Dracena - Dracaena



In questa pagina parleremo di :esemplare Dracena

Generalità

Si tratta di una delle piante da appartamento più diffuse, anche se non tutti ne conoscono il nome; dracaena proviene dal greco drakaina, ovvero femmina di drago: deriva dal fatto che da una delle specie, dracaena draco, si estrae da millenni una resina utilizzata come colorante, per ottenere la tonalità sangue di drago. Le dracene, oltre al nome bizzarro, hanno anche fogliame bellissimo, decorativo per tutto l'arco dell'anno, tanto bello da averle fatte diffondere in gran parte del globo. Le specie di dracena esistenti sono molte, la maggior parte originarie dell Africa tropicale, ma presenti anche in Asia; tutte le piante in natura sono grandi arbusti o piccoli alberi, dal fusto liscio ed eretto, scarsamente ramificato, e presentano il fogliame riunito in ampi ciuffi, prodotti soltanto all'apice dei rami. In vivaio sono presenti soltanto alcune specie, D. massangeana, D. marginata, D. sanderiana e poche altre, che hanno più o meno identiche esigenze colturali. Alcune specie vengono vendute con il nome di "tronchetto della felicità"; rametti sottili e attorcigliati ricevono invece il nome di "lucky bamboo".

In natura, tra le grandi foglie allungate, sbocciano anche piccoli fiori profumati, raccolti in sottili spighe, a volte pendule; questi fiori difficilmente vengono prodotti dalle piante coltivate in vaso, anche se talvolta capita, in primavera, diffondendo nell'aria dell'appartamento un profumo molto intenso e piacevole.

Come coltivarle

Dracena
Le dracena hanno il pregio di abituarsi ed adattarsi anche alle condizioni più estreme, sono quindi adatte ad essere poste nell'angolo tra i divani, sulle scale, nei negozi o negli uffici. Anche se sopravvivono in conduzioni non favorevoli, ciò non significa che si trovino sempre bene; in effetti se il clima e la luce non sono adatti prima di tutto non fioriscono, inoltre tendono a presentare il fogliame rovinato, si ammalano con facilità, o perdono di colorazione.

Visto che l'elemento di maggior decoro di queste piante sono le foglie, è forse bene imparare a coltivarle al meglio, in modo da sfruttare al massimo le loro caratteristiche.

Anche se possono sopportare di vivere in un angoletto buio della casa, le dracena non disdegnano una buona illuminazione, non diretta, ma diffusa, come quella che si può avere nei pressi di una finestra, o in un vano scale luminoso; se ne abbiamo la possibilità, ricordiamo di spostarle all'aperto in estate, in un luogo semiombreggiato, ma ben luminoso.

Temono il freddo, e vanno coltivate in zone con temperature minime non inferiori ai 10-12°C, evitiamo comunque di coltivarle in un luogo torrido, soprattutto se molto asciutto.

La dracena sopravvive anche a lunghi periodi di siccità, riprendendosi rapidamente quando le viene nuovamente somministrata acqua; per ottenere ciuffi di foglie rigogliosi è però bene annaffiare con regolarità, soprattutto quando il clima è caldo, o abbiamo l'impianto di riscaldamento attivo; oltre ad annaffiare il terreno nel vaso, non appena si sia ben asciugato, ricordiamo di fornire acqua anche attraverso vaporizzazioni della chioma: il fogliame delle dracene coltivate in clima secco tende a disseccare in punta, perdendo parte della sua bellezza.

Ogni 12-15 giorni aggiungiamo all'acqua delle annaffiature poco concime per piante verdi.

Cure particolari

Queste piante tendono ad avere spesso uno sviluppo abbastanza rapido; ogni 2-3 anni cambiamo il terriccio contenuto nel vaso, e se necessario aumentiamo il diametro del contenitore di qualche centimetro, per lasciare spazio alle radici. Se il fogliame risulta rovinato o dissecca, asportiamo tutte le foglie secche, in modo da favorire lo sviluppo di nuovo fogliame sano.

In vivaio troviamo nei vasi talee di rami di dracena, di diverse misure, coltivate nello stesso vaso; nel corso degli anni questi fusti possono crescere, senza mai ramificare, divenendo alte fino a 180-200 cm. In questi casi può capitare di avere un sottile fusto molto alto, con all'apice un piccolo cespo di foglie; per "ridimensionare" la nostra dracena possiamo semplicemente tagliare il fusto all'altezza da noi desiderata, e interrare la parte superiore, mantenendo il terreno umido, in modo da farla radicare. Anche la parte inferiore va annaffiata, perchè spesso, dal taglio da noi praticato, la pianta produrrà germogli e nuove foglie.

Le grandi foglie di dracena tendono con il tempo ad accumulare sulla pagina superiore smog, polvere, unto di cucina; ricordiamo perciò di pulirle, almeno una volta all'anno, utilizzando un panno in microfibra umido.

Dracena - Dracaena : Parassiti e malattie

Eccessive annaffiature, un terreno poco drenante, un clima eccessivamente asciutto, possono favorire lo svilupparsi di malattie.

