Emerocallide - Hemerocallis

Hemerocallis

Le piante appartenenti al genere hemerocallis sono apprezzate soprattutto per le forme e i colori straordinari dei fiori dalla bellezza fugace, effimera; infatti il nome hemerocallis (di origine greca) significa “bellezza di un giorno”, espressione che si riferisce proprio alla breve durata dei fiori dell'hemerocallis.

Le piante di Emerocallide sono erbacee perenni, con radice tuberosa, originarie dell'Asia e dell'Europa; l'apparato radicale ingrossato costituisce, a livello del terreno, una larga corona carnosa, dalla quale spuntano numerosissime foglie nastriformi, simili a grossi steli di erba, arcuate, lunghe 40-70 cm, che costituiscono ampi cespi; da giugno-luglio fino ai freddi autunnali tra le foglie si sviluppano alcuni fusti eretti, carnosi, rigidi, alti 70-100 cm, che portano numerosissimi boccioli, che sbocciano in successione; ogni singolo fiore dura soltanto un giorno, ma ogni pianta produce numerosi steli floreali, ognuno dei quali porta molti fiori, quindi la fioritura delle hemerocallis dura settimane.

I fiori sono costituiti da sei larghi petali, leggermente carnosi, arrotolati verso l'esterno, di forma triangolare; esistono fiori con forme leggermente diverse, decisamente triangolari, oppure arrotondati, a forma di imbuto. Le specie botaniche hanno fiori di colore giallo, arancio e rosso.

La diffusione di queste piante come essenze da giardino e come fiori recisi ha però portano alla produzione di numerosissimi ibridi, dai colori più disparati: generalmente hanno la gola di colore giallo o verde, il colore dei petali invece può essere il più vario, dal bianco fino al porpora scurissimo, quasi nero; esistono poi molte varietà a più calori, con il bordo contrastante o con striature di due o tre colori. Le specie sono numerose, alcune sempreverdi, altre a foglie caduche.

hemerocallis giallo

Floriana Collection 250 cormi (bulbi da fiore) di CROCHI PRIMAVERILI del valore di €40.

Prezzo: in offerta su Amazon a: 30€


Caratteristiche generali Hemerocallis

Il genere hemerocallis, originario dell'Europa centrale e delle regioni temperate dell'Asia, conta poche specie (circa 30), ma un elevato numero di varietà: oggi ve ne sono più di 3500. Diverse varietà sono state create in Giappone dove la pianta è molto diffusa, e infinite cultivar sono il risultato di processi di ibridazione realizzati dai vivaisti.

L'hemerocallis è una pianta erbacea perenne costituita da un rizoma da cui si dipartono le radici e le lunghe foglie. Il rizoma immagazzina risorse a sufficienza, che permettono alla pianta di resistere anche a lunghi periodi di siccità.

Le foglie verdi, nastriformi, possono essere persistenti o semipersistenti a seconda della varietà. Alcune varietà più recenti, ad esempio la “Golden Zebra”, hanno il fogliame deciduo con screziature che rendono la pianta ancora più bella.

I fiori dell'emerocallide hanno una forma a imbuto, che li rende molto simili ai gigli, con una straordinaria varietà di petali: petali singoli oppure doppi, con il bordo ondulato, come la “Curley Ripples”, o il bordo ricurvo, come la “Big Bird”.

Altrettanto vari sono i colori dei fiori: dal bianco al rosa, dall'arancio al marrone, dal giallo al rosso granato: il solo colore finora assente sembra essere il blu. Alcune varietà sono bicolori, ad esempio la “Wineberry Candy” dal colore rosa intenso con sfumature interne fucsia e il centro del fiore di colore giallo.

Sebbene la durata dei fiori sia breve, la loro quantità è notevole, e il periodo di fioritura è piuttosto lungo: alcune varietà fioriscono l'intera estate e altre fino all'arrivo dei primi freddi, ad esempio la “Stella d'Oro”. Alcune varietà sono profumate, come la “Agape Love”, la “Ben Arthur Davis” o la “Citrina”, con un delizioso aroma di limone.

