lillą

Domanda: posso spostare il mio lillą in piena terra?

Sul terrazzo ho una bella pianta di lillą in vaso che č fiorita.Ha qualche anno e mi pare che lasciarla nel vaso soffra. Potrei trapiantarla in un giardino a 700 metri di altitudine? Preferisce una zona riparata o soleggiata? Grazie
Lillą in fiore

Spray pronto all'uso SB Plant Invigorator con antiparassitario 500 ml

Prezzo: in offerta su Amazon a: 8,99€


Risposta: coltivare il lillą

Gentile Paola,

in effetti il lillą (syringa vulgaris) č un arbusto che in natura raggiunge anche i 3-4 metri di altezza e ama avere una buona quantitą di terreno per potersi sviluppare al meglio; sicuramente alla tua pianta gioverą venire spostata in piena terra, perché in vaso, a lungo andare, gli arbusti soffrono, soprattutto se non vengono periodicamente rinvasati, e se non si garantisce loro un contenitore decisamente molto capiente.

Puoi tranquillamente spostare il tuo arbusto in piena terra in giardino, perché si tratta di un pianta rustica e vigorosa, che si sviluppa anche allo stato selvatico lungo la nostra penisola. I lillą amano venire coltivati in pieno sole, a maggior ragione se il giardino in cui passerą l’inverno si trova in collina, dove le temperature invernali possono essere molto basse. Prima di posizionare l’arbusto, lavora bene il terreno ed arricchiscilo con poco stallatico, o con del concime granulare a lenta cessione; prediligono terreni molto ben drenati e sciolti, possibilmente calcarei.

Per avere ogni anno una buona fioritura č bene ricordare che i lillą preparano le gemme floreali gią in estate ed autunno; se quindi poti l’arbusto a fine inverno, andrai ad asportare la maggior parte dei futuri fiori, ottenendo un effetto decisamente poco appariscente; se invece attendi per potare la fine della fioritura, stimolerai la pianta a produrre molti nuovi germogli, e quindi il prossimo anno la fioritura farą rodere di invidia tutti i tuoi vicini di casa.

Ricordati anche che le piante in vaso hanno esigenze diverse rispetto a quelle in piena terra: il tuo lillą, posto in piena terra, tenderą a necessitare di meno annaffiature, soprattutto nei prossimi anni, quando avrą potuto sviluppare un apparato radicale abbastanza esteso.

Un tempo il lillą veniva molto utilizzato come pianta officinale, mentre oggi viene coltivato solo come pianta ornamentale, o in alcuni luoghi viene forzato per produrre fiori da recidere; un tempo si preparava un olio in cui si faceva macerare della corteccia di lillą, che veniva poi utilizzato per massaggiare le zone colpite da dolori reumatici; ancora oggi il lillą viene utilizzato in erboristeria: i gemmoderivati, estratti dalle gemme di syringa, vengono utilizzati per problemi cardiaci e coronarici.

La specie che viene pił utilizzata come pianta da giardino č syringa vulgaris, di cui sono stati preparati vari ibridi, con fiori molto particolari, ad esempio esistono varietą a fiore viola scuro, con il bordo candido.


  • Lillą Questa varietą comprende alcune specie di arbusti a foglia caduca, diffusi in Europa e in Asia, di medie dimensioni; gli esemplari adulti possono raggiungere i 2-3 metri di altezza. Il fogliame č di...
  • Ceanoto Questo genere comprende 45-50 specie di arbusti caduchi o sempreverdi originari dell'America settentrionale, soprattutto della California. La specie pił coltivata nei giardini č sempreverde, a cresc...
  • Lillą Il nome latino č sirynga vulgaris, e si tratta di un arbusto rustico e vigoroso, originario dell'Asia, diffuso da millenni in gran parte dell'Europa. Queste specie venivano un tempo molto utilizzati i...
  • lillą La pianta del lillą un tempo era nota come pipa azzurra in virtł dei suoi steli cavi che venivano usati per fare pipe.Il nome scientifico deriva dalla parola greca Syringa che significa tubo, a caus...

fresia lampadine fresia multicolore Tuberosa lampadine -100 Bulbi

Prezzo: in offerta su Amazon a: 9,99€



  • fiore lilla Il capostipite del lillį che tutti conoscono é il genere Syrings vulgaris appartenente alla famiglia delle Oleacee. In o
    visita : fiore lilla

COMMENTI SULL' ARTICOLO