Aztekium

Generalità

Questo genere comprende soltanto due specie di cactaceee originarie del Messico. Hanno crescita molto lenta e gli esemplari negli anni possono raggiungere i 15-20 cm di diametro, producendo anche molti germogli laterali; hanno corpo globoso, di colore grigio-verde, con 9-11 costolature, di cui le più pronunciate portano piccole areole con spine bianche che si staccano con il passare degli anni. In estate producono fiori tubolari bianchi o rosati, generalmente in zona apicale. Questi cactus non sono molto comuni poiché la coltivazione è abbastanza difficile e la crescita è lentissima.
Aztekium


Esposizione

Aztekium Gli aztekium amano le posizioni semiombreggiate e temono troppe ore di sole diretto; in inverno possono sopportare brevi gelate se vengono mantenuti completamente asciutti, per avere una pianta ben sviluppata è bene coltivarla in luoghi con temperatura minima intorno ai 10°C.


    Annaffiature

    Aztekium Nel periodo vegetativo, da marzo a ottobre, annaffiare regolarmente, con piccole quantità d'acqua e attendendo che il terreno si asciughi completamente tra un'annaffiatura e l'altra. Con l'arrivo dei freddi diminuire drasticamente le annaffiature, per permettere alla pianta di cominciare il riposo vegetativo. In primavera e in estate fornire del concime per piante succulente ogni 20-25 giorni, mescolato all'acqua delle annaffiature.


    Terreno

    Necessitano di terreni molto ben drenati, composti prevalentemente da sabbia e pomice fine o lapillo vulcanico. Non è necessario rinvasare troppo spesso queste piante che sviluppano una radice carnosa.


    Moltiplicazione

    Generalmente queste piante si propagano staccando i germogli dalla pianta madre e facendoli radicare in contenitori singoli. Volendo si possono anche seminare i piccoli semi neri, anche se non sempre sono fertili.


    Aztekium: Parassiti e malattie

    Coltivare gli aztekium in terreno poco drenato può favorire l'insorgenza di marciume radicale, che può compromettere rapidamente l'intera pianta; annaffiature eccessive e scarsa circolazione dell'aria possono portare ad uno sviluppo incontrollato della cocciniglia.





    Esposizione
    Posizionare questa pianta in luogo semiombreggiato, dove possa ricevere alcune ore di luce solare diretta.

     
    Posizione mezz'ombra
    Annaffiature
    Annaffiare ogni 15-20 giorni, quando il substrato risulta asciutto da alcuni giorni; è consigliabile evitare gli eccessi, evitando che le piante siano troppo esposte alle piogge in questo periodo dell'anno.


    Tenere asciutto
    concimazione
    Evitiamo di concimare le nostre succulente durante i mesi freddi; una concimazione tardiva infatti favorirebbe lo sviluppo di vegetazione ricca d'acqua, molto sensibile al freddo ed ai marciumi.


    Esigenze della piante a settembre in un clima continentale.

    COMMENTI SULL' ARTICOLO