilla Di solito non temono l’attacco da parte di parassiti o di malattie, questo perché questa varietà di pianta presenta ottime doti di resistenza e buone caratteristiche di rusticità. Non per questo la pianta risulta resistente alla presenza di eccessiva umidità e a ristagni d'acqua, che risultano essere particolarmente dannosi perché provocano rapidamente la formazione di marciumi radicali. Se non trattati tempestivamente possono portare alla morte del bulbo stesso.


  • agapanthus L'Agapanto, conosciuto anche come Agapanthus Africanus, è una pianta originaria dell'Africa Meridionale capace di produr
    visita : agapanthus
  • agapanto Gli Agapanti sono piante perenni, a radice rizomatosa, originarie del sud Africa; il nome botanico, Agapanthus, deriva d
    visita : agapanto
  • agapanthus bianco L'agapanthus, originario dell'Africa del Sud, vanta crescente diffusione anche in Europa per via dei fiori eleganti e de
    visita : agapanthus bianco



Esposizione
Pianta che necessita di almeno alcune ore al giorno di irradiamento solare.

 
Sole pieno
Annaffiature
Annaffiare con regolarità, ogni 4-5 giorni, bagnando il terreno in profondità, attendendo sempre che il terreno sia ben asciutto prima di annaffiare; evitare di lasciare acqua stagnante nel sottovaso.


Tenere Umido
concimazione
In primavera le piante da fiore necessitano di un buon apporto di concime, in modo da sviluppare al meglio i nuovi germogli ed i fiori; si consiglia un concime specifico per piante da fiore, ricco in potassio; utilizzando un concime a lenta cessione è sufficiente una somministrazione ogni quattro mesi; con un concime da sciogliere in acqua invece sarà necessario fornire concimazioni ogni 15-20 giorni.


Esigenze della piante a maggio in un clima continentale.

commenti

Nome:

E-mail:

Commento:


11.55.13 -
ruggeri gianni - commento su Agapanto - Agapanthus
buongiorno, complimenti per i servizi che sono sempre molto chiari ed esaustivi. Volevo chiedere se da qualche parte posso trovare la risposta ai quesiti posti dai lettori. Grazie
16.45.36 -
Emanuela - commento su Agapanto - Agapanthus
Qual£è allora il mese giusto per piantare il seme dell£agapanthus? ma davvero impiega 3 o 4 anni per essere al massimo della bellezza? grazie
13.07.59 -
Ester Serina - commento su Agapanto - Agapanthus
Buon giorno leggevo questo articolo sugli agapanthus che ho appena regalato a mia mamma perchè sono meravigliosi e così alti possono guardare direttamente nei suoi occhi . Comunque nel travasarli ho dovuto un pò ridurre alcune radici altrimenti non sarei riuscita ad accomodarli nel vaso( erano molto sviluppate). Vorrei solo sapere se ho fatto male e rischio che muoiano.Grazie mille.
08:35:33 -
lia - commento su Agapanto - Agapanthus
Ho un agapontus da circa due anni e non mi fiorisce perché