Acmea - Aechmea

Generalità

Al genere aechmea appartengono circa cinquanta specie di piante epifite, sempreverdi, diffuse nelle foreste pluviali dell'America meridionale, dove si sviluppano sul tronco degli alberi, alla biforcazione dei rami. A. fasciata ha lunghe foglie carnose, appuntite, disposte in larghe rosette basali, di colore verde scuro, il nome fasciata deriva dalle larghe strisce orizzontali che vistosamente decorano le foglie, costituite da pruina blu-grigio. Ogni 2-3 anni al centro della rosetta di foglie si sviluppa una particolare infiorescenza, costituita da numerose brattee semilegnose, di colore rosato, tra cui sbocciano piccoli fiori lilla o bianchi. L'infiorescenza della Acmea rimane decorativa per mesi, quindi dissecca; spesso dopo la fioritura la pianta deperisce, mentre sviluppa alcuni germogli basali, che possono essere rimossi per dare origine a nuove piante, oppure lasciati nello stesso contenitore, in modo da originare un largo gruppo di piante, che produrranno contemporaneamente le nuove infiorescenze. Molto apprezzata come piante da appartamento, la aechmea oltre che molto decorativa è anche di facile coltivazione.
Aechmea primera

Rare Heirloom Swan Swan macchiato Bottiglia Zucche Semi 10pcs, confezione originale, Giardino ornamentale Zucche Semillas de plantas

Prezzo: in offerta su Amazon a: 13,37€


Esposizione

Acmea La Acmea si coltiva in appartamento, in luogo abbastanza luminoso, ma non a diretto contatto con la luce solare; si sviluppa senza problemi anche in luogo ombreggiato o semiombreggiato. Teme il freddo, e non sopporta temperature inferiori ai 15°C.

  • Acmea Le piante di acmea (Aechmea fasciata) arrivano da molto lontano, ma da tempo hanno trovato spazio nelle nostre case, dove vengono coltivate per la bellissima e prolungata fioritura e per il fogliame. ...
  • Acmea Buongiorno, ho comprato da circa un mese un'aechmea blue rain che tengo nel soggiorno, una volta alla settimana bagno poco la terra e aggiungo un po' d'acqua nel calice delle foglie, quello da cui par...
  • acmea L’acmea trifasciata è una tipica pianta da appartamento, appartenente alla famiglia delle bromeliacee; è originaria dell’America meridionale, ed è epifita, ovvero le sue radici non affondano nel terre...
  • Guzmania lingulata Le due esigenze principali delle piante di Guzmania lingulata sono: il caldo ed un'elevata umidità. Si piantano alla fine della primavera o all'inizio dell'estate, in vasi di circa 10 cm, utilizzando ...

Kalanchoe piante in vaso Piantine plena vaso piantine longevità nuovo anno lunare semi di fiori 50 semi

Prezzo: in offerta su Amazon a: 10€


Annaffiature

aechmea distichantha In natura queste piante vivono in luoghi con altissima umidità, è quindi consigliabile vaporizzare saltuariamente le foglie dell'intera pianta; le annaffiature si praticano riempiendo il calice costituito dalle foglie, ed evitando di inumidire eccessivamente il substrato di coltivazione. Possono sopportare senza problemi brevi periodi di siccità.


Terreno

acmea fasciata Le piante di Acmea si coltivano in un terriccio soffice e ricco, mescolato con cortecce o altro materiale incoerente, per simulare il substrato che hanno a disposizione in natura. In genere non è necessario rinvasarle spesso, anche se talvolta si pongono in contenitori grandi, a causa del peso che possono raggiungere le piante ben sviluppate.


Moltiplicazione

Dopo la fioritura è possibile asportare i germogli basali, che vanno fatti radicare in un miscuglio di torba e sabbia in parti uguali, da sistemare in un contenitore da porre in luogo protetto, con temperatura costante.


Parassiti e malattie

Gli eccessi di annaffiature possono causare lo sviluppo di marciumi radicali. E' bene controllare che il terreno scelto sia adeguato e consenta il buon drenaggio dell'acqua; nel caso si noti il problema, occorre intervenire diminuendo le annaffiature e, nel caso, travasando la pianta in un substrato più drenante.


A. Fulgens

acmea fulgens Originaria del Brasile, alta trenta - trentacinque centimetri, ha foglie spinose, piccole che formano una rosetta aperta, l'infiorescenza è una pannocchia ovale con numerosi fiori peduncolati azzurri che compaiono in agosto - settembre e sono seguiti da bacche vermiglie.


A. Marmorata

E' originaria dell'America del Sud, è alta cinquanta - sessanta centimetri. Le foglie sono di colore verde bianco, e le infiorescenze rossastre.


Acmea - Aechmea: Scheda Aechmea fasciata

acmea fasciata Generalità:

è una pianta epifita che vegeta attaccata alla corteccia di altre piante, procurandosi l'acqua e le sostanze nutritive attraverso le foglie.

Ha poche radici ma quelle che produce sono molto robuste

Le foglie striate di bianco di colore verde grigio, formano una rosetta e hanno spine nere lungo il margine. Al centro della rosetta si trova uno stelo che porta brattee rosa e fiori azzurro - rosati. Quando i petali cadono, restano le brattee che sembrano fiori ma non lo sono.

Fioritura:

fiorisce una sola volta nella sua vita verso giugno luglio.

Esposizione:

vegeta a mezz'ombra in casa, vicino ad una finestra, ma dietro le tende per evitare l'irradiazione solare diretta.

Temperatura:

tra i 18 e i 25 gradi di giorno e tra i 15-20 di notte. Non ama le correnti d'aria.

Annaffiature:

scarse in inverno, in primavera si versa un po' d'acqua non calcarea nella rosetta al centro delle foglie.

Concimazioni:

del fertilizzante liquido nell'acqua dell'innaffiatura ogni due settimane circa nel periodo vegetativo.

Moltiplicazione:

dopo la fioritura la pianta muore e produce alcuni getti laterali che possono essere fatti radicare circondando la loro base con muschio o torba. Si staccano i getti laterali con un coltello affilato e si lasciano asciugare per uno o due giorni, si piantano quindi e si sostengono fino a quando le radici non si sono sviluppate, cosa che si può accertare dando loro alcuni colpi molto lievi.

Parassiti e malattie:

il ragnetto rosso si manifesta con macchie brunastre sulle foglie più giovani.


Guarda il Video



Esposizione
Posizionare questa pianta in luogo semiombreggiato, illuminato direttamente dai raggi solari per alcune ore al giorno.

 
Posizione mezz'ombra
Annaffiature
Evitare di annaffiare eccessivamente; in genere è sufficiente fornire acqua ogni 15-20 giorni, o anche meno; più il clima è freddo e meno la pianta necessita di annaffiature; si consiglia di sospendere le annaffiature durante i periodi con temperature molto rigide.


Tenere asciutto
concimazione
In inverno è consigliabile sospendere, o ridurre drasticamente, le concimazioni; infatti un eccessivo sviluppo di vegetazione tenera e di nuovi germogli esporrebbe eccessivamente le piante al rischio di gelate.


Esigenze della piante a dicembre in un clima mediterraneo.

COMMENTI SULL' ARTICOLO