Azalea - Azalea japonica

vedi anche: Azalea

Generalità

arbusto originario del Giappone, diffuso in Europa e in Nord America, con piccole foglie ovali verde scuro e fioritura abbondante e molto vistosa; i fiori sono semplici, riuniti in mazzetti, di colori che vanno dal bianco, al rosso, al rosa, al viola. Abbastanza diffusa come bonsai, specialmente le varietà con foglie e fiori più piccoli; seguendo con attenzione poche regole generali questo bonsai non presenta troppe difficoltà.
Azalea japonica bonsai


Potature, esposizione e annaffiature

Azalea japonica bonsaiPotature: le potature si eseguono solitamente alla fine della fioritura, a fine primavera o a inizio estate.

Esposizione: le azalee amano posizioni molto luminose, ma non i raggi diretti del sole, se non nelle ore più fresche della giornata, e gradiscono stare al riparo dal vento. In inverno è bene tenerla in posizione riparata dalle gelate.

Annaffiature: è opportuno fornire una cospicua quantità d'acqua, possibilmente non calcarea, mantenendo sempre il terreno umido; durante i periodi più caldi dell'anno vaporizzare dell'acqua distillata sulle foglie. Evitare comunque di inzuppare eccessivamente il terreno e di creare dannosi ristagni idrici. Fornire del concime per piante acidofile ogni 15 giorni, a partire da maggio fino alla fine di agosto.

  • Viola Le varietà di viola del pensiero sono ibridi perenni a vita breve, o comunque coltivate come annuali o biennali; le specie madri provengono generalmente dall'Europa e dalla Turchia, le più utilizzate ...
  • viole Queste piccole annuali, o perenni dalla breve vita, sono ibridi derivati dall'incrocio di alcune specie di viola di origine europea, incrociati per ottenere fiori grandi e fioriture prolungate. In eff...
  • Violaciocca Le violeciocche sono piante tipiche dei vecchi giardini; per un po' di tempo sono passate di moda, indicate come "piante della nonna" e in quanto tali sembrava dovessero essere disprezzate, almeno in ...
  • cheiranthus Il Cheiranthus è una pianta erbacea perenne sempreverde originaria dell'Europa e delle isole Canarie; queste piante non sopportano molto bene il freddo invernale, e quindi vengono spesso coltivate com...


Azalea - Azalea japonica: Altri consigli

Terreno: le azalee gradiscono un terreno a ph acido, mantenerle in un terreno composto da due parti di torba bionda, una parte di sabbia e due parti di argilla. Rinvasare ogni 2-3 anni a fine estate, potando vigorosamente le radici, ricordandosi di fornire più acqua nei giorni appena successivi al rinvaso.

Moltiplicazione: avviene per seme, da piantare in maggio, in terriccio che va mantenuto umido fino alla comparsa delle piantine, che vanno rinvasate l'anno successivo. Si possono prelevare talee all'inizio dell'estate, che vanno fatte radicare in un miscuglio di torba e sabbia in parti uguali.

Parassiti e Malattie: come tutte le piante acidofile soffre di clorosi ferrica in presenza di calcare nel terreno o quando l'acqua delle annaffiature è troppo dura. Può essere colpita da afidi e da cocciniglie.


Guarda il Video
  • azalea japonica L'azalea non costituisce un genere a sé ma rientra nel genere dei rhododendron. Tale genere si divide in due gruppi: i r
    visita : azalea japonica
  • bonsai azalea Il Bonsai azalea è un arbusto dalle origini Giapponesi, ma è molto diffuso in Europa e in Nord America, la sua caratteri
    visita : bonsai azalea



Esposizione
Posizionare questa pianta in luogo semiombreggiato, dove riceva i raggi solari durante le ore più fresche della giornata.

 
Posizione mezz'ombra
Annaffiature
Ogni 2-3 giorni intervenire con le annaffiature, annaffiando soltanto se il terreno è ben asciutto; si consiglia di evitare i ristagni idrici.


Tenere Umido
concimazione
Si consiglia una concimazione regolare, utilizzando un concime specifico per piante acidofile; ricordiamo che l'utilizzo di concimi a lenta cessione permette di concimare le piante una volta sola ogni tre-quattro mesi.


Esigenze della piante a luglio in un clima mediterraneo.

COMMENTI SULL' ARTICOLO



sitemap %>