Cipresso - Cupressus sempervirens

Generalità

Il Cupressus sempervirens è una conifera sempreverde di dimensioni contenute, proveniente dal nord America, dall'Europa mediterranea, dall'Africa settentrionale e dall'Asia, solitamente di forma colonnare, più raramente fastigiata. Gli alberi di cipresso, generalmente, hanno chioma compatta, di colore verde brillante e foglie piccole, opposte, simili a squame, che, se strofinate, diffondono un odore caratteristico; i frutti (galbule) di questo genere di alberi sono tondeggianti, deiscenti, costituiti da capsule carnose, che a maturazione diventano legnose e si rompono liberando i piccoli semi.E' un genere di albero molto utilizzato nei giardini sui bordi di viali, anche come alberatura stradale.

Ne esistono numerose varietà, tutte accomunate dalla presenza di squame nelle foglie e da gemme con pigne tondeggianti.

Cipresso alberi

BONSAI CIPRESSO h.47 - Cupressus sempervirens

Prezzo: in offerta su Amazon a: 33€


Esposizione

Cipresso frutti il cipresso ama le posizioni soleggiate, possibilmente riparate dagli inverni troppo freddi, e dai venti. E' una pianta che bene resiste nei climi temperati e può sopportare il freddo, purchè non sia intenso. Le temperature rigide e il vento, infatti, ne possono provocare una forte sofferenza e anche la morte. Non sono piante particolarmente resistenti ad ambienti inquinati.

Le piante più giovani vanno interrate nel periodo primaverile, per consentire loro di poter acquisire forza e svilupparsi prima del calo delle temperature.

  • Taxodium albero Il Taxodium distichum , conosciuto come cipresso calvo o C. della Virginia, è una conifera caduca molto longeva originaria dell'America settentrionale e centrale; gli esemplari centenari possono raggi...
  • Cipresso di Lawson Questo genere comprende circa dieci specie di conifere sempreverdi originarie del Giappone, di Taiwan e degli Stati uniti. Sono alberi molto longevi e gli esemplari adulti possono raggiungere i 25-30 ...
  • cancro del cipresso Il cancro del cipresso è un'infezione causata dal fungo deuteromicete melanconiale Seridium cardinale (Wag) Sutton (sin: Coryneum cardinale Wag). Questa malattia è stata segnalata per la prima volta...
  • cinara cipressi Si tratta di un afide lacnide, che attacca diverse conifere appartenenti alla famiglia delle Cupressacee. Sono suscettibili Cupressus arizonica, C. macrocarpa, C. sempervirens, Juniperus phoenica, J.o...


Annaffiature

cupressus sempervirens Parlando di quali siano le esigenze di acqua del Cupressus sempervirens, possiamo dire che questo genere di pianta,solitamente, ama un terreno abbastanza umido, anche se sopporta periodi brevi di siccità; va annaffiato almeno ogni 10-15 giorni.

Gli esemplari più adulti di questi alberi sono molto più resistenti e possono accontentarsi delle piogge, perchè il loro apparato radicale riesce a svilupparsi in profondità, andando a prelevare l'umidità presente nel terreno.

In autunno e in primavera è opportuno interrare una piccola quantità di concime organico ai piedi dell'albero.

Quando si fornisce acqua, controllare che non si formino ristagni idrici, pericolosi per questi alberi.


Terreno

cipresso Il cipresso non ha particolari esigenze per quel che riguarda il tipo di terreno dove viene posto a dimora, l'importante è che sia ben drenato in quando i ristagni d'acqua risultano pericolosi e possono provocare marciumi radicali o l'insorgenza di malattie fungine.


Moltiplicazione

La moltiplicazione del cipresso avviene per semina in primavera, anche se questo metodo non è molto utilizzato a causa della crescita non troppo veloce. Si preferisce praticare talee, che vanno fatte radicare in un miscuglio di torba e sabbia in parti uguali, e vanno tenute in luogo temperato per almeno due anni prima di essere poste a dimora.


Cipresso - Cupressus sempervirens: Parassiti e malattie

cipresso Questi alberi hanno un aspetto maestoso ed imponente ma possono venire attaccati da malattie fungine che, se non curate, possono portare alla morte della pianta. Se si presentassero segni di questo tipo di malattia, come ingiallimento caduta di rametti, occorre eliminare le parti colpite definitivamente.

Gli afidi sono un altro tipo di problema che può colpire il Cupressus sempervirens, che vanno contrastati tramite l'utilizzo di prodotti insetticidi specifici o con metodi naturali, come un preparato a base di acqua ed aglio, fatto macerare al suo interno, da vaporizzare sugli esemplari colpiti.


  • cupressus Famiglia di conifere, generalmente sempreverdi, originarie del Mediterraneo orientale, diffuse a tutto il bacino Mediter
    visita : cupressus



Esposizione
Pianta che necessita di essere esposta ai raggi diretti del sole.

 
Sole pieno
Annaffiature
Evitare di annaffiare troppo spesso, generalmente le annaffiature possono essere anche sporadiche, ogni 10-15 giorni.


Tenere asciutto
concimazione
In questo periodo dell'anno la concimazione ha lo scopo di preparare le piante alla stagione fredda; in genere si interviene una sola volta, utilizzando un concime a lenta cessione specifico per piante verdi, non troppo ricco in azoto.


Esigenze della piante a settembre in un clima alpino.

COMMENTI SULL' ARTICOLO