Euryale ferox

Generalità

Pianta acquatica perenne sempreverde originaria della Cine e dell'India, la Euryale ferox ha radici carnose, affondate nel terreno, si dipartono lunghi fusti che portano in superficie una bizzarra massa tondeggiante di spine, che in alcuni giorni si apre diventando una grande foglia rotonda, verde scuro, con venature porpora, ricoperta di spine, soprattutto sulla pagina inferiore.

Il rizoma della pianta è corto e non molto ramificato; da esso partono dei piccioli lunghi che si uniscono con la parte centrale della foglia, a sua volta ricoperta di aculei di lunghezza variabile fra i 4 ed i 5 cm, disposti sia sulla faccia superiore che su quella inferiore.

Le foglie diventano di dimensioni tra i 60 e i 90 cm, e ogni 7-10 giorni emergono nuove foglie, che rimangono galleggianti.

In primavera questa pianta produce curiosi fiori a coppa, di colore rosa, rosso o viola, con petali esterni bianchi, che spesso sbocciano sott'acqua, essendo autofertili e non necessitando quindi dell'esposizione all'aria per l'impollinazione. In estate produce bacche tondeggianti, commestibili, contenenti i semi. Queste bacche sono molto utilizzate in asia come alimento e vengono consumate come stuzzichino dopo la tostatura, tipo pop-corn. Nella tradizione cinese, i semi di auryale sono dotati di proprietà anti-invecchiamento e vengono consumati anche per questa loro speciale caratteristica.

Chiamata spesso anche con il nome di Gorgone, la Euryale ferox è una pianta perenne che cresce nelle sue zone asiatiche di origine come perenne. Nei nostri stagni e laghetti tuttavia questa pianta può essere coltivata solo come annuale all'aperto.

Euryale

Thalia dealbata seme, acqua arrowroot seme, Cuiye arrowroot, in grado di purificare l'aria, assorbire formaldeide - 100 semi ornamentali-plan

Prezzo: in offerta su Amazon a: 10,57€


Esposizione

EuryalePorre le euryale in posizione soleggiata, oppure a mezz'ombra, in un laghetto non troppo profondo o in corsi d'acqua molto tranquilli. Questa pianta teme il freddo, quindi in inverno va ritirata in casa, in tinozze o contenitori di grandi dimensioni; spesso viene coltivata come annuale, ponendo a dimora ogni anno nuove piantine, oppure seminando direttamente sul fondale del bacino i semi dell'anno precedente; questa pratica risolve anche il problema delle dimensioni della pianta, che con gli anni potrebbe crescere in maniera eccessiva.

    150 Piante acquatiche Set di XXL, Fertilizzante, Condizionatore

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 31,44€


    Terreno

    Le radici dell'euryale affondano in terreni sciolti e sabbiosi; questa pianta necessita di frequenti concimazioni per assumere un aspetto rigoglioso, quindi fornire del concime per piante acquatiche, spesso commercializzato in pratiche compresse, ogni settimana nel periodo che va da marzo a ottobre. In ambienti artificiali come laghetti e stagni, le concimazioni diventano più importanti che in ambienti naturali.


    Moltiplicazione

    avviene per seme; i semi vanno conservati per tutto l'inverno in un contenitore riempito con sabbia, che va tenuto in frigorifero, o comunque in luogo con temperatura vicina ai 5-6°C. In primavera si procede alla semina, ponendo i semi in un vassoio contenente sabbia e torba in parti uguali, che va posto sott'acqua fino a completa germinazione delle piantine, che vanno poste a dimora sul fondale di uno stagno. Volendo si può seminare l'euryale direttamente a dimora.


    Euryale ferox: Parassiti e malattie

    Talvolta gli afidi neri possono infestare le piante di Eurale ferox rovinando le nuove foglie.


    Guarda il Video



    Esposizione
    Pianta che necessita di essere esposta ai raggi diretti del sole.

     
    Sole pieno
    Annaffiature
    Si consiglia di annaffiarela pianta con regolarità, ma non troppo spesso, mantenendo il terreno umido; in questo periodo dell'anno può essere sufficiente annaffiare ogni 12-15 giorni.


    Tenere bagnato
    concimazione
    In inverno è consigliabile sospendere, o ridurre drasticamente, le concimazioni; infatti un eccessivo sviluppo di vegetazione tenera e di nuovi germogli esporrebbe eccessivamente le piante al rischio di gelate.


    Esigenze della piante a dicembre in un clima alpino.

    COMMENTI SULL' ARTICOLO