Alla base delle foglie, dove la rosetta si unisce al fusto, spesso si annidano afidi e cocciniglie, che vanno debellati rapidamente, non appena li notiamo; malattie fungine del fogliame e delle radici si manifestano invece, in genere, con maculature di vario tipo sul fogliame, che lo rende decisamente poco decorativo.

I trattamenti vanno effettuati, di preferenza, a fine inverno, quando abbiamo la possibilità di spostare la dracena sul terrazzo, e spruzzarla con insetticidi o fungicidi idonei.


dracaena
dracaena
Si tratta di una delle piante da appartamento più diffuse, anche se non tutti ne conoscono il nome; dracaena proviene dal greco drakaina, ovvero femmina di drago: deriva dal fatto che da una delle spe ...
visita : dracaena
dracena pianta
dracena pianta
Sono proprietario di una dracaena marginata. Erroneamente sono state tagliate le punte della stessa in quanto si presentavano ingiallite, posso rimediare a tale errore?. Se si, come? In attesa g ...
visita : dracena pianta




Esposizione
Pianta che necessita di almeno alcune ore al giorno di irradiamento solare.

 
Sole pieno
Annaffiature
Annaffiare solo sporadicamente, circa una volta ogni 9-10 giorni, lasciando il terreno asciutto per un paio di giorni prima di ripetere l'annaffiatura; quando si annaffia si consiglia di evitare gli eccessi, ma di bagnare bene il substrato.


Tenere asciutto
concimazione
Si consiglia, per il periodo primaverile, una concimazione ricca in azoto, da ripetersi frequentemente, ogni 8-10 giorni, utilizzando un concime specifico per piante verdi, in dose dimezzata; in alternativa si può utilizzare del concime a lenta cessione, da applicare una sola volta ogni 4 mesi.


Esigenze della piante a aprile in un clima continentale.

  1. Commenti
  2. Invia ad amico

commenti

nome:

email:

commento :

Invia articolo ad un amico










Articoli Correlati



Dracaena
Dracena del Madagascar - Dracaena marginata
al genere delle Dracaena appartengono più di 150 specie, ognuna delle quali con numerose varietà. Queste piante sono sempreverdi e vengono coltivate prevalentemente per il loro fogliame, molto orna ...
Vai alla pagina Dracena del Madagascar - Dracaena marginata
Dracena
Dracena - Dracaena indivisa
Arbusto sempreverde succulento originario del Madagascar. Gli esemplari adulti, coltivati in piena terra, possono raggiungere i 2-3 metri di altezza. Hanno fusti carnosi, spessi e robusti, eretti, di ...
Vai alla pagina Dracena - Dracaena indivisa
dracena
Dracena marginata
Sono proprietario di una dracaena marginata. Erroneamente sono state tagliate le punte della stessa in quanto si presentavano ingiallite, posso rimediare a tale errore?. Se si, come? In attesa g ...
Vai alla pagina Dracena marginata
guzmania
Croton, guzmania, dracena
circa due settimane fa ho ricevuto una composizione di piante che comprende croton, dracena, guzmania e altri due tipi. Ho subito notato che il croton ha le foglie afflosciate e, infatti ne sono già ...
Vai alla pagina Croton, guzmania, dracena
Giardinaggio su Facebook Giardinaggio su Yuotube Forum Giardinaggio Registrazione a Giardinaggio.itForum Giardinaggio
Pagine più visitate di questa settimana
CaladioCaladio - Caladium x hortolanum pianta erbacea tuberosa perenne originaria dell'Am continua...
Stella di Natale Stella di Natale - Euphorbia pulcherrima Sono una delle piante più tipiche utilizzate per i continua...
Solanum Solanum capsicastrum originario dal Brasile, altezza e diametro 30 - 50 continua...
Gardenia  Gardenia - Gardenia jasminoides Le gardenie sono arbusti sempreverdi di medie dime continua...
Mandevilla splendensDipladenia - Mandevilla splendens pianta sempreverde rampicante originaria dell'Amer continua...





Altre piante simili


Frutteto

Frutteto
Il frutteto è uno delle passioni di molti dei nostri lettori. Poter "raccoglieri i frutti" delle nos...

... vai alla pagina Frutteto

Coltivazione Ortaggi

Coltivazione Ortaggi
La coltivazione degli ortaggi richiede tempo, impegno e una corretta conoscenza dei tempi di semina ...

... vai alla pagina Coltivazione Ortaggi




  • Entra nella sezione dedicata ad orto e frutta, dove troverai tutte le piante da orto e le piante da frutto con ampie descrizioni e consigli per la loro coltivazione.
  • Scopri la rubrica di giardinaggio.it dedicata alle piante ed ai fiori da giardino. Moltissime schede su altrettante specie ti sveleranno tutti i segreti del giardinaggio.
  • Ogni fiore porta con sé un messaggio, codificato da secoli dall'uomo e giunto ai nostri giorni ancora intatto ed immutato. Scopri il significato dei fiori e comunica con essi le tue emozioni!
  • Il mondo esotico delle piante grasse e delle piante carnivore si svela ai nostri lettori attraverso articoli interessanti, precisi e dettagliati.