Cydonia, pesco giapponese, Fior di pesco - Chaenomeles japonica

Generalità

i cotogni da fiore e da frutto che vengono utilizzati per bonsai sono il chaenomeles japonica, il chaenomeles speciosa, il chaenomeles superba, e la pseucydonia sinensis, il cotogno da frutto. Chaenomeles speciosa è molto utilizzata come bonsai per le foglie più piccole rispetto alle altre specie, le quali solitamente mantengono una foglia abbastanza grande per una pianta bonsai; vengono comunque molto utilizzate per la corteccia decorativa, che si desquama lasciando macchie scure sul tronco, per i fiori bianchi o rosati, che nel caso del cotogo da fiore sono presenti sulla pianta per molti mesi, per i frutti, piccole mele aspre di colore giallastro. Inoltre altra caratteristica peculiare di queste piante è costituita dai rami contorti e spinosi.
Cydonia bonsai


Potature ed esposizione

Potature: essendo una pianta da fiore le potature più vigorose vanno effettuate quando non ci sono boccioli , quindi si consiglia di scegliere il periodo autunnale; per favorire una fioritura abbondante è bene tenere i rami corti, tagliandoli dopo averli lasciati crescere anche molti centimetri; in luglio è bene procedere alla cimatura dei germogli, si consiglia di togliere la maggior parte dei frutti se alla loro comparsa sono motlo abbondanti, questo eviterà di affaticare troppo la pianta.

Esposizione: queste piante non temono il freddo, quindi in inverno possiamo lasciarle all'esterno; gradiscono una posizione molto luminosa, anche soleggiata.

  • Fior di pesco Il chaenomeles, detto comunemente “cotogno giapponese, cotogno da fiore” o “fior di pesco”, è un arbusto, o piccolo albero, a foglia caduca molto apprezzato per la sua fioritura precoce e variopinta o...
  • Ficus retusa famiglia che riunisce alcune decine i specie di piante sempreverdi provenienti prevalentemente dalle zone tropicali, in natura raggiungono dimensioni imponenti, coltivate in vaso si mantengono sui 2-...
  • Acero bonsai Gli aceri sono tra le piante più coltivate come bonsai da esterno; si prediligono le molte varietà di acer palmatum, grazie alla già ridotta dimensione del fogliame rispetto al altre specie di acero; ...
  • narcisi salve, vorrei sapere perchè è da cinque anni che i miei narcisi non producono più fiori. grazie...


Cydonia, pesco giapponese, Fior di pesco - Chaenomeles japonica: Altri consigli

Annaffiature: durante tutto il periodo di fioritura le annaffiature devono essere molto frequenti, ma non eccessive, mantenendo il terreno umido, ma non troppo bagnato. In inverno fornire acqua una volta al mese, osservando comunque che non asciughi troppo ed evitando di annaffiare nel caso di gelate prolungate. Durante il periodo vegetativo concimare ogni 15 giorni, utilizzando in primavera un concime ad alto tenore di azoto, in autunno passare ad un concime ad alto tenore di fosforo.

Terreno: i cotogni non sono molto esigenti per quanto riguarda il terreno; per ottenere un substrato ideale si possono mescolare sabbia, torba e argilla in partri uguali. Si consiglia di non rinvasarli troppo spesso, poiché le radici non crescono molto; procedere al rinvaso ogni 3-4 anni, possibilmente in autunno, per evitare di compromettere la fioritura.

Moltiplicazione: i cotogni producono alla base numerosi polloni, per avere nuove piantine è necessario staccarli dalla pianta madre e lasciarli radicare in un miscuglio di torba e sabbia in parti uguali, ponendoli da subito in vaso singolo.

Parassiti e malattie: spesso vengono attaccati dagli afidi, che rovinano fiori e frutti. Le mele cotogne sono sovente attaccate dalla mosca della frutta.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO