Muschio nel prato

Muschio nel prato

Capita spesso che il nostro tappeto erboso appaia rovinato da macchie, più o meno grandi, di muschio, basso e compatto. Tale fenomeno avviene in particolare nelle zone del giardino in cui all'interno del terreno non è presente un buon circolo di ossigeno, a causa di un eccesso di umidità stagnante; si ha sviluppo di muschio anche in quelle zone, particolarmente all'ombra, in cui le piante del tappeto erboso non riescono a svilupparsi al meglio, a causa di una scarsa quantità di minerali nel terreno, o a causa di un terreno eccessivamente compatto.

In commercio sono facilmente reperibili appositi concimi antimuschio, che, nei casi meno gravi, possono essere sufficienti per debellare la presenza del muschio nel nostro tappeto erboso; spesso però il muschio è solo un sintomo di problemi più seri nel nostro tappeto erboso o nel nostro terreno. Ricordiamo che per ottenere un buon tappeto erboso, ben sviluppato e rigoglioso, è bene scegliere le giuste sementi, adatte all'esposizione del nostro terreno: banalmente evitiamo di scegliere una mistura di sementi per prato soleggiato quando il nostro terreno è prevalentemente all'ombra.

Anche la pratica dell'arieggiatura del prato in genere ci cautela dallo sviluppo di muschi, poichè favorisce la circolazione di ossigeno nel terreno e la conseguente circolazione di acqua e sostanze nutritive; un migliore sviluppo delle piccole piante tappezzanti che compongono il tappeto erboso inoltre sfavorisce l'insediamento delle "colonie" di muschi.

prato

Xclou 341224 - Arieggiatore per prato, con 32 lame zincate su due lati

Prezzo: in offerta su Amazon a: 19,91€


Concimazione e risemina

muschioRicordiamo che è buona norma praticare ogni anno, in coincidenza delle stagioni miti, quali autunno e primavera, praticare una risemina del prato, in modo da colmare gli spazi che si creano tra le piantine in seguito ai rigori invernali ed alla siccità estiva; oltre a questo una buona concimazione favorisce lo sviluppo di un prato più vigoroso e forte, che viene difficilmente attaccato da parassiti o malattie. Anche l'applicazione tra le piantine di apposito terriccio per tappeti erbosi può aiutare contro il muschio: il nuovo terriccio ricco e soffice, addizionato in genere con sabbia, favorisce la presenza di un terreno meno compatto e più permeabile.

  • Silene il genere silene riunisce numerose piante erbacee perenni, annuali o biennali, originarie dell'Europa, dell'Asia e dell'Africa, presenti in Italia anche come vegetazione spontanea. Le specie più usate...
  • tappeto erboso Salve,avrei alcune domande da porre per la cura del mio prato, che per molti anni è stato abbandonato. Il prato è quasi totalmente ricoperto da muschio e l'erba è quasi assente. Visto che devo proce...

Poster Alberi - Decorazioni pareti Pura natura Paesaggio Bosco Radura Estate Relax Sole Piante Flora Foresta Felci RamoI | Poster da parete Decorazione da parete Immagine by GREAT ART (140 x 100 cm)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 18,9€


Se il problema persiste

Spesso il muschio si sviluppa nelle zone ombreggiate del giardino, dove l'acqua tende a persistere nel terreno per giorni, soprattutto durante i periodi più freschi dell'anno; inoltre ne notiamo la presenza in caso di terreni poco profondi, molto acidi o poveri di sostanze nutritive. Se le cure che abbiamo portato al nostro prato si dimostrano vane forse è il caso di porre a dimora piccole perenni tappezzanti da ombra, il cui sviluppo contrasterà la crescita del muschio. Se il problema è molto esteso e il nostro terreno rimane costantemente umido o bagnato è invece il caso di praticare lavori più ampi per migliorarne il drenaggio: possiamo mescolare al terreno una buona quantità di sabbia; se invece il terreno risulta molto bagnato a causa della presenza di acqua costante, dovuta ad esempio allo scolo delle grondaie, o alla presenza di muri di contenimento a monte del terreno, possiamo valutare l'eventualità di praticare canali di scolo che ci aiutino a portare via l'acqua che viene a sommergere il terreno del nostro giardino.



Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO