Ciliegio varietà

Durone nero di Vignola

Albero di discreto sviluppo e di media fertilità. Produce frutti grossi di color rosso nerastro con polpa scura, dolci e di ottimo sapore,resistenti allo spacco. Matura ai primi di giugno la varietà precoce e a fine giugno quella tardiva. Ne esistono di differenti caratteristiche, per questo vengono distinti con il nome di Durone nero I, Durone nero II e III. Di solito, quelle comunemente coltivate e vendute nei vivai appartengono alla varietà Durone I. Gli alberi di questo tipo si presentano come piuttosto vigorosi e resistenti, non molto produttivi rispetto ad altre tipologie di ciliegio. Non è autofertile, quindi necessita di altri impollinatori, come il Durone nero II e III, la Mora di Vignola o la varietà Adriana. E' una varietà piuttosto resistente agli interventi esterni; può essere colpita da Pseudomonas.
Durone nero di Vignola


Ferrovia

ciliegie ferrovia E' una varietà di ciliegio comunemente coltivata in Italia. Albero di vigoria elevata, portamento assurgente, produttività medio-elevata. Il frutto è di grossa pezzatura, con peduncolo lungo, buccia rosso brillante, polpa rosa, molto consistente. La qualità gustativa è buona. Si dice che il nome derivi dal fatto che la prima pianta di questo tipo è nata, nel 1935, vicino ad un casello ferroviario vicino a Sammichele di Bari. Negli anni si è diffusa sui terreni circostanti, diventando la tipologia più coltivata nel territorio di Turi. Ha una buona resistenza dopo la raccolta, anche una settimana, fattore non secondario per poterla trasportare anche oltre i confini italiani. E' un albero a maturazione tardiva e con produzione di media quantità.

  • ciliegia Pianta di origini asiatiche, diffusa in Europa fin dai tempi antichi, Il ciliegio si può dividere essenzialmente in due specie diverse: il ciliegio a frutto dolce e il ciliegio a frutto acido. Il cili...
  • ciliegio Abito a 5 km da Belluno. Ho piantato un ciliegio circa 3 anni fa ( Duroni). Produce pochi fiori e conseguentemente pochissimi frutti (qualche decina) come mai? Cordiali saluti a tutti Voi....
  • ciliegio Vorrei sapere come trattare delle piante di ciliegio acido colpite da "gommosi"...
  • ciliegie Discusso e controverso è il significato attribuito al ciliegio nel corso dei secoli e presso popolazioni diverse: nei Paesi dell'Europa Centrale il ciliegio è considerato da sempre protettore dei camp...


Lapins

ciliegie lapins Pianta di vigoria medio-elevata a portamento assurgente. La produttività è elevata e costante. E' autocompatibile per cui non necessita di impollinatori. La pezzatura è medio-elevata, la buccia è di colore rosso scuro brillante, la polpa è rosa, di consistenza medio-elevata, bassa sensibilità allo spacco. E' un'ottima varietà per l'elevata produttività e per l'epoca tardiva di maturazione. E' un albero di origine canadese, che viene coltivato anche per la sua abbondante produttività, tanto che i frutti tendono a presentarsi sotto forma di grappoli. La pianta di questo tipo richiede degli interventi di potatura costanti, per mantenerne la forma così da garantire una buona fioritura. I frutti sono piuttosto resistenti, ma non agli spacchi causati dalla pioggia.


Ciliegio varietà: Coltivazione ciliegio

Coltivazione ciliegio Dopo aver visto alcune delle tipologie di ciliegie più comuni, è bene dare alcune indicazioni su quali siano le tecniche di coltivazione più idonee per poter ottenere dei frutti abbondanti. Le piante di questo tipo vivono piuttosto a lungo e che si sviluppa meglio in un clima mediterraneo, anche se è una pianta che ben sopporta anche le basse temperature. E' un albero che non si presta alla coltivazione in vaso e nella fase di messa a dimora, è bene preparare il terreno mescolando del concime e della sabbia, così da avere un substrato dal buon grado di drenaggio. E' opportuno fornire una corretta quantità di acqua alla pianta, avendo però cura di controllare che non si formino ristagni idrici che risultano molto dannosi. Gli interventi di potatura vanno eseguiti con molta cautela perchè la pianta ne risente e non vanno effettuati su esemplari giovani. Le ciliegie, per una buona maturazione, hanno bisogno di una buona quantità di luce, che aiuterà ad avere un buon raccolto. Tra le patologie e le malattie che possono causare danni, è fondamentale controllare che non si formino ristagni d'acqua, in quanto l'apparato radicale potrebbe marcire rapidamente. La monilia è un fungo che può attaccare le piante di questo genere e provocare seri danni. E' bene prevedere dei trattamenti a base di rame per prevenire il problema. Anche la mosca del ciliegio può essere un fattore pericoloso, in quando si annida nei frutti, portando sofferenza alla pianta. In questo caso esistono appositi prodotti specifici da impiegare.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO