Mammillaria

Caratteristiche generali

questo genere di piante grasse è uno dei più numerosi, e riunisce diverse centinaia di specie, che sono originarie del Messico e degli Stati Uniti sudoccidentali. Le specie si differenziano molto per forma: ve ne sono, infatti, specie a tronco cilindrico, altre con tronco globoso, ed altre ancora si possono riunire in gruppi molto folti.

Le piante sono formate da una moltitudine di tubercoli dove sull'apice si trovano le spine. Generalmente i fiori si sviluppano tra due tubercoli e sono disposti a corona sulla punta della pianta. Le piante di mammillaria fioriscono fin dai primi anni di vita e producono dei frutti che permangono sulla pianta per diverso tempo.

Mammillaria

PIANTE GRASSE VERE RARE Mammillaria Gracilis VASO TERRACOTTA BIANCO

Prezzo: in offerta su Amazon a: 17,5€


Esposizione

Mammillaria questo tipo di piante non necessita di molte cure, e quindi la coltivazione risulta abbastanza semplice . L'esposizione soleggiata è quella ottimale, facendo ben attenzione nel periodo estivo a non esporla al sole nelle ore più calde della giornata.

Le irrigazioni dovranno essere non troppo frequenti e dovranno essere sospese nel periodo invernale.

Nel periodo invernale le piante necessitano di un periodo di riposo con una temperatura costante a 12 -14 gradi. Quest'essenza sopporta anche temperature più basse, ma non al di sotto dei 6 gradi. La concimazione deve essere effettuata solamente nel periodo primaverile, con dei concimi a base di fosforo. Le mammillarie possono essere infestate dalla cocciniglia e da acari. Per questo è opportuno fare un trattamento preventivo una volta all'anno.

  • Mammillaria Il genere mammillaria è uno dei più numerosi tra le cactacee, conta infatti circa trecento specie di piante succulente, tutte originarie del Messico e dell’America meridionale; sono piante molto parti...

Pachypodium horombense - 3-4 cm - 2x!

Prezzo: in offerta su Amazon a: 17,5€


Mammillaria: Esposizione

Mammillaria questo tipo di piante non necessita di molte cure, e quindi la coltivazione risulta abbastanza semplice . L'esposizione soleggiata è quella ottimale, facendo ben attenzione nel periodo estivo a non esporla al sole nelle ore più calde della giornata.

Le irrigazioni dovranno essere non troppo frequenti e dovranno essere sospese nel periodo invernale.

Nel periodo invernale le piante necessitano di un periodo di riposo con una temperatura costante a 12 -14 gradi. Quest'essenza sopporta anche temperature più basse, ma non al di sotto dei 6 gradi. La concimazione deve essere effettuata solamente nel periodo primaverile, con dei concimi a base di fosforo. Le mammillarie possono essere infestate dalla cocciniglia e da acari. Per questo è opportuno fare un trattamento preventivo una volta all'anno.





Esposizione
Pianta che necessita di essere esposta ai raggi diretti del sole.

 
Sole pieno
Annaffiature
Annaffiare ogni 15-20 giorni, quando il substrato risulta asciutto da alcuni giorni; è consigliabile evitare gli eccessi, evitando che le piante siano troppo esposte alle piogge in questo periodo dell'anno.


Tenere asciutto
concimazione
Evitiamo di concimare le nostre succulente durante i mesi freddi; una concimazione tardiva infatti favorirebbe lo sviluppo di vegetazione ricca d'acqua, molto sensibile al freddo ed ai marciumi.


Esigenze della piante a novembre in un clima continentale.

COMMENTI SULL' ARTICOLO