ranunculus ficaria

Domanda : ranunculus ficaria

buongiorno,ho un giardino di circa 500mq invaso del 30% di ranunculus ficaria,l'hanno scorso ho usato il diserbante turfene L e mi ha dato ottimi risultati,ma quest'anno sono ritornati in minore quantita',ma comunque non li ho debellati del tutto.esiste un metodo migliore?grazie
Tappeto erboso giovane


Risposta : ranunculus ficaria

Gentile Cristina,

come avviene per la gran parte delle infestanti, anche il favagello (ranuculus ficaria) tende a ripresentarsi nel corso degli anni; i motivi sono vari, anche perché queste piante si diffondono per seme, e quindi potrebbe essere arrivato nel tuo prato qualche seme proveniente da piante che si trovano sul ciglio della strada o nel prato del vicino (talvolta sono le formiche che spostano i semi da un giardino all’altro); oltre a questo le piante di questi ranuncoli producono piccoli bulbi sotterranei, che in genere tendono ogni anno a produrre dei bulbilli; capita quindi spesso che il diserbante fogliare selettivo venga assorbito dalle foglie della pianta madre, andando quindi ad uccidere il bulbo principale; ma i bulbilli laterali speso sono ancora troppo piccoli per produrre foglie, e quindi il diserbante li lascia indisturbati, e si sviluppano impunemente l’anno successivo.

Quindi se i ranuncoli sono così tanti, è conveniente provare a diserbarli un’altra volta, in modo da riuscire a debellarli completamente; la cosa funzionerà sul 90% delle piante, quindi può essere che il prossimo anno se ne presenti ancora qualcuna.

Per evitare che i favagelli (e le altre infestanti), si diffondano rovinando il tappeto erboso, la miglior cura consiste nel mantenere le piccole piante del tappeto erboso sempre ben curate e sane.

Quindi oltre a ripassare con una somministrazione di diserbante selettivo, forse è il caso anche di arieggiare il prato per ripulirlo dal feltro; cospargerlo di terriccio pe tappeti erbosi e riseminare, fornendo nelle settimane successive anche del concime granulare a lenta cessione per tappeti erbosi: un tappeto erboso sano, rigoglioso e compatto tende a lasciare poco spazio alle piante infestanti, contenendone naturalmente il numero e la diffusione.

La risemina del tappeto erboso è un’operazione che viene spesso “saltata” o trascurata, anche nei primi anni di vita di un prato; invece sarebbe opportuno praticare questa operazione ogni anno, all’inizio della primavera o a fine estate, in modo da ricompattare il tappeto erboso nelle zone in cui si è diradato, e da favorire lo sviluppo di nuove piante nelle zone rovinate dal freddo o dove si sono creati spazi per motivi vari, dove trovano terreno fertile le piante infestanti. Anche la concimazione corretta è una pratica importante, infatti spesso le infestanti si allargano dove le piantine più giovani del prato non sono ancora sufficientemente robuste e fitte, e quindi lasciano il suolo libero.

  • erba Il sogno di tutti gli amanti del giardino è di avere un bel tappeto erboso.Le fasi che si devono seguire per la realizzazione del manto erboso sono molteplici ma tutte molto importanti. ...
  • taglio erba Quando l’erba del vostro giardino avrà raggiunto i 7-8 cm si procederà al primo taglio. Data la delicatezza delle giovani piante è consigliabile l’utilizzo di macchine a taglio elicoidale, oppure util...
  • cynodon dactylon Abito vicino al mare a 50 mt. dalla battigia, sono anni che combatto per poter ottenere un prato erboso decente e resistente ai venti salsi ed alla salsedine. Ho provato di tutto, ma dopo un paio di m...
  • prato abito in piemonte,ho preparato il terreno per il tappeto erboso .Posso passare subito alla semina ,devo tener conto della luna?in attesa di risposta ringrazio...




COMMENTI SULL' ARTICOLO