Tillanzia - Tillandsia

La Tillandsia

Al genere tillandsia appartengono centinaia di specie, bromeliacee originarie dell'America meridionale; la specie più comunemente coltivata come pianta da appartamento è Tillandsia cyanea; si tratta di una piccola pianta, che produce una fitta rosetta di foglie rigide, arcuate, di colore verde scuro; dal centro della rosetta di foglie si produce una infiorescenza eretta, che si eleva al di sopra delle foglie, costituita da una specie di spatola di brattee rosate, tra cui sbocciano in primavera ed estate piccoli fiori di colore viola. Si tratta di una pianta esotica, ma molto comune in coltivazione in appartamento, anche grazie al fatto che non necessita di cure eccessive.
Come avviene per la gran parte delle bromeliacee, anche la tillandsia cyanea in natura è una pianta epifita: il suo apparato radicale non affonda nel terreno, ma nel misto di foglie in decomposizione che si annida nelle screpolature e fessure dei rami degli alti alberi della foresta pluviale. Da questa posizione le tillandsie traggono ciò che loro necessita per sopravvivere dall'aria e dalle piogge.
Tillanzia


Come coltivare la tillanzia

Tillanzia  Per coltivare queste piante in un luogo simile alle foreste pluviali porremo a dimora le piante in piccoli contenitori, contenenti pezzetti di torba e cortecce, sfagno, o altri materiali che rendano il terreno soffice e incoerente; generalmente non necessitano di concimazioni, ma non soffrono se forniremo loro la stessa acqua che forniamo alle altre piante dell'appartamento, quindi possono tranquillamente venire concimate ogni 10-12 giorni, con del concime per piante fiorite. Generalmente queste piante amano una elevatissima umidità ambientale, ma temono l'eccesso di acqua nel terreno; quando annaffiamo le nostre tillandsie possiamo anche soltanto inumidire periodicamente il substrato di coltivazione, evitando di lasciare le radici a mollo nell'acqua o il terriccio umido a lungo; per fornire alla pianta l'acqua di cui necessita periodicamente riempiamo il calice costituito dalla rosetta di foglie, utilizzando acqua pulita, prima di fertilizzanti. Soprattutto nei periodi di maggior caldo, o quando in casa è attivo l'impianto di riscaldamento, ricordiamo di aumentare l'umidità attorno alla pianta; possiamo farlo vaporizzando frequentemente il fogliame, oppure posizionando il vaso in un capiente sottovaso, sollevato con dell'argilla: sul fondo del sottovaso lasceremo costantemente dell'acqua, che evaporerà lentamente, aumentando l'umidità ambientale.

  • tillandisa cyanea Ritorno a consultarvi, poichè ho scoperto da poco il piacere di curare le amiche silenziose, ed ho parecchio da imparare! Grazie per la possibilità che ci date, a proposito!!! Adesso l'amica da salvar...


La vita delle bromeliacee

Tillanzia  Questo genere di piante tendono ad avere una vita abbastanza breve: non appena tutti i fiori sono sbocciati l'infiorescenza costituita dalle brattee colorate tende a scolorire e la pianta deperisce; nello stesso momento potremo vedere che attorno alla pianta in via di trapasso si stanno sviluppando nuovi germogli, che diverranno nell'arco di alcuni mesi nuove piccole piante. Queste piante possono essere lasciate dove sono, in modo da costituire negli anni dei cespi di piantine, oppure possono venire divise e sistemate in contenitori singoli.

Il ciclo vitale di una tillanzia coltivata in appartamento in genere può durare anche alcuni anni, quindi non stupiamoci se l'infiorescenza ci sembra sempre uguale e la pianta sembra non svilupparsi.


Tillanzia - Tillandsia: Le tillandsie più strane

tillandsia a questo genere appartengono centinaia di piante; la gran parte di queste si sviluppano completamente prive di apparato radicale, filtrando l'umidità di cui necessitano dall'aria.

Queste tillandsie in genere sono completamente ricoperte da squame che rendono il fogliame di colore grigio, o azzurro; sono piante molto ben adattate agli squilibri idrici, che possono sopravvivere per anni senza acqua, in una sorta di letargo, per poi ricominciare a svilupparsi non appena l'umidità ambientale torna ad essere favorevole. Per questa loro particolarità vengono purtroppo spesso utilizzate come decorazioni "morte" in composizioni di vasi o piccole statue da vivaio, dove vengono spesso incollate. Ricordiamoci che anche in questi casi si tratta di piante vive, nonostante prive di apparato radicale; se vogliamo che sopravvivano dovremo ogni tanto ricordarci di vaporizzarle con dell'acqua fresca e pulita. Generalmente queste specie di tillanzia tendono a svilupparsi meglio in luoghi freschi e umidi, pur sopportando siccità e alte temperature: se vogliamo vederle crescere è bene vaporizzarle più frequentemente più la temperatura sale. Come dicevamo, esistono centinaia di specie di tillandsie, con fogliame lineare, in rosette, colorato, ed anche alcune specie che si sviluppano come se fossero cespi di erba strappata, accatastata senza un apparente ordine. La più famosa è Tillandsia usneoides, reperibile con facilità in molti vivai.


  • tillandsia cyanea Ritorno a consultarvi, poichè ho scoperto da poco il piacere di curare le amiche silenziose, ed ho parecchio da imparare
    visita : tillandsia cyanea
  • pianta appartamento All'interno della sezione singole piante trovi tutte le schede delle principali piante d'appartamento. Ogni scheda prend
    visita : pianta appartamento
  • bromelia cura Le bromeliacee sono piante di origine tropicale, molto coltivate come piante da appartamento; si tratta di piante sempre
    visita : bromelia cura



Esposizione
Posizionare questa pianta in luogo semiombreggiato, dove possa ricevere alcune ore di luce solare diretta.

 
Posizione mezz'ombra
Annaffiature
Evitare di annaffiare troppo spesso, generalmente le annaffiature possono essere anche sporadiche, ogni 10-15 giorni.


Tenere asciutto
concimazione
Si consiglia l'utilizzo mensile di un concime apposito per piante fiorite, ricco in potassio e fosforo; in autunno le piante devono rinforzare i fusti e l'apparato radicale; i fertilizzanti autunnali sono abbastanza poveri in azoto, per evitare che lo sviluppo tardivo di nuova vegetazione renda la pianta troppo sensibile al freddo.


Esigenze della piante a settembre in un clima alpino.

COMMENTI SULL' ARTICOLO