La crescita del pino

Domanda : La crescita del pino

Salve...ho un pino ancora giovane e quest anno ha sfoggiato una bella vegetazione, però la punta non è cresciuta...volevo chiedere se era una cosa normale, grazie

P.s:indirizzo e-mail: mirella.surra@alice.it

Abies coreana

STECCATO IN LEGNO DI PINO L.200 x H 80 STACCIONATA DOGHE PER RECINZIONE GIARDINO AIUOLE

Prezzo: in offerta su Amazon a: 24,65€


Risposta : La crescita del pino

Gentile Marco,

le pinacee sono moltissime, comprendono pini, larici, pecci, abeti, cedri, tsughe; oltre a questo, esistono svariate varietà ibride o cultivar, selezionate in quanto manifestano particolari caratteristiche salienti, interessanti in coltivazione; ad esempio, molto apprezzate le varietà nane, che hanno uno sviluppo decisamente molto lento e compatto. In generale i pini sono alberi che possono raggiungere dimensioni ragguardevoli, e anche abbastanza rapidamente. Ma la velocità di crescita si calcola in rapporto ad altri alberi, non in rapporto ad altri metri di giudizio; in genere un abete può raggiungere da adulto anche ben più di dieci metri di altezza, ma impiegherà svariati anni per crescere anche solo fino a cinque o sei metri. Non è infrequente che alberelli da poco a dimora tendano a svilupparsi lentamente, a causa forse del terreno poco consono alla coltivazione o all’allungamento delle loro radici. Anche la carenza di acqua e di fertilizzante può provocare una crescita minore del previsto. In particolare, per quanto riguarda le conifere, una cosa che ne rovina e rallenta il normale sviluppo è la potatura; se andiamo a potare l’apice di una conifera, questa tenderà a sviluppare di molto i rami appena sotto all’apice, cercando di ricreare una punta; contemporaneamente però difficilmente aumenterà in altezza, in quanto tutti gli sforzi saranno tesi all’allungamento degli ultimi rami. Capita anche che alcune conifere, in particolari anni, tendano prima a sviluppare molto la chioma, e le ramificazioni laterali, per poi svilupparsi in altezza. Se la pianta risulta sana, di un bel colore, produce fiori e pigne e nuovi germogli, ritengo che non ci sia da preoccuparsi. L’importante con le conifere consiste nel non avere fretta. Se poi lo ritieni il caso, informati su che tipo di pino hai osto a dimora, in modo da sapere precisamente quali siano le dimensioni finali dell’albero adulto, e quindi potrai sapere cosa aspettarti nei prossimi anni.


  • Biancospino Il genere crataegus comprende circa duecento specie di alberi ed arbusti a foglia caduca, originari dell'Europa, dell'Asia e del nord America; hanno portamento eretto e producono una chioma disordinat...
  • Olivello spinoso Il genere hippophae fa parte della famiglia delle Eleagneaceae e comprende 3 specie: l’H. rhamnoides, l’H. salicifolia, e l’h. tibetana. Solo la prima pianta, di cui parleremo in modo particolare, è m...
  • berberis  vulgaris Questo genere di pianta conta circa 450 specie di arbusti o piccoli alberi, sempreverdi o a foglia caduca, originari dell'Asia, dell'Europa e del Cile. I crespino o berberis hanno fusti sottili, mol...
  • Spirea La spirea del giappone è una pianta molto interessante per l’amante del giardinaggio. Si tratta infatti di arbusti poco esigenti, di facile coltivazione, dalla crescita rapida e, al contempo, molto ...

Compo - Sana Terriccio Per Orchidee 5 L

Prezzo: in offerta su Amazon a: 11,9€




COMMENTI SULL' ARTICOLO