Canna fiorifera - Canna indica

Generalità

La canna fiorifera, chiamata anche canna indica, è una pianta erbacea rizomatosa perenne originaria dell'America meridionale; produce lunghe foglie ovali, appuntite, rigide, erette, di colore molto decorativo, verde-bluastro, oppure verde-bruno, o anche con margine in colore contrastante. A partire da giugno-luglio, fino ai primi freddi producono lunghi fusti eretti, rigidi, alti fino a 120-150 cm, che portano un pannocchie compatta di fiori molto colorati, che sbocciano in successione. Le canne in genere producono fiori nelle tonalità del giallo e del rosso, anche se esistono ibridi rosati o color salmone. Queste piante rizomatose sono molto apprezzate nei giardini, utilizzate soprattutto in larghe macchie d'angolo, o anche in capienti contenitori. Le radici carnose tendono ad allargarsi molto; è consigliabile rimuovere i fiori appassiti, in modo da prolungare la fioritura; se si lasciano i fiori le canne producono lunghi baccelli contenti piccoli semi tondeggianti, in genere fertili.
Canna


Esposizione

canna indica pianta Le specie di canna indica vengono poste a dimora in luogo prevalentemente soleggiato, o semi ombreggiato, soprattutto nelle zone con periodo estivo molto caldo e secco; i rizomi carnosi possono sopportare gelate brevi, ma nelle zone con inverni molto freddi vanno riparate all'interno durante i mesi freddi; si possono coltivare in vaso, portando in luogo riparato i contenitori in ottobre, oppure si procede ad estirpare i rizomi, non appena le foglie hanno cominciato ad essiccare; i rizomi vanno ripuliti, quindi si ripongono in sacchetti di tessuto, mescolati con segatura o corteccia sminuzzata, da tenere in luogo buio e asciutto. Si pongono a dimora durante la stagione primaverile.

  • Il genere canna conta circa una decina di specie, tutte originarie del continente Americano, ed in particolare dell'America meridionale; nei luoghi di origine le canne sono coltivate da millenni, sia ...
  • canna indica La canna è una pianta erbacea rizomatosa di grandi dimensioni, originaria dell’America meridionale; trova posto in giardino, o in vasi di grandi dimensioni, poiché produce un buon apparato radicale, e...
  • Calamo Il calamo aromatico, anche conosciuto come canna odorosa, è una pianta acquatica perenne rizomatosa semi-sempreverde, originaria dell'Europa, dell'Asia e del nord America. Si presenta come un ciuffo d...


Annaffiature

canna indica bulbo In genere le specie di canna fiorifera si accontentano dell'acqua delle piogge come irrigazione, anche se annaffiature regolari, da somministrare quando il terreno è ben asciutto, promuovono una rigogliosa fioritura e permettono di apprezzare maggiormente tutta la bellezza di queste piante; durante il mese di settembre si interrompono le annaffiature per permettere alle piante di andare in riposo vegetativo. Da aprile ad agosto è necessario sciogliere nell'acqua delle annaffiature del concime per piante fiorite, ogni 15-25 giorni per garantire una crescita ottimale delle nostre piante di canna indica.


Terreno

Per quanto riguarda il terreno, possiamo affermare che queste piante si sviluppano senza problemi anche nella comune terra da giardino, ma è consigliabile porle a dimora in terreno fertile, ben drenato, soffice e profondo per ottenere buoni risultati di crescita della canna fiorifera.

Per chi desiderasse potare la pianta, è utile sapere che non è necessario provvedere alla potatura. La canna indica infatti non ha bisogno di essere tagliata per svilupparsi al meglio. E' sufficiente eliminare le parti secche o danneggiate per non far sviluppare malattie o parassiti con maggior facilità.


Moltiplicazione

frutto canna indica La moltiplicazione della canna fiorifera avviene in primavera per seme, oppure in autunno per divisione dei rizomi.


Canna fiorifera - Canna indica: Parassiti e malattie

In genere, queste piante non vengono colpite da parassiti o da malattie. Non è necessario quindi provvedere a particolari cure per la loro crescita.





Esposizione
Posizionare questa pianta in luogo semiombreggiato, dove riceva i raggi solari durante le ore più fresche della giornata.

 
Posizione mezz'ombra
Annaffiature
Si consiglia di annaffiare frequentemente, cercando di mantenere il terreno leggermente umido, ma evitando gli eccessi; il formarsi di ristagni idrici è nocivo anche per alcune piante che amano l'umidità.


Tenere bagnato
concimazione
In questo periodo dell'anno è consigliabile fornire una buona dose di concime per piante da fiore, ricco in azoto e potassio, per favorire lo sviluppo del fogliame ed una abbondante fioritura; utilizzando un concime a lenta cessione una sola applicazione sarà sufficiente; con altri tipi di concime è necessario ripetere l'applicazione ogni 8-10 giorni, utilizzando una dose dimezzata rispetto a quella consigliata in etichetta.


Esigenze della piante a agosto in un clima mediterraneo.

COMMENTI SULL' ARTICOLO