Barbecue carbonella

vedi anche: Barbecue muratura

Generalità

La carbonella è un combustibile derivato dal legno e purificato, ottimo per l’accensione del barbecue. In commercio si trovano differenti tipi di carbonella, ma al di là della qualità è anche importante saperla accendere. In ogni caso è sempre sconsigliato usare sostanze infiammabili come l’alcool, e qualora si dovessero avere delle difficoltà, è bene acquistare solo prodotti specifici in forma liquida o in pastiglia. Prima dell’utilizzo è bene leggere sempre le indicazioni riportate sul prodotto.

barbecue a carbonella

Tepro 1061 "Toronto" Barbecue a carbonella con trolley

Prezzo: in offerta su Amazon a: 146,14€
(Risparmi 2,86€)


Come accenderla

carbonellaLa carbonella deve essere distribuita in uno strato all’interno del barbecue e poi accesa. Può succedere che si spenga con facilità, in questo caso si può alimentare la fiamma facendo del vento. Quando si decide di organizzare un barbecue è importante accendere con anticipo la carbonella poiché impiega del tempo per riscaldarsi e consentire quindi di cucinare il cibo. La carbonella è pronta quando su ogni pezzo di carbone si è creato un leggero strato di cenere. Il calore sprigionato è in grado di durare per molte ore e quindi consente di grigliare anche molto cibo. La carbonella non deve essere toccata assolutamente con le mani dopo essere stata accesa, poiché anche i carboni che possono sembrare spenti sono molto caldi. Bisogna sempre utilizzare una tenaglia per il camino per spostare i vari carboni, oppure per allargarli qualora l’intensità del calore fosse troppo intensa solo da una parte.

  • piante da giardino In questa sezione parliamo di arbusti.Una raccolta di schede dettagliate sulle diverse specie coltivate nei nostri giardini.I consigli per una giusta scelta in base alle esigenze della vostra aiuo...
  • arredamento giardino Le giornate soleggiate invitano a passare più tempo all’aria aperta, a contatto con la natura; per meglio godere di giardini, terrazzi o semplici balconi, possiamo attrezzare le nostre aree verdi con ...
  • Benvenuto nella sezione di giardinaggio.it dedicata ai mobili da giardino dove interessanti articoli spiegano caratteristiche, qualità e peculiarità dei diversi modelli e delle diverse tipologie prese...
  • Utilissime per chi deve gestire grandi superfici come per chi vuole mantenere l'ordine nel proprio giardino domestico, le casette da giardino possono essere costruite in differenti materiali, avere va...

Sochef G641415 Barbecue Gringo

Prezzo: in offerta su Amazon a: 138,5€
(Risparmi 20,5€)


Come spegnere e riporre i carboni

I carboni devono spegnersi da soli senza versare l’acqua e soltanto dopo si deve togliere accuratamente la cenere, che a lungo andare potrebbe rovinare il vostro barbecue. I carboni ancora integri possono essere riutilizzati e quindi sistemati in un altro contenitore. Non c’è da temere che la carne grigliata possa avere qualche gusto strano perché anche gli oli per l’accensione sono studiati appositamente per questa funzione. Pur trattandosi di un piccolo fuoco, la carbonella accesa non deve essere mai lasciata incustodita, sia perché potrebbe spegnersi sia perché qualche tizzone acceso, soprattutto in presenza di vento, potrebbe provocare danni. Si tratta di importanti accorgimenti da seguire per godere in tutta tranquillità del vostro barbecue.


In commercio

La carbonella è venduta in sacchi di peso differente, quella che avanza si conserva per un futuro barbecue. I barbecue in commercio sono quasi tutti adatti all’accensione con carbonella, poiché è il metodo maggiormente richiesto. Il costo di un barbecue a carbonella, sempre a seconda della grandezza, è inferiore rispetto al costo di un barbecue a gas. Per quanti amano cucinare le carni alla griglia diventa fondamentale avere a disposizione questo modello di barbecue, e se si amano anche le gite fuori porta, allora occorrerà scegliere un modello richiudibile e facilmente trasportabile.


Pulizia

La pulizia del barbecue a carbonella è pressappoco uguale a quella del barbecue a legna. Solo dopo aver tolto i carboni raffreddati, si può pulire l’interno aiutandosi con una piccola scopetta usata solo per questa funzione. Non bisogna mai passare all’interno uno straccio bagnato, poiché finirebbe per arrugginire il vostro barbecue. La griglia può essere tolta e lavata sotto l’acqua corrente. Ogni barbecue ha diversi livelli sui quali posizionarla, proprio per garantire una cottura ottimale del cibo. Non bisogna mai lasciarlo all’esterno durante il periodo invernale perché potrebbe danneggiarsi, è sempre preferibile coprirlo con un telo e riporlo in garage, lo spazio che occupa è davvero minimo.


Diversi utilizzi della carbonella

La carbonella può essere usata anche per realizzare gustosi barbecue invernali, direttamente nel proprio camino, accendendo al posto della legna i carboni e collocandovi sopra una griglia. Il carbone rispetto alla legna brucia più a lungo e questo permette di avere una griglia sempre pronta. Quando occorre prelevare dal sacchetto la carbonella evitate di farlo senza guanti per non sporcarvi di nero le mani. Se la carbonella viene usata per un barbecue in spiaggia, per spegnerla basterà coprirla con la sabbia. Il vecchio metodo dell’accensione con il cerino e i giornali può funzionare, ma solo se si ha un minimo di esperienza. Presso i negozi del fai da te o di giardinaggio, dove è possibile acquistare la carbonella, si vendono anche tutti gli attrezzi complementari al barbecue oltre che infinite soluzioni per facilitare l’accensione della carbonella e la pulizia del barbecue.


Barbecue carbonella: Aspetti positivi del barbecue a carbonella

Un piccolo barbecue a carbonella, se mantenuto in buone condizioni, può durare anche oltre dieci anni. Cucinare sui carboni permette di assaporare dei gusti più genuini e naturali e sicuramente lo stare in giardino senza farsi trascinare dai ritmi frenetici dei pasti quotidiani aiuta anche a rilassarsi. Effettivamente per molti il barbecue diventa un momento di puro relax, un’occasione per stare sereni insieme alla propria famiglia. Per altri è un vero è proprio ‘rito’ da svolgere almeno con frequenza settimanale. Insomma, ognuno sente l’esigenza di pranzare comodamente in giardino e non c’è nulla di meglio che può soddisfare questa esigenza di un comodo barbecue.



COMMENTI SULL' ARTICOLO