Origano - Origanum vulgare

Generalità

Parlando di Origanum vulgare è bene sapere che si tratta di un genere costituito da circa 20 specie, alcune delle quali sono di carattere erbaceo, perenni ed aromatiche, altre sono arbusti sempreverdi o a foglie semi-permanenti. I fiori sono generati da tubolari a forma di imbuto e generalmente sono riuniti a piccoli mazzetti, formando delle spighe; caratteristiche sono anche le brattee, che spesso accompagnano la fioritura, che avviene in Estate ed in Autunno. Le foglie di origano sono quasi per tutte le specie di forma ovale. L'altezza della pianta varia a seconda della specie; in generale le specie arbustive possono raggiungere anche gli 80 cm di altezza, quelle erbacee, invece, sono alte generalmente circa dai 25 ai 50 cm.
origanum vulgare


Esposizione

origanum vulgare la pianta di Origanum vulgare predilige le posizioni soleggiate ed un clima caldo e asciutto. E' una varietà di pianta aromatica che teme il freddo e l'umidità; per questo motivo, durante la stagione invernale, nelle zone fredde in cui le temperature si presentano piuttosto rigide è meglio ritirare l'origano per sistemarlo in un luogo più caldo e protetto oppure coltivarlo in serra.

  • maggiorana La maggiorana è una pianta erbacea, perenne, cespugliosa, originaria delle zone nord-occidentali africane e centrali asiatiche. Questa pianta appartiene alla famiglia delle Lamiaceae ed è conosciuta a...
  • Origano e Maggiorana Origano e maggiorana appartengono entrambi alla stessa specie, origanum; sono piccole piante perenni, originarie dell’Area mediterranea, dell’Asia e dell’Africa, molto utilizzate in cucina. Origanum v...
  • foglie di origano Il clima mediterraneo è l'ideale per l'origano, che cresce bene su diversi terreni. Le piante di origano hanno infatti un'alta resistenza, sia in caso di siccità che in caso di freddo intenso. Come ne...
  • olio essenziale origano L'olio essenziale di origano si estrae tramite un procedimento di distillazione in corrente di vapore dalla pianta di origano selvatico (Origanum Vulgaris) ed in particolare dalle sue parti fiorite es...


Terreno

origanum vulgare Il terreno ideale per la coltivazione dell'Origanum vulgare deve essere ben drenato, con caratteristiche che lo rendono da neutro ad alcalino, povero o leggermente fertile. L'origano è una pianta che non ama i terreni troppo compatti e formati da argilla, in quanto, essi non permetto il corretto drenaggio dell'acqua, consentendo la formazione di ristagni d'acqua, che risultano dannosi per la salute dell'Origanum vulgare.


Moltiplicazione

origano Per ottenere nuovi esemplari di questa varietà l'origano si può propagare per seme;nella stagione autunnale o in quella primaverile i semi devono essere riposti negli appositi cassoni da moltiplicazione e collocati in serra alla temperatura di 13-15 °C. Tutte le specie, inoltre, si propagano per divisione, durante la stagione primaverile o per talea basale o apicale (ricavate da rami e fusti non fioriferi), nella tarda primavera e all'inizio dell'Estate.


Tecniche colturali

origano come già accennato la pianta ama il caldo e soprattutto l'asciutto. Per questo ad un'esposizione al sole deve accompagnarsi un'annaffiatura abbastanza regolare, ma mai eccessiva o abbondante, controllando accuratamente che il terreno non presenti dei ristagni idrici che risultano particolarmente dannosi per la salute di queste piante aromatiche.

La raccolta delle foglie di origano deve avvenire durante il periodo vegetativo della pianta. Per l'uso invernale e commerciale è necessaria l'essiccazione.


Parassiti e Malattie

pur amando le posizioni esposte al sole spesso il fogliame può essere danneggiato proprio dalle scottature causate dai raggi del sole. E' una pianta rustica e resistente e non viene, di solito, attaccata da parassiti e malattie, ma occorre controllare con attenzione che non si formino ristagni idrici e che non ci sia una eccessiva umidità ambientale, che possono provocare l'insorgenza di muffe e marciumi radicali.


Origano - Origanum vulgare: Varietà

origano al riguardo ricordiamo l'Origanum Vulgare Album, che si caratterizza per il portamento arbustivo, per i fiori tubolari, bilabiali di colore bianco e le brattee di colore verde che nascono in prossimità dei fiori, e Origanum Majorana, varietà dall'aspetto suffrutice sempreverde dal portamento eretto che fiorisce per tutta l'estate. Entrambe le varietà sono ampiamente utilizzate in cucina.


Guarda il Video



Esposizione
Pianta che necessita di essere esposta ai raggi diretti del sole.

 
Sole pieno
Annaffiature
Annaffiare ogni 15-20 giorni, quando il substrato risulta asciutto da alcuni giorni; è consigliabile evitare gli eccessi, evitando che le piante siano troppo esposte alle piogge in questo periodo dell'anno.


Tenere asciutto
concimazione
In questo periodo dell'anno si concimano soltanto le orticole che stanno ancora fruttificando; gli appezzamenti precedentemente occupati da orticole annuali si lavoreranno a fondo, prima dell'inverno, aggiungendo al terreno del concime organico ben maturo.


Esigenze della piante a settembre in un clima continentale.

COMMENTI SULL' ARTICOLO