Crespino - Berberis vulgaris

Generalità

Nome: Berberis vulgaris L.

Raccolta: I frutti in autunno, le foglie tra giugno e luglio.

Proprietà: Diuretico, febbrifugo, antiemorragico, aperitivo, tonico, ipotensivo, lassativo.

Famiglia: Berberidacee.

Nomi comuni: Spinapurci, uva de la Madona, uvetta, scotanella, crespin, pisacara, uva de la levr.

crespino

Opere vol. 12 - Psicologia e alchimia

Prezzo: in offerta su Amazon a: 56,95€
(Risparmi 10,05€)


Crespino - Berberis vulgaris: Proprietà

Habitat: Boschi fino ai 1800 metri.

Parti usate: I frutti e le foglie.

Conservazione: I frutti si consumano di solito freschi, ma è possibile essiccarli in luoghi ombreggiati e umidi, così come le foglie.

Uso: Solo per uso interno: decotti e infusi delle foglie e gelatine dei frutti.

Note: I frutti sono molto ricchi di vitamina C e si caratterizzano per un sapore abbastanza aspro.

  • berberis  vulgaris Questo genere di pianta conta circa 450 specie di arbusti o piccoli alberi, sempreverdi o a foglia caduca, originari dell'Asia, dell'Europa e del Cile. I crespino o berberis hanno fusti sottili, mol...
  • Berberis Il genere berberis conta centinaia di specie, diffuse un po’ in tutto il mondo, in zone con clima temperato, dall’Asia al nord America, dall’Europa alle zone fresche e montuose del sud America. Si tra...
  • crespino Albero della famiglia delle Berberidaceae, il crespino è scientificamente chiamato Berberis vulgaris ed il suo nome deriva dal greco, lingua in cui significa conchiglia; i suoi petali, infatti, forman...
  • Da millenni l'uomo ha trovato nelle piante preziosi alleati per l'igiene e la salute del suo corpo, ed anche dello spirito; già nei secoli passati i primi medici utilizzavano fiori, radici, foglie e c...

Suggestioni

Prezzo: in offerta su Amazon a: 8€





Esposizione
Pianta che necessita di essere esposta ai raggi diretti del sole.

 
Sole pieno
Annaffiature
Durante i mesi freddi annaffiare saltuariamente, inumidendo il terreno ogni 25-30 giorni, evitando di bagnare eccessivamente il substrato.


Tenere asciutto
concimazione
Si consiglia di sospendere le concimazioni durante il periodo invernale; un eccessivo apporto di nutrienti infatti favorirebbe lo sviluppo di nuova vegetazione, troppo sensibile alle basse temperature.


Esigenze della piante a dicembre in un clima continentale.

COMMENTI SULL' ARTICOLO