Hemerocallis in breve
Famiglia Liliacee
Genere Hemerocallis
Tipo di pianta Ornamentale
Origine Asia
Fogliame  Caduco, persistente o semipersistente (a seconda della varietà)
Portamento  A cespuglio
Uso In fioriere, aiuole, bordure o giardini rocciosi
Altezza a maturità  Da 50 a100 cm
Velocità di crescita  Rapida
Malattie e parassiti Limacce, afidi, ruggine, ragno rosso
Temperatura Resiste al caldo e al freddo (anche a temperature inferiori allo 00).

  • Emerocallidi  Pianta perenne con radici rizomatose, le specie botaniche di emerocallidi provengono dall'Asia, ma da molti decenni queste piante stanno riscuotendo un enorme successo in occidente, in particolare neg...
  • Eremoro  L'Eremurus o eremoro è una varietà di bulbosa originaria dell'Asia centrale appartenente alla famiglia delle Liliacee. Il suo bulbo si caratterizza per essere una radice tuberosa che presenta 2 o 3 ge...
  • Hedychium pianta perenne rizomatosa, originaria dell'Asia; forma ampi cespi di lunghe foglie lanceolate, di colore verde scuro o verde bluastro, a seconda della specie. I densi cespugli possono raggiungere con ...

Nuovo arrivo! Narciso Fiore Narciso semi assorbimento della radiazione Narcissus tazetta Semi Piante da camera, 100 semi / Lot, # CNPQA6

Prezzo: in offerta su Amazon a: 9,85€


Come coltivare l'hemerocallis

Coltivare l'hemerocallide è molto facile, perciò anche gli inesperti possono provarci: saranno senza dubbio ripagati dagli splendidi fiori di una pianta che non richiede cure particolari, è molto resistente e sopporta condizioni climatiche e terreni molto diversi.

La messa a dimora deve avvenire preferibilmente in autunno o primavera. Preparate il terreno aggiungendo al normale terriccio del compost per facilitare la crescita.

Se piantate l'hemerocallis in piena terra, ponete le varietà di piante più grandi a una distanza di 70 cm circa l'una dall'altra, mentre per quelle nane possono bastare anche 30-40 cm. Interrate i rizomi a 3-4 cm dalla superficie del terriccio. Nei luoghi più freddi, durante l'inverno eseguite una pacciamatura di paglia o foglie secche, per proteggere le radici dal gelo.

Se l'hemerocallis viene coltivato in vaso, occorre procedere periodicamente al rinvaso quando la pianta si è sviluppata molto. Non spostate la pianta una volta scelta la posizione, poiché l'hemerocallis non ama i cambiamenti.


Esposizione

hemerocallis bonanza L'hemerocallide preferisce in genere molta luce e sole, ma per alcune varietà, che si accontentano anche di poche ore di luce, sono consigliabili le posizioni a mezz'ombra, poiché il sole diretto, soprattutto nella stagione calda, potrebbe danneggiare i fiori e le foglie.

Per ottenere una fioritura abbondante è necessario che le hemerocallis godano di almeno 5-6 ore giornaliere di sole diretto, preferendo il sole del mattino, soprattutto durante le stagioni più calde. Alcune specie sono molto resistenti al freddo, altre invece sono delicate e poco rustiche. Prima di porre a dimora in piena terra un'emerocallide è bene accertarne la rusticità, in caso contrario si consiglia di porre a dimora i tuberi in grandi contenitori, da riparare in serra fredda durante l'inverno.

Oltre a essere utilizzati per abbellire giardini, gli hemerocallis si prestano anche alla coltura in vaso. Se si desidera tenerli su un balcone o una terrazza, occorre piantarli in recipienti molto grandi, profondi almeno 30 cm. Per la coltivazione in balcone o terrazza, è consigliabile scegliere le varietà che non raggiungono dimensioni notevoli, ad esempio la “Stella d'oro” (25-40 cm di altezza).

L'emerocallide resiste sia alle temperature elevate sia a quelle basse, anche inferiori allo 0°.

