Haworthia arachnoidea

Generalità

Il genere Haworthia conta 80-90 specie, originarie dell'Africa meridionale. Il nome Haworthia deriva dal celebre Adrian Hardy Haworth, specialista in piante succulente. Si tratta, infatti, di una succulenta perenne costituita da una stretta rosetta di foglie carnose, generalmente triangolari, spesse, di colore verde, bruno o grigiastro,a seconda della specie. Alcune specie presentano tubercoli bianchi o striature chiare, alcune poi hanno forma particolare, come H. truncata, che presenta corte foglie a spatola. Molte specie di Haworthia tendono a produrre numerosi germogli basali, rendendo la pianta tappezzanti; in genere ogni singola rosetta di foglie si mantiene entro dimensioni contenute: circa 15-20 cm di diametro, per altrettanti di altezza massima. In estate dal centro delle foglie si sviluppa un lungo stelo arcuato, molto sottile, su cui sbocciano alcuni fiori campanulati di colore tenue, lilla o rosa.
haworthia cymbiformis


Esposizione

haworthia stellataQuesto tipo di piante predilige esposizioni prevalentemente soleggiate, anche se, nei periodi estivi e soprattutto nelle ore più calde , è meglio evitare l'esposizione diretta ai raggi solari. La Haworthia non sopporta molto le temperature basse, per questa ragione nei periodi più freddi dell'anno è bene ritirare la pianta in locali molto luminosi e mantenere una temperatura che non vada al di sotto degli 8-10 C°.

Annaffiature: da marzo ad ottobre annaffiare regolarmente, bagnando bene il terreno, ed attendendo che asciughi perfettamente tra un'annaffiatura e l'altra; dalla metà di luglio alla metà di agosto in genere queste piante hanno un periodo di riposo vegetativo, durante il quale è bene annaffiare sporadicamente, per scongiurare lo svilupparsi di marciumi radicali; da ottobre fino alla primavera successiva si annaffia con parsimonia, mantenendo il terreno prevalentemente asciutto.


    Moltiplicazione

    haworthia fasciataI metodi per propagare questa pianta sono diversi: per divisione, per semina e per talea; per le specie pollonanti si predilige la propagazione per divisione, asportando i polloni dalla pianta madre per rinvasarli singolarmente. Spesso la rottura dello stelo che porta i fiori causa lo svilupparsi di una piccola rosetta di foglie, da cui prenderà origine una nuova pianta.


    Haworthia Armstrongii

    haworthia papillosaPresenta dei fusti eretti, che possono arrivare fino a 10-12 cm , foglie molto fitte di colore verde azzurrato, che sono rivolte verso l'alto e sul dorso presentano delle striature di colore bianco.


    Haworthia Batesiana

    Pianta che raggiunge grosse dimensioni, formata da una moltitudine di rosette.

    Le rosette sono formate da foglie molto lanceolate e appuntite, sono di un verde non molto intenso, con una carenatura abbastanza regolare sul dorso.


    Haworthia cymbiformis

    Pianta che presenta dei gruppi di foglie convesse ( tipo barchette), molto appuntite, di colore verde azzurrato, non molto lunghe, 4 cm, con delle striature più scure.


    Haworthia Obesa

    Molto simile alla precedente, ma con foglie più lunghe e spesse.


    Haworthia arachnoidea: Haworthia Fasciata

    Foglie lunghe anche 10 -12 cm abbastanza affusolate; l'apice delle foglie e appuntito. Sul dorso della foglia vi sono delle righe bianche trasversali.





    Esposizione
    Posizionare questa pianta in luogo semiombreggiato, dove possa ricevere alcune ore di luce solare diretta.

     
    Posizione mezz'ombra
    Annaffiature
    Annaffiare ogni 15-20 giorni, quando il substrato risulta asciutto da alcuni giorni; è consigliabile evitare gli eccessi, evitando che le piante siano troppo esposte alle piogge in questo periodo dell'anno.


    Tenere asciutto
    concimazione
    Evitiamo di concimare le nostre succulente durante i mesi freddi; una concimazione tardiva infatti favorirebbe lo sviluppo di vegetazione ricca d'acqua, molto sensibile al freddo ed ai marciumi.


    Esigenze della piante a settembre in un clima continentale.

    COMMENTI SULL' ARTICOLO