Carrubo - Ceratonia siliqua

Generalità

La Ceratonia siliqua, conosciuta comumenemente come carrubo, è un piccolo albero sempreverde, originario dei paesi che si affacciano sul mediterraneo. Ha fusto eretto, largo e tozzo, molto ramificato, con chioma tondeggiante, densa e disordinata; la corteccia è grigiastra, liscia, spesso presenta numerosi rigonfiamenti. Le foglie della Ceratonia siliqua sono grandi, composte, di colore verde scuro, spesse e cuoiose, lucide; in estate produce numerosi fiori rossastri, a cui seguono, sulle piante femminili, grappoli di lunghi frutti semilegnosi, baccelli verdi, che divengono marrone scuro a maturità. Ogni baccello contiene numerosi semi, commestibili, utilizzati nell'industria alimentare e in erboristeria. I carrubi sono piante molto diffuse nelle zone meridionali della nostra penisola, sono piccoli alberi dall'aspetto piacevole e leggermente "esotico" che li rende adatti anche come piante ornamentali.
Carrubo pianta


Esposizione

Carrubo frutti Parlando di quali siano le condizioni ideali e i luoghi migliori per la coltivazione del carrubo, si consiglia di porre a dimora la Ceratonia siliqua in posizione molto soleggiata; in genere i carrubi possono sopportare alcuni gradi al di sotto dello zero, ma solo per brevi periodi. Se la zona in cui sono stati piantati è sottoposta a temperature rigide è bene proteggerli con teli protettivi in tnt, soprattutto per quanto riguarda gli esemplari giovani, che risultano essere ancor più delicati e sensibili agli sbalzi termici. E' bene che questi esemplari possano ricevere parecchie ore di sole diretto al giorno.

  • carrubo Nome: Ceratonia siliqua L.Raccolta: Durante tutto l'anno.Proprietà: Le foglie sono astringenti, i frutti sono lassativi e diuretici se sono freschi, antiarroici ed espettoranti se secchi.F...
  • Tamerice Salve sono quà a chiedere a chiunque sia in grado di illuminarmi sulla scelta di uno o più alberi da mettere a dimora nel mio giardino.Chiedo consiglio perchè girando in lungo e in largo in internet...
  • carrubo In Italia le coltivazioni di carrubo più a nord si trovano in Toscana dove ormai si è naturalizzato. Abbonda in Sicilia e in Sardegna dove spesso si trova vicino al mirtillo, in Puglia è addirittura u...


Annaffiature

carrubo i carrubi sono piante mediterranee, adattate a sopportare periodi anche molto lunghi di siccità; annaffiare sporadicamente, bagnando abbondantemente e in profondità.

Le piante di Ceratonia siliqua, generalmente, si accontentano dell'acqua derivante dalle piogge, ma, in caso di esemplari giovani, è bene intervenire in caso di prolungata siccità. Le piante coltivate in vaso vanno annaffiate quando il terreno è ben asciutto.

In primavera interrare ai piedi della pianta del concime organico ben maturo.

I ristagni idrici possono provocare sofferenza alla pianta, quindi, in caso di annaffiatura, non fornirne una quantità eccessiva.


Terreno

Queste piante preferiscono terreni poveri, asciutti e molto ben drenati; utilizzare un buon terriccio universale, mescolato a sabbia e lapillo o pietra pomice a granulometria abbastanza grossolana. Sono comunque alberi rustici e possono adattarsi a qualsiasi tipo di terreno, purchè esso consenta un buon drenaggio, essendo i ristagni idrici pericolosi per la salute del carrubo.

I carrubi hanno crescita abbastanza vigorosa, quindi gli esemplari coltivati in contenitore vanno rinvasati ogni anno.

Queste piante possono essere propagate per semina nel periodo primaverile o in quello autunnale.


Carrubo - Ceratonia siliqua: Parassiti e malattie

carrubo Le piante di Ceratonia siliqua sono piante rustiche, che in genere non vengono colpite da parassiti o da malattie. A volte, però possono essere colpite dalle cocciniglie; per questo motivo, è bene utilizzare prodotti insetticidi a base di piretrina o metodi naturali, come un composto di acqua e sapone di marsiglia, da vaporizzare sugli esemplari colpiti, così da eliminare il problema.

Possono poi presentare delle malattie fungine, dovute principalmente ad un'eccessiva umidità.





Esposizione
Pianta che necessita di almeno alcune ore al giorno di irradiamento solare.

 
Sole pieno
Annaffiature
1-2 volte a settimana annaffiamo il terreno, ma solo se è perfettamente asciutto da almeno un giorno; in presenza di precipitazioni o di nuvolosità possiamo sospendere le annaffiature. Ricordiamo in ogni caso che le annaffiature devono essere praticate bangnado in profondità il terreno, evitando però ristagni idrici.


Tenere asciutto
concimazione
Concimiamo regolarmente ogni 8-10 giorni, con una dose dimezzata di concime per piante verdi; se preferiamo possiamo utilizzare un concime a lenta cessione, la cui azione dura per circa quattro mesi.


Esigenze della piante a luglio in un clima mediterraneo.

COMMENTI SULL' ARTICOLO