La coltivazione dell'hemerocallis
Coltivazione Facile
Manutenzione Limitata
Esposizione Sole o mezz'ombra
Terreno Ricco di humus, leggero, drenante
Pulizia/potatura Eliminazione degli steli e delle foglie appassiti
Necessità idrica  Normale
Umidità suolo  Normale
Concimazione Nel periodo della fioritura: ogni 2-3 settimane
Moltiplicazione Divisione dei cespi


Annaffiature

hemerocallis fulva Da marzo ad ottobre annaffiare l'Emerocallide con regolarità, attendendo sempre che il terreno sia ben asciutto tra un'annaffiatura e l'altra; in ogni caso le hemerocallis possono sopportare periodi anche lunghi di siccità senza gravi problemi, anche se la qualità delle fioriture può risentire dell'assenza di acqua; durante i mesi invernali si evita di annaffiare, soprattutto nel caso di specie a foglie caduche.

Nel periodo immediatamente successivo alla messa a dimora, mantenere il terreno umido. In seguito, la pianta non necessita di alcuna cura. Nelle regioni meno piovose, durante l'estate è necessario assicurare alla pianta delle innaffiature periodiche, poiché l'assenza di acqua può nuocere alla fioritura.


Terreno

Hermerocallis 2 Utilizzare un buon terreno sciolto e ben drenato, possibilmente leggermente acido, e ricco in materia organica. Per mantenere il terreno fresco è bene pacciamarlo con cortecce o foglie secche. L'Emerocallide deve essere posto in un terreno che garantisca un ottimo drenaggio in quanto il possibile ristagno dell'acqua può rovinare irreparabilmente il bulbo di questo fiore.

A differenza di altre bulbose il bulbo di questa pianta può essere tenuto non completamente interrato.

Il calendario dell'hemerocallis
Messa a dimora  Primavera o autunno
Fioritura Giugno-luglio (a seconda delle varietà)

Per quanto riguarda il terreno, l'hemerocallis non è molto esigente. Il terriccio può essere quello utilizzato in genere per il giardino, ricco di humus e leggero, ma drenante. Per la messa a dimora, unite al terriccio del compost, e aggiungete della sabbia, se il terreno è argilloso.

Per una migliore fioritura si può utilizzare un concime ogni 2-3 settimane.


Moltiplicazione

La moltiplicazione di questo genere di piante avviene generalmente per divisione dei cespi, in primavera o in autunno.

Per divisione dei cespi

La divisione dei cespi può essere effettuata quando la pianta ha raggiunto delle dimensioni notevoli ed è diventata sufficientemente robusta. La divisione consentirà di ridurre i cespi che si sono accresciuti troppo e di ringiovanire le piante più vecchie. Effettuate l'operazione in autunno (se in inverno non vi è il rischio di gelate) o in primavera, con un attrezzo ben affilato in modo da avere dei tagli netti che non espongano la pianta a malattie.

Tagliate una porzione di un cespo dividendo le singole piante insieme alla radici per favorire l'attecchimento, e facendo attenzione a non danneggiarle. Prelevate i cespi più vigorosi e metteteli a radicare direttamente in piena terra oppure in vaso. Dopo la messa a dimora annaffiate copiosamente per un breve periodo. Dopo l'attecchimento, l'emerocallide non richiede altre cure.


Parassiti e malattie

Hermerocallis 3 Possono venire attaccate da afidi, cocciniglia, acari e ruggine; condizioni di scarso drenaggio o di annaffiature eccessivamente abbondanti possono favorire lo sviluppo del marciume del colletto. In caso si noti la presenza di parassiti è bene intervenire tempestivamente con l'utilizzo di specifici prodotti insetticidi.

L'hemerocallide è resistente a parassiti e malattie perciò non ha bisogno di nessuna cura. Può tuttavia subire l'attacco di limacce, afidi, ruggine e ragno rosso.


Dimensioni Hemerocallis

Le dimensioni della pianta dell'hemerocallis variano a seconda delle cultivar: alcune possono raggiungere anche 1 metro di altezza, mentre altre varietà nane misurano appena 30 cm circa. Perciò, anche l'utilizzo della pianta è diverso a seconda delle dimensioni: le varietà nane si prestano a tappezzare vialetti e giardini, le specie più alte sono utilizzate in giardini rocciosi, sotto gli alberi per arricchire il giardino con una nota di colore, o in aiuole a fare da sfondo ad altri fiori.

Le varietà più grandi – che raggiungono un metro di altezza – possono infatti essere piantate vicino ad altre piante da fiori per realizzare meravigliose composizioni ornamentali. I fiori coloratissimi dell'hemerocallis si accordano molto bene con le piante appartenenti al genere delle graminacee ornamentali o dell'achillea. Un accoppiamento riuscito è hemerocallis-rosa: il ricco fogliame dell'emerocallis metterà maggiormente in valore le rose. L'hemerocallis può anche arredare una parte di giardino posta vicino a un piccolo corso di acqua poiché la pianta resiste all'umidità.


Varietà Hemerocallis

Hemerocallis Esistono migliaia di cultivar e ibridi di hemerocallis, con dimensioni diverse e con fiori dalle forme e colori più singolari.

Stella d'Oro, varietà nana con fiori giallo oro caratterizzati da un lunghissimo periodo di fioritura. I fiori giallo oro creano un gradevole contrasto con le foglie verdi. Può essere utilizzata in bordure o giardini rocciosi, ma anche in fioriere su balconi e terrazzi grazie alle sue dimensioni ridotte (25-40 cm).

White Temptation, con grandi fiori giallo pallido, quasi bianchi. Ama l'esposizione al sole e resiste al freddo, anche a temperature inferiori allo zero. Fogliame caduco.

Citrina: varietà che può superare gli 80 cm, con foglie lunghe e sottili, con numerosi fiori giallo tenue e un delicato profumo di limone. Fiorisce in giugno-luglio.

Minor, varietà originaria dell'Asia, raggiunge i 50 cm di altezza, con fiori gialli che sbocciano nel periodo maggio-giugno e foglie molto sottili. In Cina, i fiori dell'hemerocallis costituiscono un alimento tradizionale

Prairie Blue Eyes, un hemerocallis dai colori davvero singolari: petali blu lavanda e gola giallo chiaro. Pianta alta fino a 70 cm che fiorisce nel periodo giugno-agosto.

Little business, pianta piuttosto piccola (40 cm circa), adatta a essere coltivata in vaso. Fiori vellutati di colore rosso geranio con gola giallo-verde.

Jolyene Nichole, fiori belli e delicatissimi. Il colore rosa intenso e i petali dai bordi arricciati fanno di questa varietà una delle più apprezzate. Questi fiori sono talmente belli da sembrare finti. Sebbene la loro durata sia breve, il lungo periodo di fioritura e i numerosi boccioli della pianta, vi assicureranno splendidi fiori dalla fine della primavera all'intera estate. Nonostante l'apparenza delicata, la pianta è resistente come tutte quelle appartenenti al genere hemerocallis.


Potatura Hemerocallis

Non è necessario provvedere a una vera potatura e ci si può limitare a eliminare gli steli florali appassiti o rovinati. In autunno procedete al taglio delle foglie per stimolare una ripresa vegetativa più vigorosa in primavera. Se esiste il pericolo di gelate, è opportuno eseguire l'operazione di taglio in primavera.


Emerocallide - Hemerocallis: Curiosità

Tutte le parti degli hemerocallis sono commestibili, perciò sono utilizzati anche in cucina, ad esempio in Giappone, i germogli si mangiano fritti e i petali dei fiori compaiono nelle insalate.





Esposizione
Pianta che necessita di essere esposta ai raggi diretti del sole.

 
Sole pieno
Annaffiature
In questo periodo dell'anno non è necessario annaffiare troppo spesso la pianta; in genere si interviene ogni 20-25 giorni, ma soltanto se il terreno è asciutto.


Tenere Umido
concimazione
In inverno è consigliabile sospendere, o ridurre drasticamente, le concimazioni; infatti un eccessivo sviluppo di vegetazione tenera e di nuovi germogli esporrebbe eccessivamente le piante al rischio di gelate.


Esigenze della piante a dicembre in un clima alpino.

COMMENTI SULL' ARTICOLO